Le migliori interfacce audio per Mac nel 2022

Le migliori interfacce audio per Mac nel 2022Le migliori interfacce audio per Mac nel 2022

L'aspetto elegante e il sistema operativo del Mac sono stati a lungo associati al mondo creativo, che si tratti di produzione musicale, design grafico o cinematografia. E mentre i PC stanno riducendo il divario in termini di affidabilità e funzionalità, quando si tratta di fare musica il Mac è ancora considerato una macchina di razza.

Parte di ciò è dovuto all'aspetto plug-and-play di queste macchine. Gli utenti Mac non devono preoccuparsi che i componenti all'interno della scatola non parlino tra loro. Tutto funziona e basta. In questo modo si può dedicare meno tempo alla ricerca della scheda grafica più adatta alla scheda madre e più tempo a concentrarsi sulla musica.

E se state facendo musica, avrete bisogno di un modo per far entrare e uscire il suono dal vostro computer senza sacrificare la qualità. Ecco l'interfaccia audio.

E adesso?

Che cos'è un'interfaccia audio per Mac?

In parole povere, un'interfaccia audio per Mac (o per PC) è un dispositivo che si collega al computer e consente di far entrare e uscire il suono da esso. Le interfacce audio si collegano tramite USB, Thunderbolt e (se vivete nel passato) Firewire. Alcune dispongono di più opzioni di connettività che consentono una maggiore flessibilità.

Per una guida più dettagliata sulle interfacce audio , consultate questo articolo. Ma leggilo dopo. Volete saperne di più sulle interfacce audio per Mac, vero?

Tutti i computer Mac sono dotati di una sorta di interfaccia audio, sotto forma di scheda audio. È così che si sente lo strano suono della rana quando si ricevono le notifiche o si parla con le persone durante le chiamate Zoom (sono disponibili anche altre videoconferenze).

La qualità dell'ingresso e dell'uscita di queste schede audio integrate non è però eccezionale. Va bene se state controllando il vostro Discover Weekly il lunedì mattina, ma non è quello che volete quando state cercando di catturare quel delizioso passaggio di chitarra acustica che avete appena scritto.

Ma ho davvero bisogno di un'interfaccia audio?

Ok, forse non state registrando la chitarra acustica. O la voce. O qualsiasi altra cosa. Sei un sample master e tutto viene prodotto "dentro la scatola". Bene. Potreste semplicemente collegare i vostri telefoni all'uscita per cuffie integrata in tutti i computer Mac e sareste a posto!

Ma se volete il meglio per la vostra musica (e perché non dovreste, orso pazzo!) vorrete ascoltarla al massimo del suo potenziale sonoro. Non potete collegare i vostri fidati monitor nearfield a una scheda audio.

E che cosa succede quando si decide di voler effettivamente registrare delle voci? O di collegare la vostra tastiera midi? O di portare la vostra musica nell'arena live, come Deadmau5?

Per tutto questo, e per molto altro ancora, è necessaria un'interfaccia audio esterna.

Qual è la migliore interfaccia audio per computer Mac?

Non ti preoccupare, cowboy! Quando si sceglie un'interfaccia audio, bisogna tenere conto di un gran numero di considerazioni. Ma per i lettori impazienti, ecco una rapida carrellata delle migliori interfacce audio per utenti Mac:

  • Presonus Audiobox USB 96 ($100)
  • Interfaccia audio USB Focusrite Scarlett Solo 3rd Gen (120 dollari)
  • Interfaccia audio MOTU M2 2x2 USB-C ($200)
  • Interfaccia audio M-Audio AIR 192|8 USB (240 dollari)
  • Interfaccia audio USB Solid State Logic SSL2 2x2 (270 dollari)
  • iConnectivity AUDIO4c Doppia interfaccia audio e MIDI USB-C ($400)
  • Audio universale Apollo Twin X Duo ($1200)
  • Steinberg AXR4T 28x24 Thunderbolt (2500 dollari)
  • Interfaccia audio Universal Audio Apollo x8 Heritage Edition 16 x 22 Thunderbolt 3 (3.800 dollari)
  • Avid Pro Tools Carbon ($4000)

(Si noti che tutti i prezzi sono approssimativi e possono variare da un rivenditore all'altro).

Così tanti! Come scegliere un'interfaccia audio?

La scelta dell'interfaccia per Mac dipende da molti fattori, non solo dal tipo di musica che si sta producendo. Innanzitutto parliamo di soldi, tesoro.

Bilancio

Non mettetevi in difficoltà finanziarie quando acquistate un apparecchio. Qualsiasi apparecchio, non solo le interfacce audio. Sebbene sia ragionevole proteggere l'acquisto per il futuro per consentire la crescita, non farete la migliore musica se siete stressati dai soldi.

Quindi, decidete in anticipo quale sarà il vostro budget per l'acquisto di un'interfaccia audio. Ci sono così tante marche e modelli sul mercato che avrete molte opzioni tra cui scegliere, indipendentemente dalle vostre esigenze. Inoltre, è sempre possibile aggiornare l'attrezzatura man mano che si procede.

Altre considerazioni

Ok, papà finanza ha detto la sua. Ora passiamo ai dettagli. Cos'altro bisogna cercare in un'interfaccia?

Ne ho parlato in dettaglio in un altro articolo, ma un rapido ripasso delle cose a cui dovrete pensare quando scegliete un'interfaccia audio include:

  • Numero di ingressi/uscite
  • Uscite per cuffie
  • Connettività
  • Qualità del suono e frequenze di campionamento
  • Preamplificatori microfonici
  • Connettività MIDI
  • Portabilità
  • Pacchetti software inclusi

Le 10 migliori interfacce audio per Mac

1. Interfaccia audio USB-C MOTU M2 2x2

Questa interfaccia audio USB di Mark Of The Unicorn offre una qualità audio elevata a un prezzo accessibile anche ai musicisti più attenti al budget. Progettata pensando alla portabilità, questa interfaccia alimentata a bus per Mac offre tutto ciò che serve al musicista solista o al produttore per fare musica in studio o in viaggio.

La maggior parte degli strumenti a cui è necessario accedere frequentemente si trova sulla parte anteriore dell'unità. Due ingressi possono gestire linee o microfoni, e l'interruttore di alimentazione phantom per ciascuno di essi è facilmente accessibile accanto agli ingressi. Il monitoraggio a latenza zero è accessibile tramite il pulsante one-touch, anch'esso situato sul pannello frontale.

Il display di misurazione a LED a colori consente all'utente di monitorare facilmente i livelli in entrata e in uscita, una caratteristica che non è presente in tutte le interfacce audio.

Sul retro sono presenti due uscite monitor analogiche, disponibili come linea e RCA, oltre alla comoda connettività MIDI.

Il software in dotazione comprende 6 GB di loop e suoni e Ableton Live Lite.

Caratteristiche di rilievo
  • Funzionalità di loopback per lo streaming live e il podcasting
  • Monitoraggio a latenza zero
  • Robusto e portatile, per il musicista o il podcaster itinerante
  • Include un'interfaccia MIDI
  • Solo due ingressi
Il mio verdetto

Se state cercando di acquistare la vostra prima interfaccia audio, potreste fare molto peggio della MOTU M2 USBC. Ha tutto ciò che serve per iniziare a fare musica fin da subito e può funzionare bene sia in studio che in viaggio.

2. Interfaccia audio USB Focusrite Scarlett Solo 3a generazione

Questa interfaccia audio USB di Focusrite è stata progettata per gli artisti o i musicisti solisti. La sua qualità sonora e la sua convenienza la rendono una scelta popolare tra le molte interfacce audio USB disponibili per questo settore del mercato.

Gli ingressi sono un XLR e un ingresso di linea Hi-Z, entrambi con preamplificatore. Il pluripremiato preamplificatore microfonico Focusrite è dotato di una modalità aria commutabile per dare alle registrazioni un suono più luminoso e aperto.

Il monitoraggio è semplice, grazie agli indicatori "a raggiera" attorno a ciascun ingresso, che indicano con un codice colore quando il segnale è troppo caldo, e alla grande manopola del volume per controllare l'uscita. Sul pannello frontale è presente un'uscita per le cuffie e sul retro sono presenti due uscite di linea, oltre alla porta USB C.

Caratteristiche di rilievo
  • Modalità aria
  • Ideale per l'artista solista
Il mio verdetto

Nel complesso, si tratta di una macchina ordinata e conveniente per chiunque abbia appena iniziato a lavorare e necessiti di una nuova interfaccia audio.

3. Interfaccia audio M-Audio AIR 192|8 USB

M-Audio è nota per la produzione di controller midi, ma un aspetto meno conosciuto della sua attività è la linea di interfacce audio che produce.

Chi l'avrebbe mai detto?

L'AIR 192|8 offre agli utenti un suono di qualità professionale a un prezzo contenuto. Il nome deriva dalla frequenza di campionamento massima a cui l'unità registra e dal numero di ingressi, ma è un po' fuorviante. Sebbene l'unità registri fino a 24 bit/192 kHz, ha solo due ingressi di registrazione simultanei, anche se con opzioni flessibili. Ma non è questo il caso. Vediamo cosa ha da offrire ai produttori in erba.

Sono presenti due ingressi combo microfono/linea, ciascuno con un interruttore pad da -10 dB, e altri due ingressi hi-z per strumenti, ideali per registrare chitarra o basso collegati direttamente all'unità. L'alimentazione Phantom, attivata tramite un interruttore sul pannello frontale, consente di utilizzare i microfoni a condensatore per le vostre registrazioni.

La connettività MIDI in/out è fornita da due connessioni da 1/8" sul retro dell'unità. Per collegare il controller MIDI è necessario utilizzare i due adattatori MIDI da 5 pin a 1/8 di pollice inclusi nella confezione.

Sul retro dell'apparecchio si trovano tutte le uscite, senza sorprese. Due uscite dedicate per i diffusori TRS sono completate da uscite RCA, con un'ulteriore coppia di uscite stereo ausiliarie.

La gestione della latenza durante il monitoraggio è semplice, grazie alla manopola di bilanciamento USB/Direct sul pannello superiore. È presente anche un interruttore che consente di passare da un flusso audio all'altro durante l'ascolto in cuffia.

Caratteristiche di rilievo
  • Due ingressi per strumenti hi-Z
  • Manopola USB/Diretta per il mixaggio e il monitoraggio
  • Connettività MIDI
  • Robusto chassis in metallo ideale per la registrazione in location
  • Opzioni di uscita aggiuntive
  • Ingressi limitati
Il mio verdetto

Anche se questa interfaccia audio è abbastanza decente, penso che ci siano opzioni migliori in questa fascia di prezzo.

4. Presonus Audiobox USB 96

L'Audiobox USB 96 è la prova che è possibile ottenere un'interfaccia audio decente per Mac senza spendere una fortuna.

Questa interfaccia completamente alimentata via USB registra fino a 24 bit/96 kHz attraverso gli ingressi combo. I preamplificatori microfonici di alta qualità garantiscono che la qualità dell'audio non ne risenta e l'alimentazione phantom integrata consente di utilizzare il vostro microfono a condensatore preferito per registrare.

Una manopola di controllo del mix consente di regolare il bilanciamento tra il segnale di ingresso e la riproduzione, in modo che la latenza non sia un problema durante la stesura delle tracce.

Nonostante le dimensioni compatte, l'Audiobox include un'interfaccia MIDI I/O standard, che consente di collegare il vostro sintetizzatore o controller midi preferito.

Il telaio in acciaio per impieghi gravosi è ideale per gli ingegneri che portano il loro impianto in giro e non vogliono preoccuparsi di eventuali danni, mentre l'uscita potente per le cuffie consente di ascoltare il proprio lavoro anche se si sta mixando alla stazione ferroviaria di Kings Cross.

Infine, vale la pena ricordare che il software in dotazione comprende la DAW Presonus Studio One Artist, oltre a una serie di plug-in di terze parti. Per circa un dollaro, il produttore mac alle prime armi può essere equipaggiato con tutto il necessario per la produzione musicale in movimento.

Caratteristiche di rilievo
  • I/O MIDI
  • Economico
Il mio verdetto

Questa unità entry-level di Presonus è una buona interfaccia audio per artisti creativi all'inizio del loro percorso.

5. Interfaccia audio USB Solid State Logic SSL2 2x2

Se siete alla ricerca di un'interfaccia audio portatile nella fascia bassa del mercato, ma non volete scendere a compromessi sulla qualità del suono, l'SSL2 potrebbe essere la scelta giusta per le vostre avventure musicali. Per meno di tre centesimi potrete avere l'iconico suono SSL nel vostro home studio.

Tutta l'azione si svolge sul pannello superiore dell'interfaccia. Controlli di guadagno in ingresso, interruttori per l'alimentazione phantom, controlli di livello per le uscite monitor e per le cuffie e un pratico selettore per il mix monitor per bilanciare il segnale in ingresso e la riproduzione.

E non dimenticate di utilizzare il magico pulsante 'Legacy' per portare il suono della famosa console SSL 4000 nelle vostre registrazioni. Il classico suono analogico con la semplice pressione di un pulsante!

La parte posteriore dell'unità è la parte commerciale (ahem). Due ingressi combo neutrik bilanciati, due uscite di linea analogiche, jack per cuffie e porta USB-C. Non c'è bisogno di un alimentatore separato per questo ragazzaccio: trae la sua energia dal cavo USB in dotazione, rendendolo un compagno ideale per le registrazioni in viaggio.

Anche il software in dotazione è un punto di forza di questa interfaccia audio. Oltre a software di terze parti del calibro di Avid e Ableton, vengono forniti anche due channel strip SSL Native.

Caratteristiche di rilievo
  • Pulsante 'Legacy' per un calore vintage
  • Solido, robusto e portatile
Il mio verdetto

Pur non essendo il modello più economico sul mercato, è un'ottima scelta per il musicista solista alla ricerca della migliore interfaccia audio per Mac.

6. iConnectivity AUDIO4c Doppia interfaccia audio e MIDI USB-C

Dall'esterno l'iConnectivity AUDIO4c sembra una normale interfaccia audio a quattro canali.

Sul frontale, quattro ingressi di linea e microfonici sono affiancati da un display a LED, seguito da una manopola di controllo. Abbastanza corretto. Sul retro si trovano le uscite di linea analogiche, le tradizionali porte MIDI a 5 pin e un jack per le cuffie.

Ma questa piccola centrale elettrica ha molto di più di quanto sembri.

Cominciamo con la situazione dei connettori USB. L'AUDIO 4c offre diverse opzioni: 2 USB-C e un tipo A. Quindi, se siete a corto di porte USB sul vostro laptop, potete collegare la vostra interfaccia midi alimentata via USB direttamente all'interfaccia per liberare una porta.

Volete utilizzare l'applicazione del sintetizzatore MiniMoog modello D che avete sul vostro telefono? Collegate il telefono a una delle porte USB-C e i dati midi e audio scorreranno tra la DAW e il telefono senza alcuno sforzo. In questo modo è possibile utilizzare qualsiasi dispositivo esterno midi conforme alla classe USB.

Se vi state chiedendo dove si trovano le manopole per impostare i livelli di ingresso o delle cuffie, sarete sorpresi di sapere che il pannello frontale risponde al tocco capacitivo. Sebbene la mancanza di una rotazione tattile possa sembrare un po' strana all'inizio, riduce il rischio di sbagliare le impostazioni.

E non è tutto. Il software di controllo fornito con l'interfaccia consente all'utente di instradare facilmente l'audio e il MIDI da e verso qualsiasi dispositivo collegato all'unità. Se a questo si aggiungono le capacità di filtraggio e rimappatura, si ottiene una quantità di controllo spaventosa.

Caratteristiche di rilievo
  • Il software di controllo Auracle sblocca complesse operazioni di routing, filtraggio e rimappatura MIDI
  • Il funzionamento MIDI standalone lo rende ideale per le performance dal vivo e lo streaming
  • Massima potenza di routing
  • Molteplici opzioni di connettività
  • Si può usare senza computer
Il mio verdetto

Per i produttori di mac che desiderano una connettività MIDI estrema, iConnectivity AUDIO4c è la scelta perfetta di un'interfaccia audio.

7. Interfaccia audio Steinberg AXR4T 28x24 Thunderbolt

Ci stiamo dirigendo verso la fascia alta del mercato - tenetevi forte! Le apparecchiature audio di questa gamma sono più orientate verso i produttori o gli studi di registrazione seri, piuttosto che verso i cantautori che registrano a casa. Questa interfaccia audio di Steinberg non fa eccezione, con le sue ampie opzioni di connettività e l'eccellente fedeltà del suono.

Con quattro ingressi microfonici/linea, otto ingressi di linea analogici e connessioni digitali aggiuntive, non rimarrete a corto di opzioni quando registrerete ensemble di grandi dimensioni. Il software del mixer a matrice in dotazione semplifica la gestione di questa moltitudine di ingressi. Se avete bisogno di più ingressi, avete la possibilità di collegare in cascata tre AXRT4 tramite le connessioni Thunderbolt 2, per ottenere ben 84 ingressi.

L'elaborazione DSP integrata di Yamaha consente di monitorare le prestazioni mentre si registra, senza che la latenza sia d'intralcio. È possibile sfruttare questi effetti anche in fase di mixaggio, senza preoccuparsi che il computer cada a causa di tutto il lavoro di elaborazione.

I preamplificatori microfonici sono un progetto ibrido sviluppato da Yamaha in grado di utilizzare l'elaborazione SILK integrata, un'emulazione del classico suono della console Neve degli anni '70. Sì, gente, ora potete prendere il vostro segnale analogico e dargli un tocco seducente di compressione e saturazione naturale, proprio come fecero i Queen e David Bowie.

Otto uscite di linea e due uscite per cuffie offrono numerose possibilità di monitoraggio, oltre alla possibilità di utilizzare l'elaborazione di effetti esterni. Infine, Cubase AI è incluso nell'unità, in modo da poter sfruttare i convertitori interi a 32 bit e catturare il miglior audio possibile.

Caratteristiche di rilievo
  • Collegamento a margherita fino a tre unità
  • Capacità di registrazione a 32 bit/384kHz
  • Monitoraggio DSP senza latenza
  • Ottenere il suono Neve
Il mio verdetto

Se si confrontano il prezzo e le caratteristiche, per quello che si ottiene l'AXRT4 è una delle migliori interfacce audio per Mac.

8. Universal Audio Apollo x8 Heritage Edition 16 x 22

Universal Audio è un nome spesso sentito negli studi professionali di tutto il mondo. Se collegate questo mostro al vostro Mac, avrete la garanzia di un suono eccezionale e di una produttività super umana.

Questa interfaccia audio Thunderbolt offre una bassa latenza senza pari e un'enorme larghezza di banda per i produttori che utilizzano più strumenti contemporaneamente. Realizzata per i Mac Thunderbolt 3, è retrocompatibile con i Mac Thunderbolt 1 e 2, anche se l'adattatore è venduto separatamente.

L'unità vanta otto preamplificatori microfonici Unison, che garantiscono alle vostre registrazioni una qualità sonora stellare. Come se non bastasse, è possibile utilizzare uno dei tre plug-in inclusi per ricreare il suono dei preamplificatori classici sulle registrazioni, per dare loro un calore analogico naturale.

Grazie ai sei core DSP, è possibile tracciare le registrazioni monitorando gli effetti in tempo reale senza subire alcun problema di prestazioni. (Dal computer - non posso garantire che il vostro batterista suonerà a tempo). I potenti processori HEXA Core consentono inoltre di eseguire un gran numero di plug in UAD durante il mixaggio nella DAW.

Il microfono integrato per il talkback è un'ottima aggiunta, che facilita la conversazione con i musicisti (in senso relativo - siamo un gruppo strano, dopotutto) ed è utile per la programmazione delle riprese, in modo da sapere sempre cosa sta succedendo alla ripresa 70.

Infine, il software incluso è piuttosto speciale. Non si tratta di un pacchetto aggiuntivo come tanti. Oltre ai plug-in preamplificatori menzionati in precedenza, avrete a disposizione una serie di altri software Universal Audio, tra cui equalizzatori, compressori, riverberi e tecnologia di emulazione del nastro.

Caratteristiche di rilievo
  • 16/22 ingressi/uscite simultanee
  • Elaborazione DSP integrata
  • Supporto per il monitoraggio del suono surround 7.1
  • Doppia uscita per cuffie
  • Connettività digitale ottica Toslink
  • Alimentazione esterna a 12 V CC inclusa
  • Qualità audio e bundle software eccellenti
Il mio verdetto

Sebbene il prezzo sia elevato, se avete denaro da investire nella vostra attività questa interfaccia audio è perfetta per un produttore che sta allestendo un project studio. Il software in dotazione consente di iniziare subito a lavorare non appena si apre la scatola e si prenota una band.

9. Universal Audio Apollo Twin X Duo Heritage Edition

Se volete il nome Universal Audio nel vostro studio, ma non volete spendere per l'Apollo completo, date un'occhiata al suo fratello minore, l'Universal Audio Apollo Twin.

Questa interfaccia audio thunderbolt viene fornita con alcuni degli stessi software dell'Apollo X8, in modo da poter usufruire dell'emulazione di preamplificatori vintage e di altri software per ricreare il classico suono analogico. Tracciate in tempo reale con i due processori DUO core integrati e non esaurirete mai più la potenza della CPU!

L'unità dispone di tre ingressi analogici: 2 combinazioni microfono/linea sul retro e un Hi-Z da 1/4" situato sul lato anteriore. Sul retro sono presenti anche due uscite monitor da 1/4" e altre due uscite di linea per ulteriori preamplificatori o opzioni di monitoraggio.

Un singolo ingresso digitale ottico Toslink aumenta a dieci il totale degli ingressi simultanei utilizzabili. È possibile collegare in rete altre interfacce Apollo tramite la connessione Thunderbolt per aumentare il numero di ingressi e la potenza del DSP. Questo è utile solo se si hanno a disposizione delle Apollo di riserva. Con il rapporto costo/ingresso, sarebbe meglio passare a un'interfaccia audio con più ingressi.

Caratteristiche di rilievo
  • 127 dB di gamma dinamica
  • Connettività Thunderbolt veloce
  • Alimentazione phantom
  • Qualità audio eccellente
  • Tracciamento in tempo reale con software di emulazione analogica
Il mio verdetto

Se siete alla ricerca di un'interfaccia audio robusta e affidabile, Universal Audio Apollo Twin potrebbe essere l'interfaccia audio che fa per voi.

10. Avid Pro Tools Carbon

Ci troviamo in un territorio che non è adatto ai deboli di cuore; tenete pronte le vostre carte di credito mentre esploriamo la Carbon - un'interfaccia audio professionale, se mai ce n'è stata una.

Questo sistema di produzione ibrido di Avid combina un'interfaccia audio con il software di registrazione Pro Tools e, sebbene sia una delle interfacce audio più costose sul mercato, se si tratta di uno studio di registrazione serio vale la pena di prenderlo in considerazione.

Questa interfaccia audio a rack si collega al Mac tramite un cavo Ethernet. Grazie all'alimentazione esterna, Carbon offre una qualità audio fenomenale con una latenza eccezionalmente bassa.

Gli otto core DSP dell'HDX vi consentiranno di eseguire un numero maggiore di plug-in rispetto alle sole risorse del computer. L'unità viene fornita con un'intera serie di software AAX, oltre a strumenti di UVI, Native Instruments ed emulazioni hardware dei leader del mercato, per cui non vi mancheranno i modi per provarla.

Le opzioni di ingresso/uscita per il tracking sono numerose e flessibili. Per gli ensemble più piccoli e le sovraincisioni sono disponibili otto ingressi combo microfono/linea. Se avete bisogno di aumentare la vostra potenza di registrazione, potete utilizzare gli ingressi/uscite digitali ADAT (ce ne sono due) per espandere il vostro studio. Vale la pena notare che, a differenza della maggior parte delle interfacce audio per Mac, la Carbon dispone di ben quattro jack per cuffie.

Con così tante funzioni che potrei dilungarmi per tutto il giorno. Basti dire che si tratta di un'interfaccia audio eccellente.

Caratteristiche di rilievo
  • Unità di montaggio a rack
  • Otto core DSP HDX
  • 115 plugin AAX inclusi
  • I convertitori e i preamplificatori AD/DA assicurano una qualità audio eccezionale
  • È il set-up definitivo per la registrazione di strumenti dal vivo con la migliore qualità del suono.
Il mio verdetto

Se siete utenti di Pro Tools e siete intenzionati ad esserlo anche nel prossimo futuro, questa interfaccia audio per Mac vi permetterà di potenziare il vostro flusso di lavoro e la vostra creatività. Se utilizzate un'altra DAW, ci sono altre opzioni sul mercato che vi serviranno meglio.

Conclusione

Qui è dove scriverò le mie conclusioni. Come potete vedere, ci sono molte ottime interfacce audio in grado di far entrare e uscire il suono dal vostro Mac. Sia che abbiate bisogno della connettività USB, sia che preferiate utilizzare una connessione Thunderbolt per un trasferimento dei dati ancora più rapido, c'è un'opzione che fa per voi. Vai avanti e registra, audace produttore!

Date vita alle vostre canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!