Ableton vs Logic: Quale DAW è migliore e perché

Ableton vs Logic: Quale DAW è migliore e perchéAbleton vs Logic: Quale DAW è migliore e perché

Essendo due potenze della produzione musicale, il dibattito su quale DAW sia migliore tra Ableton Live e Logic Pro X è un vortice infinito di confronti positivi, con raramente un aspetto negativo tra i due.

Ableton Live ha conquistato il suo nome nell'ambito delle performance dal vivo, attirando persone che producono ed eseguono tutti i tipi di musica elettronica. Logic Pro è sempre stato considerato il musicista da cameretta, Pro Tools. Più economico ma completamente funzionale, di qualità da studio professionale e ricco di funzioni. Utilizzato più che altro per produrre tracce complete da suonare poi dal vivo con CDJ o simili.

Con il passare del tempo, le caratteristiche di entrambi hanno iniziato a diventare strettamente correlate... anche se ognuno di essi ha ancora le sue differenze. Entrambi servono come strumenti unici nel paradigma della manipolazione audio e della programmazione MIDI.

In questo articolo confronteremo Ableton Live 11 Suite Version e Logic Pro 10.7.3, ciascuno dei quali è il più aggiornato al momento in cui scriviamo. Verranno analizzate le caratteristiche, gli strumenti disponibili, i flussi di lavoro, i plug-in di elaborazione e di effetto, l'interfaccia utente/UX, ecc. In pratica, tutto ciò che un utente deve sapere per creare la propria musica nel modo più efficace possibile in ciascuna DAW. Entrambi i sistemi di produzione musicale si qualificano come strumenti validi. Sebbene Live possa essere utilizzato su Windows, in questo articolo ci concentreremo su entrambe le versioni per Mac.

Vista della disposizione

Logic Pro X con EQ Channel Strip e il leggendario sequenziatore di batteria Ultrabeat.
Logic Pro X con EQ Channel Strip e il leggendario sequenziatore di batteria Ultrabeat.

Il flusso di lavoro lineare di una DAW si svolge nella vista di arrangiamento. Mentre ogni funzione ha la sua finestra o il suo sottomenu, questa è la vista globale dell'intera composizione.

Logic Pro di Apple ha una vista lineare più tradizionale, in cui si ha pieno accesso a una singola striscia di canali selezionati sul lato sinistro dello schermo. Questo è utile per l'organizzazione e per apportare modifiche rapide al mix mentre si dispongono i clip, le tracce audio e le tracce MIDI sulla timeline. È inoltre possibile accedere a insert, strumenti, unità audio, midi fx, dinamica ed effetti basati sul tempo, nonché alle mandate agli effetti sui bus ausiliari. Se lo si desidera, è possibile eseguire un intero mix dalla vista di arrangiamento.

Gli strumenti di modifica del puntatore del mouse sono contenuti anche nella vista sessione (un altro nome per la vista arrangiamento). Logic dispone di numerosi strumenti per selezionare, tagliare, sfumare, cancellare, incollare, zoomare, automatizzare e deformare. Ognuno di essi può essere assegnato a un singolo comando chiave, in modo da velocizzare i flussi di lavoro che si eseguono spesso. Se siete amanti dei comandi da tastiera, Logic è incredibilmente versatile.

Facendo doppio clic su clip audio e clip MIDI dalla vista sessione, si apriranno rispettivamente le finestre dell'editor audio e dell'editor di piano roll, consentendo di supervisionare ulteriormente l'intera composizione da questo spazio sfaccettato.

Vista dell'arrangiamento di Ableton Live che mostra il volume della traccia, il panning e le mandate a destra e gli inserti in basso.
Vista dell'arrangiamento di Ableton Live che mostra il volume della traccia, il panning e le mandate a destra e gli inserti in basso.

La vista di sessione di Ableton Live è molto simile a quella di Logic, come la maggior parte delle viste di arrangiamento di qualsiasi workstation audio digitale. Le differenze sono sottili, ma hanno un impatto sufficiente sui flussi di lavoro.

Il layout della finestra di arrangiamento di Ableton prevede la sezione degli inserti nella sua area in fondo allo schermo. Inoltre, non utilizza i tradizionali slot verticali per gli insert, ma uno spazio orizzontale in cui è possibile trascinare e rilasciare plug-in, strumenti e anche semplici file audio. L'audio trascinato viene immediatamente convertito in uno strumento del campionatore, rendendo il flusso di lavoro di campionamento estremamente veloce.

Ableton Live ha un set di strumenti di editing con puntatore del mouse molto più condensato rispetto a Logic Pro X. Inoltre, non sono attivati da comandi chiave e utilizzano invece parti diverse della clip o della timeline per cambiare funzionalità.

Ad esempio, passando il mouse sul righello del tempo si visualizza una lente di ingrandimento. Questo è lo strumento di zoom, che consente di ingrandire e ridurre le clip e di modificarle di conseguenza. Se si passa il mouse appena sotto il righello del tempo, appare l'icona dell'altoparlante, che consente di fare clic e riprodurre da quel punto nel tempo. Posizionando il mouse sul bordo di un clip si attiva il trimming, facendo clic nell'area sopra la forma d'onda si visualizza una mano che consente di spostare i clip e facendo clic nell'area della forma d'onda stessa si possono effettuare selezioni per tagliare l'audio e spostarlo di conseguenza.

Naturalmente, la modifica vera e propria si effettua con comando + E e il consolidamento delle modifiche con comando + J. Le dissolvenze appaiono quando si raggiunge un certo livello di zoom e dispongono di un'interfaccia utente per le curve e la lunghezza della dissolvenza. Crea dissolvenze sui bordi del clip è una preferenza che si può attivare o disattivare nelle preferenze e che è utile per risparmiare tempo durante la modifica dell'audio.

Le differenze principali nella finestra di editing di ciascuna DAW rendono i flussi di lavoro molto diversi. Gli utenti dei comandi chiave preferiranno Logic Pro X, mentre per gli amanti del "ciò che si vede è ciò che si ottiene" Ableton Live è l'ideale.

MIDI: Editing, Effetti, Strumenti software, Controllori

Sintetizzatore Wavetable stock di Ableton Live.
Sintetizzatore Wavetable stock di Ableton Live.

Ableton dispone di una collezione immensamente utile di strumenti MIDI, come il Wavetable Synth, estremamente versatile e facile da usare. Con 2 oscillatori, non è eccessivo, ma ha un'ampia varietà di wavetable tra cui scegliere, la matrice di routing è facile da usare e la tonalità può ricordare da vicino un sintetizzatore analogico.

Live dispone anche di un ambiente midi altrettanto potente. I dati MIDI possono essere inseriti con la tastiera qwerty attivando l'icona della tastiera in alto a destra. Basta attivarla e la tastiera non è in grado di inviare segnali MIDI. È leggermente più veloce del comando + tasto K di Logic Pro. Come nel caso dello strumento di modifica del mouse nella vista arrangiamento, la maggior parte delle cose in Live sono proprio lì davanti a voi e non richiedono comandi da tastiera o sottomenu.

Piano roll in Ableton Live, con cursori di velocity e chance per ogni nota.
Piano roll in Ableton Live, con cursori di velocity e chance per ogni nota.
Rack FX MIDI in Ableton Live.
Rack FX MIDI in Ableton Live.

L'editing tramite il piano roll è rapido e spesso si attiva come in tutte le workstation audio digitali, semplicemente facendo clic sul clip MIDI. Il processo di Logic Pro è più o meno identico. Ogni DAW dispone inoltre di numerosi effetti MIDI che possono essere inseriti nella traccia MIDI desiderata, trasformando ogni DAW in un sequencer MIDI molto avanzato. Il suono MIDI di Live è in gran parte unico grazie alla straordinaria suite di effetti MIDI e alla loro facilità d'uso. I sottomenu sono ridotti a zero e i suoni interessanti vengono evocati in un istante, creando musica dal suono organico.

Ultrabeat, sequencer MIDI, strumenti di editing MIDI ed editor di eventi MIDI di Logic Pro.
Ultrabeat, sequencer MIDI, strumenti di editing MIDI ed editor di eventi MIDI di Logic Pro.

La lunga storia di sviluppo di Logic lo ha reso un titano del MIDI nel mondo digitale. Ableton Live impallidisce al suo confronto. Per cominciare, il set di strumenti è più ampio e, grazie alla possibilità di utilizzare i comandi a chiave, è molto più veloce una volta che ci si abitua. Inoltre, l'editor dell'elenco degli eventi visualizza il MIDI basato sull'ispettore in modo facile da leggere, consentendo di modificare tutti i dati MIDI inseriti. L'editing MIDI può diventare un processo abbastanza granulare, se lo si desidera.

La registrazione di loop MIDI in Logic Pro X ha un proprio set di funzioni, in cui si può scegliere tra la creazione di una cartella di take da sfogliare e comporre in seguito, l'unione di tutti i take in un unico file MIDI, la sovrapposizione di note, una combinazione di sovrapposizione e unione o la creazione di una traccia completamente nuova.

Logic è forse il mio sequencer di batteria preferito tra quelli basati su DAW. Tuttavia, il retro synth di Logic, la drum machine Ultrabeat, anche se un po' datato nel design dell'interfaccia utente, è un incredibile pezzo di tecnologia musicale. È uno dei plug-in MIDI stock più affidabili che Logic possa offrire e ha resistito alla prova del tempo dal punto di vista della funzionalità.

Contiene un sequencer step-input facile da usare, la possibilità di assegnare uscite multiple, un motore di sintetizzazione incorporato, cursori velocity/gate (che scorrono in modo univoco verso l'alto/il basso per la velocity e verso destra/sinistra per il gate lungo/corto), swing, accenti e una funzionalità che consente all'utente di trascinare i pattern creati nella vista arrange. Un kit completo contiene 25 voci MIDI, la 25esima delle quali si sposta su una scala cromatica, diventando un simpatico campionatore bonus, e potenzialmente una traccia di campionatore in meno che vi servirà nella vostra sessione, risparmiando un'altra voce MIDI.

L'architettura MIDI di Logic brilla anche nell'ambiente, dove è possibile indirizzare ulteriormente gli effetti e i dispositivi MIDI in entrata, in uscita e in giro. È come il Max MSP JR di Logic. Tutto questo, e comunque il layout di Logic per il MIDI è molto facile da capire.

App Logic Remote su iPad
App Logic Remote su iPad

Apple ha anche creato l'app Logic Remote, che consente il controllo completamente integrato di Logic Pro e Garageband tramite iPad o iPhone. Gli utenti che si sentono a proprio agio nelle performance con l'iPad apprezzeranno sicuramente l'usabilità e la portabilità dell'app Remote. Gli amanti dei tasti e delle manopole di una volta potrebbero desiderare qualcosa di più tangibile.

Ableton Push 2, uno dei tanti controller dedicati a Live.
Ableton Push 2, uno dei tanti controller dedicati a Live.

Penso che si possa affermare con certezza che Ableton Live è il migliore per quanto riguarda l'integrazione dei controller. Apple Logic Pro supporta la maggior parte degli stessi controller MIDI, ma non allo stesso livello. Il Push 2 si integra in Ableton a tal punto che non è necessario toccare il computer quando lo si utilizza.

È possibile muoversi tra i menu, selezionare suoni, strumenti, warp, tagliare a 64 pad, suonare accordi, scale, modi, creare loop MIDI e lanciare clip. Se volete esibirvi dal vivo con un controller specifico e state cercando di decidere tra Ableton Live e Logic Pro, affidatevi all'omonimo nome.

Registrazione, editing e missaggio audio

Logic Pro X ha armato e registrato il mixer e le viste di arrangiamento.
Logic Pro X ha armato e registrato il mixer e le viste di arrangiamento.

Per quanto riguarda la registrazione audio, Logic Pro X è dotato di funzioni sufficienti per eseguire progetti di piccolo e grande formato. Sia che siate a casa vostra con i vostri strumenti dal vivo, sia che siate in uno studio di registrazione professionale per eseguire una registrazione multitraccia di una banda di ottoni di 28 elementi, Logic Pro X è uno strumento efficace. Gli artisti dal vivo apprezzeranno anche la modalità a bassa latenza, che consente di registrare con un ritardo minimo per non distrarsi durante le sovraincisioni.

Anche il raggruppamento, un concetto antico di registrazione, è stato migliorato da Logic Pro X. Se avete bisogno di inviare più sorgenti in un unico posto, ad esempio prendendo le registrazioni mono da più microfoni della batteria e inviandole a un bus stereo per la compressione e altro, le pile di tracce di Logic rendono molto facile la creazione di sottogruppi. Si può anche scegliere se si vuole fare un sub-mix o semplicemente creare delle cartelle a scopo organizzativo durante il mix.

Intestazione della traccia Logic Pro configurata con la funzione freeze.
Intestazione della traccia Logic Pro configurata con la funzione freeze.

Da circa 10.5, Logic supporta con orgoglio 1000 tracce audio e/o MIDI. Per la musica è difficile usarne così tante, ma non si sa mai.

Se si arriva al punto in cui il sistema comincia a essere lento a causa dell'elevato utilizzo del DSP, è possibile avviare il congelamento delle tracce per risparmiare la CPU. Il congelamento della traccia congela le tracce desiderate, insieme a tutte le loro elaborazioni, e disabilita tutto ciò che si trova sulla traccia in questione.

Questa funzione non è possibile in Ableton Live. Quindi, se avete intenzione di registrare e mixare in grande formato, è un aspetto da tenere in considerazione.

Logic e Live supportano qualsiasi interfaccia Mac OS, o plugin di terze parti di vostra scelta, e potete assegnare più dispositivi se volete avere ingressi e uscite separati per qualsiasi motivo (cosa che Pro Tools non può fare). È inoltre possibile impostare inserti hardware e utilizzare le apparecchiature esterne come plugin esterni.

L'editing più profondo di Logic consente di prendere decisioni in modo rapido e semplice. Come spiegato nella sezione sulla visualizzazione delle sessioni, c'è un set di strumenti approfondito con cui è possibile tagliare, sfumare, fare loop, selezionare, inserire l'automazione a matita, silenziare le clip, associare le clip e l'elenco continua. Potete trovare rapidamente la combinazione che fa per voi e per il vostro caso d'uso, e memorizzarla in modo da poter volare attraverso i progetti di editing.

EQ e compressore dei canali di Logic Pro X.
EQ e compressore dei canali di Logic Pro X.

Attraverso i menu degli effetti audio di Logic, Logic Pro vanta un'ampia gamma di plugin di dinamica dal suono eccellente, un equalizzatore di canale integrato con visualizzatore sonoro e processori basati sul tempo, come riverberi, ritardi, flanger, phaser, ecc. Tutti in grado di competere con qualsiasi produttore di plugin di terze parti. Un'altra cosa da tenere in considerazione quando si calcola il budget.

Quindi, nella conversazione Ableton vs. Logic per il software di registrazione, Logic è ovviamente un prodotto più completo.

Tuttavia, se le vostre esigenze non sono così vaste come spiegato sopra, Ableton Live può fare al caso vostro. Magari state registrando solo una cosa alla volta, creando loop e semplici sovraincisioni mentre mettete insieme la vostra composizione.

Forse non è necessario registrare e suonare più strumenti con un numero elevato di tracce. Naturalmente, se si registra e si vive in loop, l'approccio rapido e semplicistico di Ableton Live potrebbe essere più desiderato.

Effetti

Logic Pro X e alcuni dei suoi più recenti plug-in multieffetto, Phat FX, Remix FX e Step FX.
Logic Pro X e alcuni dei suoi più recenti plug-in multieffetto, Phat FX, Remix FX e Step FX.

Logic Pro X ha requisito Camel Audio e con esso gli amati Camel Phat, Camel Space e Camel Audio Alchemy. I plug-in di effetti non hanno lo stesso suono e devo ancora fare un confronto tra gli originali e le versioni Apple, ma le versioni Multi-Effect di Logic hanno un suono fantastico, sono facili da usare e vengono fornite in dotazione con Logic Pro X.

Pedalboard in Logic Pro X.
Pedalboard in Logic Pro X.

Se siete chitarristi e registrate molto, invece di microfonare un amplificatore e registrare la distorsione, l'equalizzazione e la compressione direttamente nel file audio, potete registrare a secco e influenzare il segnale in un secondo momento con questi effetti plugin per chitarra dal suono piuttosto autentico. Utili per qualsiasi strumento, campione, suono di percussioni, voce, qualsiasi cosa che necessiti di essere sporcata, distorta, sfasata o alienata con un modulatore ad anello.

Il leader della logica, il progettista di ritardi.
Il leader della logica, il progettista di ritardi.

Logic dispone anche dei classici Delay Designer, Tape Delay e Space Designer - plug-in di vecchia data che hanno superato la prova del tempo per la loro qualità. Potete fidarvi della lunga storia di sviluppo di Logic e di una cosa che ha sempre fatto in modo eccezionale: creare effetti plug-in di elaborazione basata sul tempo.

Il Tape Delay, un'altra colonna portante, ha un suono realistico e caldo, simile a quello del classico Roland RE-20, a cui molto probabilmente si è voluto fare riferimento nel processo di sviluppo. Lo Space Designer rimane fedele al suo nome e permette di progettare spazi artificiali attraverso risposte all'impulso che possono essere registrate con l'applicazione IR Utility che viene lanciata dallo stesso Space Designer.

Se si sta cercando di creare un suono di riverbero specifico, le risposte all'impulso possono a volte essere la scelta migliore. L'applicazione IR Utility è un po' ostica all'inizio e avrei preferito che fosse stata integrata in Logic Pro (perché uscire da un'applicazione di registrazione per registrare?), ma è molto utile.

Riverbero ibrido, eco e tempo spettrale di Ableton Live
Riverbero ibrido, eco e tempo spettrale di Ableton Live

Se state cercando di trasformare i suoni in oblio, mantenendo però una grande estetica sonora, Ableton Live non vi deluderà. Certo, dispone di effetti di elaborazione basati sul tempo come Logic Pro, ma anche di fantastici effetti in grado di distorcere, balbettare, deformare e allungare i suoni. Ha effetti unici, come Spectral Time, che è un mix tra un looper e un delay e crea questi bei suoni "spectral smearing" che sono ottimi per le transizioni o semplicemente per sperimentare.

Max for Live MIDI Effects, Dr. Chaos e Probability Arp.
Max for Live MIDI Effects, Dr. Chaos e Probability Arp.

La sperimentazione e Max MSP vanno di pari passo. Il fatto che Max MSP sia integrato in Live gli conferisce una marcia in più per quanto riguarda l'innovazione. Mentre Logic Pro X dispone di tutto ciò che serve per creare da zero e perfezionare un brano straordinario. Max for Live è il tipo di strumento che aiuta artisti e produttori a creare nuovi generi. Prendiamo ad esempio il pacchetto Probability di Sonic Faction (che tra l'altro è gratuito).

La particolarità di questa suite di effetti sequencer è la possibilità di modificare la probabilità di accadimento di diversi eventi e parametri. Si può scegliere tra probabilità melodica, probabilità ritmica, probabilità di arpeggi o semplicemente caos, dove le melodie vengono create a caso. Strumenti come questi rendono piacevole... e probabile la ricerca di nuovi suoni.

Filtro automatico e Drum Buss di Live.
Filtro automatico e Drum Buss di Live.

Dal punto di vista funzionale, Live offre anche effetti audio come il vecchio filtro automatico. Ogni workstation audio digitale probabilmente ha qualcosa di simile, un filtro collegato a un LFO che si può impostare per modulare automaticamente come desiderato.

Sebbene sia semplice in teoria, è uno strumento molto efficace e suona bene su voci, chitarre, tastiere, archi, batteria, in pratica tutto ciò che ha bisogno di un pizzico di movimento ma che deve rimanere sottile. Drum Buss, un nuovo plugin aggiunto da Ableton Live 10 Suite (non disponibile in Ableton Live Standard o Ableton Live Lite), è un coltellino svizzero della dinamica. È un compressore, un saturatore, un eccitatore, un designer di transienti e un potenziatore di subarmoniche, tutto in uno.

Trovo che sia uno degli strumenti più utili per la batteria e l'ho trovato utile anche altrove, su voci, pad e campioni di archi. Si può usare su qualsiasi cosa si voglia far risaltare nel mix. È sicuramente all'altezza di rinomati produttori di plugin di terze parti come Waves, Izotope, SoundToys, ecc. Come tutti i plugin stock di Ableton Live, consuma poca CPU anche con un numero elevato di istanze.

Vista del loop dal vivo

Visualizzazione della griglia dei loop dal vivo in Ableton Live.
Visualizzazione della griglia dei loop dal vivo in Ableton Live.

Quando si parla di una DAW per le performance dal vivo e della funzionalità "clip-launch", Ableton contro Logic non è mai stata una conversazione. Ableton era l'unica DAW che eseguiva questo flusso di lavoro nello stesso modo in cui un DJ preparava i brani e li mixava con transizioni fluide.

Certo, si può collegare il computer a un mixer con un multitraccia di un gruppo di canzoni, ma è scomodo e molto soggetto a errori sul palco. Con Live, la facilità del layout e del flusso di lavoro ha cambiato le carte in tavola.

I concetti sono semplici: caricare i brani su una singola traccia in verticale e fare clic su play sulle tracce successive per contare e fermare la traccia precedente. In alternativa, è possibile creare una nuova traccia e caricare i brani che verranno riprodotti contemporaneamente ad altre tracce in riproduzione. Ogni spazio su una traccia è un pulsante di arresto per il clip attualmente in riproduzione su quella traccia. Tutto qui. Un sistema di autocue a prova di errore che ha fatto diventare DJ chiunque avesse un computer portatile e Ableton Live.

Tuttavia, la funzionalità di lancio dei clip è rimasta più o meno la stessa da quando è stata rilasciata. Inevitabilmente un'altra DAW si sarebbe messa al passo...

Griglia dei loop dal vivo in Logic Pro X.
Griglia dei loop dal vivo in Logic Pro X.

Ora, Ableton vs. Logic è la conversazione che stiamo facendo a causa del fatto che Logic Pro ha davvero alzato il tiro e ha implementato una vista di lancio delle clip molto ben fatta.

Hanno copiato alla lettera Ableton Live, ma lo hanno fatto con la loro interfaccia utente raffinata e amichevole per tutti. Potrebbe anche essere Garageband Live. Hanno anche fatto in modo che la funzionalità di looping dal vivo utilizzi il tradizionale formato di traccia della vista di composizione di Logic, in modo che gli esecutori di Logic dal vivo possano facilmente utilizzare sia la vista a griglia sia una vista a loro familiare.

Quindi, Ableton vs. Logic quando si tratta di performance dal vivo? Entrambi lo fanno bene e hanno funzionalità quasi identiche. L'unico vantaggio di Ableton è l'integrazione di controller dedicati, come Push 2, che gli artisti dal vivo possono utilizzare sul palco.

Audio in warping

La funzionalità Flex time di Logic mostra le funzioni Automatico, Monofonico, Affettamento, Ritmico, Polifonico, Velocità e Tempofono.
La funzionalità Flex time di Logic mostra le funzioni Automatico, Monofonico, Affettamento, Ritmico, Polifonico, Velocità e Tempofono.

Al giorno d'oggi, gli algoritmi audio elastici hanno portato a una correzione dell'intonazione dal suono naturale in tutte le workstation audio digitali. Uno dei più comuni e ben fatti è "Elastique", prodotto da un'azienda chiamata zplane.

Ableton Live dispone del time-stretching di zplane fin dai primi giorni, motivo per cui è stato uno strumento di warping così rinomato fin dall'inizio. Aziende come Steinberg, Image-Line (FL Studios), IK-Multimedia, MOTU, Native Instruments, Sony, Spotify e molte altre utilizzano la tecnologia di zplane.

Come sempre, Apple ha sviluppato un proprio programma per Logic Pro. Il warping è stato orribile fino a Logic 9, poi è diventato finalmente utilizzabile per la creazione di musica in tutti i settori, dal fissaggio delle batterie nelle canzoni rock al warping completo di intere canzoni per i remix di musica elettronica.

Quindi, Ableton e Logic nel flusso di lavoro del warping. Ognuno di essi utilizza i marcatori di warp, come la maggior parte delle applicazioni del mondo digitale di questi tempi. Le differenze tra Ableton e Logic sono minime, ma a seconda del vostro flusso di lavoro potreste preferire l'uno all'altro.

Visualizzazione del warp di Ableton Live con marcatori di warp e diverse impostazioni di warp: Beats, Tones, Texture, Re-Pitch, Complex e Complex Pro.
Visualizzazione del warp di Ableton Live con marcatori di warp e diverse impostazioni di warp: Beats, Tones, Texture, Re-Pitch, Complex e Complex Pro.

Ableton esegue il warping in una finestra dedicata che appare quando si fa doppio clic su un file audio. Alcuni potrebbero non gradire la timeline di arrangiamento e la timeline di editing audio "scollegate", altri potrebbero apprezzare il fatto di poter eseguire il warping in uno spazio dedicato, per poi tornare alla composizione.

Live divide inoltre gli algoritmi di warp in Beats per la batteria e le percussioni, Tones per la voce, Texture per i pad e i suoni d'atmosfera, Re-Pitch per cambiare la velocità del warp e Complex/Complex Pro per il warp dei brani nella loro interezza.

La versione Pro è leggermente più avanzata e utilizza più CPU. Tutte le versioni hanno un suono fantastico e consentono una selezione sufficientemente ampia per ottenere qualsiasi tipo di musica.

Logic esegue il warping sulla timeline della composizione in una speciale modalità "Flex", accessibile tramite un comando a chiave.

Dopo di che, utilizza i marcatori di curvatura proprio come Live, anche se dispone di alcuni algoritmi diversi: Polifonico per clip/canzoni multitraccia, Monofonico per voci e chitarre, Slicing per tagliare automaticamente l'audio in corrispondenza dei transienti, Ritmico per batteria e percussioni, Velocità per modificare l'intonazione durante la curvatura e Tempofono per emulare gli effetti a nastro della vecchia scuola.

Una volta che si inizia a scavare in ciò che è disponibile, può diventare un processo piuttosto granulare. Ableton non ha nulla di simile all'impostazione Slice, che consente non solo di tagliare automaticamente i transienti, risparmiando tempo se si effettuano questo tipo di modifiche, ma anche di riempire automaticamente gli spazi vuoti, di scegliere un tempo di decadimento tra le fette e di modificare la lunghezza della fetta.

Tempophone ha anche alcune funzioni che non esistono in Live e consente all'utente di modificare la dimensione della grana e la dissolvenza incrociata. Gli utenti di Live passano meno tempo a fare il warping, ma le opzioni non sono così numerose come in Logic. Dipende dal risultato desiderato. Ognuno di essi è incredibilmente efficace.

Conclusione

Abbiamo stabilito che l'editing più profondo di Logic gli consente di brillare maggiormente nel campo della registrazione e dell'editing audio, grazie alla sua rapida funzionalità di comando dei tasti personalizzabili e al supporto di un numero di tracce incredibilmente elevato. Abbiamo anche evidenziato il motivo per cui Ableton detiene probabilmente il trofeo di migliore DAW per le performance dal vivo, grazie alla sua funzionalità di lancio di clip di lunga data e all'integrazione con dispositivi hardware di grande qualità, come Push 2.

Se state cercando di prendere una decisione in base al prezzo, ogni DAW è abbastanza economica, anche se Logic Pro è difficile da battere a soli 199 dollari. Anche Ableton Live Lite è sempre un'opzione se siete incuriositi da Live, ma volete provarlo prima di acquistarlo. Potreste scoprire che la sua natura sperimentale è esattamente ciò che stavate cercando.

Logic Ableton, Ableton Logic... È difficile scegliere tra due strumenti straordinari per la creazione musicale. Il problema delle DAW al giorno d'oggi è che tutte fanno tutto, tecnicamente. Ciò che le rende utili è lo scopo per cui servono , e queste esigenze variano da produttore a musicista, a mixer, a compositore, a chi modifica i dialoghi, a chi crea effetti sonori, l'elenco dei casi d'uso continua. Trovate il vostro flusso di lavoro, quindi trovate la vostra DAW.

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!