Le migliori tastiere Midi per principianti: Le nostre scelte migliori

Le migliori tastiere Midi per principianti: Le nostre scelte miglioriLe migliori tastiere Midi per principianti: Le nostre scelte migliori

È un momento emozionante quando ci si addentra per la prima volta nel mondo della musica con il computer. Si giocherella con Garageband (sono disponibili altre DAW) e, shazzam! Ecco un pezzo di musica dove prima non c'era. Ma è difficile creare brani usando la tastiera QWERTY o trascinando blocchi colorati sullo schermo. Come si fa a essere creativi e a immergersi nella pancia della bestia che si è scoperta?

Ecco la tastiera MIDI. Sceglietela con saggezza e aumenterà la vostra creatività, migliorerà il vostro flusso di lavoro e vi renderà padroni del vostro studio.

Se siete principianti, il numero di opzioni tra cui scegliere può essere scoraggiante. Se a ciò si aggiungono le varie caratteristiche che differiscono tra i vari modelli, è facile che si alzino le mani in alto e ci si allontani.

Non temere, caro lettore, l'aiuto è qui. Questo articolo vi fornirà tutte le informazioni sulle tastiere MIDI per principianti: come funzionano, cosa cercare, come scegliere quella più adatta a voi, oltre a un elenco delle migliori tastiere MIDI per principianti attualmente sul mercato.

Ma prima parliamo di cos'è una tastiera MIDI e del suo ruolo nel fare musica.

Guida all'acquisto della migliore tastiera MIDI per principianti

Cos'è il MIDI?

Tanto, tanto tempo fa (ma non in una galassia lontana lontana) un gruppo di persone si riunì e decise di creare un codice universale per aiutare gli strumenti musicali elettronici a parlare tra loro. Nacque così l'interfaccia digitale per strumenti musicali (Musical Instrument Digital Interface, o MIDI). Il MIDI trasmette informazioni tra dispositivi e non è limitato da piattaforme o produttori. Così un dispositivo musicale costruito dalla Roland, ad esempio, può dialogare con uno costruito dalla Yamaha.

Al livello più elementare, queste informazioni trasmettono quali note vengono suonate, per quanto tempo e con quale velocità (volume). Ma il MIDI fa molto di più. Può inviare cambi di patch, messaggi di volume e pan e persino informazioni che scolpiscono il suono, come i parametri di taglio del filtro e dell'LFO.

In breve, il MIDI svolge un gran numero di compiti per il produttore moderno. Non è necessario capire come funziona, ma avere un'idea di quanto può fare vi aiuterà nella ricerca del controller MIDI ideale per i principianti.

Qual è la differenza tra una tastiera MIDI e un controller MIDI?

Anche se i nomi possono essere intercambiabili, è importante distinguere tra una tastiera MIDI e un controller MIDI.

Un controller MIDI non ha suoni incorporati; lo si usa per suonare le note, che vengono trasmesse come informazioni, a un dispositivo che ne ha.

Per complicare ulteriormente le cose, un controller MIDI potrebbe non avere alcun tasto. L'Ableton Push, ad esempio, è un controller che trasmette informazioni MIDI ad Ableton Live utilizzando i pad.

Una tastiera MIDI ha tasti bianchi e neri, come un pianoforte. In alcuni casi, può avere anche suoni integrati, ad esempio se si tratta di un sintetizzatore workstation come il Korg Kronos.

Ai fini di questo articolo, ci occuperemo delle tastiere MIDI per principianti che non dispongono di suoni integrati ma di tasti. Utilizzerò i termini tastiera MIDI e controller MIDI in modo intercambiabile.

A cosa serve una tastiera MIDI?

Come probabilmente si può intuire dal nome, una tastiera MIDI può essere utilizzata per riprodurre le note su un layout di tastiera di pianoforte. Queste informazioni vengono utilizzate per attivare i suoni, tramite hardware esterno o strumenti software. Se si utilizza una workstation audio digitale (DAW), è possibile registrare queste informazioni ed ecco che nasce la propria creazione.

Ma una tastiera MIDI può essere utilizzata per molto di più. La maggior parte dei controller per tastiera MIDI oggi in commercio è dotata di funzioni che consentono di manipolare un'ampia gamma di parametri nella produzione musicale. Queste includono:

  • pad per l'attivazione di campioni (o per suonare la batteria con le dita);
  • cursori e/o quadranti rotanti che possono essere assegnati a elementi come il volume, il cutoff del filtro e le mandate ai bus;
  • che consentono di accedere rapidamente alle schermate, ai set di finestre, ai controlli di silenziamento, ecc;
  • controlli di trasporto, consentendo di utilizzare la DAW senza mai toccare il mouse.

Di cosa avete bisogno per utilizzare una tastiera MIDI?

Poiché si tratta di controller che non dispongono di suoni integrati, una delle prime cose da utilizzare è una sorgente sonora. Può trattarsi di un modulo sonoro esterno o di un sintetizzatore software. Tutti i modelli di questo articolo sono dotati di una qualche forma di software in bundle che include soft synth, quindi sarete in grado di iniziare a usare la vostra scheda subito dopo averla acquistata.

È inoltre necessario un cavo per il collegamento al dispositivo. Se si tratta di un'unità hardware, è necessario un cavo MIDI a 5 pin. Se si utilizza un soft synth, dipende dal dispositivo host. La maggior parte delle tastiere MIDI viene fornita con un cavo USB nella confezione, ma se si utilizza un tablet o un telefono per pilotare il software potrebbe essere necessario un adattatore per far funzionare tutto correttamente.

E, a meno che non abbiate intenzione di usare il naso (sconsigliato per motivi di precisione), per suonare avrete bisogno delle dita.

Di cos'altro ho bisogno?

Al livello più elementare, se si dispone di un computer portatile o desktop, è possibile acquistare un controller MIDI e iniziare a fare musica con il software in dotazione. E questo è tutto ciò di cui avete bisogno.

Ma un paio di altri elementi che potreste considerare di acquistare per integrare il vostro processo di produzione sono i seguenti:

  • Interfaccia audio: consente di registrare fonti sonore esterne e di collegare monitor da studio per ascoltare le proprie creazioni con un suono perfetto. Alcune tastiere MIDI fungono anche da interfaccia audio.
  • Digital Audio Workstation: per registrare effettivamente la vostra musica avrete bisogno di una DAW. Se possedete un Mac, avrete già accesso a Garageband. Un'altra opzione economica è Reaper, disponibile per Windows e Mac. Il nuovo controller potrebbe anche essere fornito con una versione "lite" di una DAW che funzionerà per il momento e vi consentirà di accedere a un percorso di aggiornamento.
  • Strumenti software: anche se il controller è dotato di alcuni strumenti in dotazione, a un certo punto si vorrà esplorare altri suoni. Ne esistono moltissimi, sia gratuiti che a pagamento. È possibile costruire la propria collezione di strumenti man mano che si cerca di capire di che tipo di suoni si ha bisogno, oppure optare per un pacchetto in bundle come Native Instruments Komplete per coprire molte basi.
  • Pedali di sustain e di espressione: un pedale di sustain aiuta a rendere più fluida l'esecuzione ed è un accessorio utile e poco costoso. I pedali di espressione controllano la dinamica e sono particolarmente indicati per le note lunghe e sostenute.
  • Lezioni di pianoforte e/o di teoria musicale: può valere la pena di seguire un corso di base di pianoforte o di teoria per aiutarvi a capire e a utilizzare tutti quei tasti luccicanti sulla tastiera del vostro controller! Alcuni modelli sono persino dotati di un abbonamento limitato a corsi online.

Cosa cercare in una tastiera MIDI per principianti

Prezzo

Lo ripeto sempre e lo ripeto ancora: non sentitevi obbligati a sbancare la banca e ad acquistare uno dei costosi controller midi che vi tentano. Decidete qual è il prezzo più conveniente per voi e basate la vostra ricerca su quello. Quando avrete conquistato il mondo con i vostri brani, potrete spendere un po' di più.

Portabilità

Avete intenzione di produrre musica in movimento o sarete sempre rintanati nel vostro studio? Se l'idea di stare seduti su una spiaggia mentre producete dei ritmi vi alletta, le dimensioni e il peso saranno un fattore importante nella vostra decisione. E non dimenticate di usare la crema solare.

Dimensioni e tipo di chiavi

Non tutte le tastiere MIDI sono uguali. Ci sono tasti mini, tasti sottili, tasti ad azione sintetica, tasti semi-pesati... l'elenco continua. Una tastiera con tasti più piccoli è ottima per la portabilità, ma se siete cresciuti prendendo lezioni su un vero pianoforte potreste trovarla un po' scomoda da usare.

Allo stesso modo, se non avete mai suonato una tastiera di pianoforte tradizionale, potreste avere difficoltà con l'azione di una tastiera controller completamente pesata. I tasti sensibili alla velocità cambiano il volume di una nota a seconda di quanto si preme il tasto, e questo può rappresentare una sfida per chi è alle prime armi.

Un compromesso può essere trovato nei controller con tasti ad azione sintetica, che sono più facili da suonare ma offrono comunque una certa espressività. La soluzione intermedia è rappresentata dalle tastiere con tasti semi-pesati, che presentano una resistenza leggermente maggiore durante l'esecuzione, ma non quanto le tastiere di un vero pianoforte.

Il mio consiglio è di scegliere tra i seguenti, in base alle vostre capacità ed esperienze:

  • Principiante : azione synth; tasti di dimensioni mini o regolari
  • Intermedio : azione synth o semi-pesata; tasti di dimensioni regolari
  • Avanzato : semi-pesato o completamente pesato; tasti di dimensioni regolari

Numero di tasti

Il numero di tasti necessari dipende dalla vostra esperienza, dalla vostra intenzione di diventare produttori itineranti e dall'uso che intendete fare della scheda. Registrate un concerto per pianoforte? Vi serviranno 88 tasti. Produrre EDM? 25 tasti vanno bene.

Come regola generale, 49 tasti è una buona via di mezzo, che offre una certa portabilità, senza dover cambiare ottava mentre si suona.

Pad della batteria, pulsanti e manopole

Chi è alle prime armi con la creazione di musica non vuole complicare troppo le cose con una miriade di pulsanti, manopole e altri elementi con cui armeggiare. Ma ancora una volta, considerate il tipo di musica che farete e come sarà il processo di produzione.

Se volete semplicemente registrare alcune parti di pianoforte o di organo nella vostra DAW, avrete bisogno di pochissime funzioni aggiuntive. Tuttavia, la maggior parte delle moderne tecniche di produzione musicale traggono vantaggio dalla possibilità di toccare con mano il proprio approccio. La risposta tattile dell'uso dei fader è decisamente migliore rispetto al tentativo di gestire il mix con il mouse.

Allo stesso modo, l'uso di manopole rotanti per controllare i parametri della performance mentre si suona può dare un risultato più musicale che disegnare l'automazione dopo la registrazione. Inoltre, se si intende programmare la batteria, è consigliabile un set di pad sensibili alla velocità.

Se non siete sicuri di cosa fare, vi consiglio di cercare un modello che abbia un minimo di pitch bend e di rotelle di modulazione, una manciata di quadranti rotanti e alcuni pulsanti che possono essere assegnati a diversi parametri.

Connettività e compatibilità

Sebbene la maggior parte delle tastiere MIDI possa essere utilizzata con qualsiasi DAW, alcune sono progettate specificamente per determinate DAW, o almeno per essere più compatibili con alcune rispetto ad altre. Verificate quindi se la tastiera che state cercando è adatta alla DAW di vostra scelta.

Se si intende collegarsi a un dispositivo portatile (telefono o tablet), verificare che il controller scelto sia compatibile con tale dispositivo. Tenete inoltre presente che la maggior parte dei controller è alimentata via USB, il che può mettere a dura prova la batteria dell'iPad.

Inoltre, è necessario esaminare le altre connessioni della tastiera e verificare se sono adatte alle proprie esigenze. Queste includono:

  • Connessioni MIDI in/out
  • Ingresso pedale sustain
  • Altri ingressi del controller (ad es. pedale di espressione)

Software in bundle

Come principianti, probabilmente avrete bisogno di mettere le mani su software di registrazione e strumenti virtuali. Quasi tutti i controller MIDI sono dotati di una qualche forma di pacchetto software. Verificate cosa è incluso per vedere se il software è in linea con le vostre esigenze.

I 10 migliori controller per tastiera Midi per principianti

Parte 1: 25-37 chiavi

Il numero di tasti della tastiera MIDI sarà uno dei fattori decisivi nella scelta dei controller MIDI. Come principianti, probabilmente non vorrete spendere troppo - potreste aver bisogno di sponsooli per una DAW e per i soft synth - e il layout di una tastiera di pianoforte potrebbe non esservi familiare, quindi 25 tasti saranno sufficienti, grazie mille.

Le seguenti tastiere MIDI hanno tutte 2-3 ottave, un numero decente di tasti per comporre le parti di base e sono tutte superportatili, per i musicisti itineranti.

1. Novation Launchkey Mini Mk3

Novation Launchkey Mini

Uno sguardo veloce

  • 25 tasti synth-action (mini)
  • Rotelle touch strip pitch e mod
  • 8 manopole rotanti, 16 pad
  • Trasposizione, modalità accordi fissi, arpeggiatore
  • Uscita MIDI da 1/8" TRS tipo A

Perché comprare

La serie Novation Launchkey offre alcune delle migliori tastiere MIDI per gli utenti di Ableton, essendo progettata specificamente per questo software (indubbiamente ottimo). Questo modello mini viene fornito con la propria copia di Ableton Live Lite, in modo da poter prendere confidenza con il software mentre si crea musica, prima di impegnarsi ad acquistare il pacchetto completo.

L'aspetto più interessante per i principianti è la perfetta integrazione con Ableton: si installa il software, si collega il controller e si parte. Anche se i controlli sono tutti assegnabili, non è necessario effettuare alcuna assegnazione per poter utilizzare tutte le funzioni di questo controller MIDI.

I mini tasti sono adatti a chi è alle prime armi o al produttore che vuole passare più tempo a manipolare i campioni che a suonare virtuosi riff di synth. I tasti sono sensibili alla velocità, ma è possibile regolare la curva o disattivarla completamente per semplificare la vita delle dita.

Con 16 drum pad, 8 ghiere rotanti e controlli di trasporto DAW, avrete un ampio controllo sul vostro processo di produzione. Tuttavia, anche se Novation Launchkey mini funziona con altre DAW, è così specificamente incentrato su Ableton che se siete indecisi se utilizzarlo come software di registrazione principale, forse fareste meglio a scegliere un controller midi più universale.

Akai MPK Mini Mk3

Akai MPK Mini

Uno sguardo veloce

  • 25 mini tasti ad azione sintetica
  • 8 manopole rotanti infinite, 8 drum pad (con ripetizione delle note)
  • Joystick a 4 vie per il controllo dell'intonazione e della modulazione
  • Ingresso pedale sustain

Perché comprare

Personalmente, amo il mio piccolo Akai MPK Mini MkII. L'Mk3 è solo una nuova iterazione con alcune piacevoli caratteristiche aggiuntive, come le manopole rotanti 'infinite' e il display OLED per il feedback dei parametri.

I drum pad in stile MPC hanno un'ottima sensazione e una bella caratteristica è la funzione di 'ripetizione delle note'. Questa funzione rende la programmazione di note veloci e ripetute un gioco da ragazzi, ideale per molti tipi di musica elettronica. Forse meno utile se si tratta di materiale cantautorale semplice.

I tasti minuscoli potrebbero non essere adatti a tutti, ma rendono questo controller un'eccellente tastiera midi per i principianti con capacità di suonare limitate. I 25 tasti sono sufficienti per suonare linee e accordi di synth o bassline, e ci sono sempre i pulsanti di aumento e diminuzione dell'ottava per accedere a un'ulteriore gamma.

La rotella del pitch bend è in realtà un joystick a 4 direzioni che controlla anche la modulazione, sull'asse delle ordinate. Per chi è abituato a suonare con la normale configurazione a due ruote, questo può sembrare un po' scomodo all'inizio, ma ci si abitua rapidamente e può portare ad alcuni interessanti "incidenti" che, a mio avviso, creano sempre il miglior tipo di musica.

L'unità viene fornita con un pacchetto di software abbastanza decente: una copia di MPC Beats DAW e una manciata di plug-in per strumenti. Esiterei a raccomandare MPC Beats come DAW di scelta, ma funziona come plug-in all'interno di altri software di registrazione, in modo da poter accedere ai numerosi e ottimi kit forniti con il pacchetto.

Per la maggior parte, si tratta di un'ottima tastiera midi di partenza, con l'avvertenza che le istruzioni non sono le più semplici per i principianti e il pacchetto software è un po' complesso da installare.

Alesis V25

Alesis V25

Uno sguardo veloce

  • 25 tasti ad azione sintetica a grandezza naturale
  • Ruote di intonazione e modulazione
  • 4 manopole e 4 pulsanti assegnabili
  • 8 pad sensibili alla velocità
  • Include Ableton Live Lite

Perché comprare

L'Alesis V25 è una tastiera molto portatile con tasti a grandezza naturale, una rotella per il pitch bend e la modulazione, otto drum pad, manopole e pulsanti - quattro per ciascuno. La semplicità del design la rende uno dei migliori controller midi per i principianti che desiderano tasti di grandi dimensioni su una scheda compatta e portatile.

Se questo controller per tastiera midi attira la vostra attenzione - e perché non dovrebbe, con la sua accattivante retroilluminazione blu e le sue finiture? - vi consiglio di aggiornare il firmware (tramite il sito web di Alesis) prima di iniziare a giocare. Se non siete esperti di tasti, potreste anche voler regolare la curva di velocità (la sensibilità dei tasti in risposta al vostro modo di suonare). È possibile scegliere tra otto curve.

Mentre altri controller midi possono avere più manopole e pulsanti, il V25 ne ha solo quattro. Tuttavia, se siete all'inizio della vostra curva di apprendimento, questa può essere una buona cosa. Utilizzando il software editor scaricabile è possibile configurare questi controller in base alle proprie esigenze, oppure utilizzare la funzione di apprendimento MIDI della DAW.

L'unità viene fornita con una versione lite di Ableton Live, quindi tutto ciò che serve è un laptop/pc e una porta USB di riserva da collegare e si può iniziare a sfornare brani praticamente subito.

Nel complesso, la V25 è un'ottima prima tastiera midi con un prezzo accessibile.

Arturia MiniLab Mk II

Arturia MiniLab

Uno sguardo veloce

  • 25 tasti sottili
  • 16 encoder rotativi
  • 8 pad RGB
  • Pitch bend e strisce di modulazione
  • Compatibile con Mac/PC/iOs
  • Il software include Ableton Live e 500 suoni.

Perché comprare

Il Minilab è in circolazione, in una forma o nell'altra, da un bel po' di tempo. Per un musicista mobile, questo è un ottimo modello compatto e per i principianti, Arturia offre un ingresso economico nel mondo dei controller per tastiera midi.

Alcune caratteristiche la rendono una delle migliori tastiere midi per principianti:

Prima di tutto, è piccolo. Con il software in dotazione è abbastanza facile da mettere nello zaino insieme al computer portatile e fare musica in movimento. Ha un design resistente per sopportare anche i rigori della strada.

Il Minilab può essere utilizzato per controllare le applicazioni di strumenti virtuali su iOS e i normali software di registrazione su Mac/PC. Si noti tuttavia che, mentre il cavo USB midi è alimentato dal cavo in dotazione, potrebbe essere necessario un adattatore di terze parti per la connessione al dispositivo mobile.

In terzo luogo, invece delle otto manopole standard, il Minilab dispone di ben sedici controller rotativi. Tutti possono essere modificati e assegnati con il software gratuito MIDI Control Center, offrendo così un notevole controllo sul processo di produzione.

Infine, il software in dotazione. Questo include Ableton Live (la versione lite, naturalmente), un plugin Grand Piano e l'Analog Lab Intro di Arturia. Si tratta essenzialmente di un plugin per tastiera con accesso a 500 suoni della Arturia V Collection. Se a questo si aggiungono gli strumenti e i loop stock di Ableton, si avranno tutti i suoni necessari per iniziare a esplorare le meraviglie della produzione e del sound design.

Nektar Impact LX 25+

Impatto Nektar

Uno sguardo veloce

  • 25 tasti a grandezza naturale, sensibili alla velocity, ad azione sintetica
  • Otto manopole rotanti
  • Otto drum pad
  • Viene fornito con controlli pre-mappati per la maggior parte delle DAW principali
  • 1 fader
  • Controlli di trasporto della DAW

Perché comprare

La Nektar Impact offre alcune delle migliori opzioni di controllo midi per qualsiasi scheda con questo numero di tasti. Tutto è completamente programmabile e le impostazioni possono essere salvate in uno dei cinque preset integrati.

Il solo numero di opzioni di controllo di questa unità la rende uno dei migliori controller midi sul mercato, ma cosa la rende adatta ai principianti?

Il fatto che la Nektar venga fornita con l'integrazione DAW per quasi tutti i software presenti sul mercato significa che, una volta completato il processo di installazione, non c'è alcuna curva di apprendimento per far parlare la tastiera con la DAW. Succede e basta. E questo non vale solo per i tre grandi software. Reaper è una DAW molto popolare tra i principianti grazie al suo ampio periodo di prova e al prezzo contenuto. E sì, Reaper è supportato da Impact.

I tasti a grandezza naturale sono sensibili alla velocità. Alcuni utenti si lamentano della loro rigidità, ma non si può fare a meno di perseverare. Anche i tasti che suonano con un'azione da synth richiedono un po' di tempo per abituarsi, ma una volta acquisita la padronanza, sarete contenti della resistenza che vi permette di dare un po' di espressione al vostro modo di suonare.

Nektar include nella confezione un manuale d'uso a colori e a grandezza naturale. In un mondo in cui la maggior parte dei manuali sono digitali, questa è una manna per i neofiti dei controller midi. Il manuale illustra in dettaglio tutte le funzioni di questa grande tastiera MIDI, in modo da facilitare l'apprendimento mentre ci si diverte con il nuovo apparecchio.

Le funzioni di questa scheda sono tantissime, più di quelle che ho a disposizione in questo articolo. Ma la conclusione è che, grazie alla mappatura intelligente, al manuale completo e alla profondità di controllo, Impact LX25 è un controller MIDI straordinario per i principianti pronti a tuffarsi nel mondo della produzione musicale.

Parte 2: 49 tasti e oltre

Avere più tasti è in genere una buona cosa: nessuno vuole armeggiare con i tasti per alzare e abbassare l'ottava mentre sta preparando le tracce. Ma se si aggiungono più tasti, si ottengono più controlli e funzionalità e si inizia a consumare più spazio sul desktop. E, naturalmente, si finisce per spendere di più.

I seguenti controller MIDI hanno tutti 49 tasti o più, e come tali rappresentano un investimento maggiore, in termini di denaro e di apprendimento, per i principianti. Tuttavia, sono in grado di garantire il futuro, man mano che le vostre abilità e la vostra sicurezza crescono.

Novation Launchkey 49

Novation Launchkey 49

Uno sguardo veloce

  • Tastiera MIDI a 49 tasti
  • 8 manopole rotanti, 9 fader
  • 16 drum pad RGB sensibili alla velocity
  • Ruote di modulazione e pitch
  • Ottimizzato per Ableton Live Lite e fornito con quest'ultimo.
  • Presa di uscita MIDI a 5 pin

Perché comprare

Come il suo fratello minore, Novation Launchkey è dotato di un'ampia gamma di funzioni per gli utenti di Ableton Live.

Questa tastiera MIDI a 49 note ha tutte le stesse caratteristiche della Novation Launchkey Mini, ma con tasti a grandezza naturale (e in numero maggiore) e l'aggiunta di nove fader. Come la maggior parte dei drum pad, i 16 pad RGB di questa Launchkey sono sensibili alla velocità e la MK3 ha ottimizzato la risposta sia dei drum pad che dei tasti.

La tastiera più grande ha anche uno schermo di 16 x 2 caratteri: è piccolo, ma aiuta a dare un feedback visivo su ciò che si sta facendo; utile per i principianti.

Un'altra funzione utile per il tastierista neofita è rappresentata dalle modalità Scala e Accordo. Con la modalità Scale, i tasti e i pad vengono automaticamente trasposti alla scala selezionata. Potrete stupire i vostri amici con un'impetuosa linea di synth in Mixolydian senza aver preso lezioni!

La modalità accordo consente di suonare sequenze armoniche complesse con un solo dito. Anche in questo caso, si tratta di una funzione davvero utile per chi è alle prime armi con la produzione.

La connessione MIDI out a 5 pin consente di collegarsi a dispositivi esterni, ma è bene tenere presente che l'unità non viene fornita con un cavo MIDI.

Novation semplifica la vita agli utenti di Launchkey etichettando chiaramente tutti i tasti, i cursori e le manopole. Oltre a essere stato progettato per l'uso con Ableton Live, è disponibile la piena integrazione con Logic, Cubase e Reason. Inoltre, funziona in modalità standalone, consentendo di controllare i soft synth dai dispositivi mobili o i synth hardware durante i concerti.

Nel complesso, se si considerano tutte le caratteristiche e il numero di tasti, questa è una delle migliori tastiere MIDI che si possano trovare a questo prezzo, indipendentemente dal fatto che si utilizzi Ableton Live o meno.

Novation SL 49 MkIII

Novation SL 49

Uno sguardo veloce

  • 49 tasti sensibili alla velocità e semipesati
  • Rotelle di pitch bend e modulazione retroilluminate
  • Feedback LED RGB sui tasti
  • 16 drum pad sensibili alla velocity, con aftertouch
  • Ampie opzioni di mappatura per software e hardware

Perché comprare

Un altro concorrente di Novation, quasi troppo complicato per essere una tastiera MIDI per principianti. Per non parlare del prezzo... Ma restate con me.

Per chi è selettivo sul tipo di tasti dei controller midi, questo è un forte concorrente per la categoria dei migliori tasti semipesati. Non solo, ma offre un'incredibile serie di funzioni che possono essere utilizzate per controllare software o hardware.

Con 16 drum pad sensibili alla velocity, un aftertouch assegnabile a qualsiasi parametro, 8 fader, otto manopole, controlli di trasporto e schermi LED per il feedback visivo, questa è un'eccellente tastiera controller.

Ma l'SL49, pur essendo uno dei migliori controller per tastiera MIDI, non è adatto ai deboli di cuore. Si abbinerà bene al vostro software non appena la collegherete, ma preparatevi a una lunga curva di apprendimento per ottenere il massimo dal vostro nuovo acquisto. E se cercate una quantità considerevole di software in bundle, non avete avuto fortuna: Ableton Live Lite e 4 GB di suoni e campioni sono ciò che vi aspetta. Non male, ma se siete principianti potreste desiderare altri synth e suoni.

Tuttavia, se siete dei coraggiosi principianti, disposti a spendere un po' di soldi per una tastiera MIDI come investimento a lungo termine nella vostra carriera di produttori musicali, questo potrebbe essere il controller MIDI migliore per voi.

Controllore a tastiera M-Audio Oxygen Pro 49 a 49 tasti

M-Audio Oxygen Pro

Uno sguardo veloce

49 tasti semipesati, con aftertouch e zone assegnabili

16 drum pad RGB sensibili alla velocity

8 manopole assegnabili

9 fader assegnabili

Connessioni USB-MIDI e MIDI Out a 5 pin

Perché comprare

M-Audio produce molte tastiere midi. Molte. La Oxygen Pro 49 è entrata nella lista delle migliori tastiere MIDI per la sua combinazione di portabilità, convenienza, funzionalità e, soprattutto per i principianti, facilità d'uso.

Se si utilizza una DAW importante come Logic, Cubase, Ableton Live o Reason, è sufficiente selezionare il programma in Oxygen Pro 49 e tutti i controlli saranno automaticamente mappati sulla DAW. Se si utilizza un kit non supportato (come Reaper) per creare la propria musica, è necessario dedicare un po' di tempo alla programmazione dei pulsanti.

Tutti i controlli dell'Oxygen Pro 49 sono anche immediatamente assegnati agli strumenti virtuali inclusi: un pianoforte elettrico, un pianoforte a coda e una buona collezione di sintetizzatori. Come per le migliori tastiere MIDI, possono anche essere assegnati a qualsiasi parametro di qualsiasi altro software.

Tutte le configurazioni dei preset possono essere modificate e nuove mappature possono essere create nell'editor dei preset. Questo è disponibile come download separato dal sito web di M-Audio. È un po' complicato da usare, ma vale la pena dedicare un po' di tempo per impararlo se volete controllare seriamente i vostri sintetizzatori e non volete perdere tempo a riprogrammare i parametri che usate spesso.

Ci sono molte funzioni utili per i principianti, come la tecnologia Smart Chord e Smart Scale, oltre a funzioni più avanzate come l'aftertouch, la ripetizione delle note e un arpeggiatore integrato.

I tasti sono estremamente suonabili e, sebbene la scheda sia abbastanza leggera da poter essere portata in spalla per i concerti, la struttura di questo nuovo modello è leggermente più robusta rispetto ai modelli precedenti. Tuttavia, non pensate di utilizzarla con un dispositivo mobile: solo desktop o laptop per questa bestia.

L'unica pecca del Pro 49 è la mancanza di un ingresso per il pedale d'espressione, ma per un principiante non sarà un problema, soprattutto perché questo CC può essere facilmente mappato su uno dei nove fader.

NI Komplete Kontrol A61

NI Komplete Kontrol

Uno sguardo veloce

  • 61 tasti semipesati
  • 8 manopole di controllo sensibili al tocco
  • La funzione Smart Play consente di riprodurre facilmente scale e accordi complessi.
  • L'eccellente bundle software include strumenti ed effetti della serie Komplete
  • Sfogliare i suoni e i preset NI direttamente dalla tastiera

Perché comprare

Se avete appena iniziato il vostro percorso di produzione musicale, è molto probabile che non abbiate molti strumenti virtuali nel vostro arsenale sonoro. Se questo è il vostro caso e preferite avere più tasti con cui armeggiare, la A61 di Native Instruments potrebbe essere la tastiera midi che fa per voi.

Le tastiere della serie Komplete Kontrol coprono un'ampia gamma di dimensioni e caratteristiche. La serie A è probabilmente il miglior controller per i principianti, in quanto le funzioni (e quindi la complessità) sono minori.

I 61 tasti semi-pesati poggiano su un piano tasti NI personalizzato, di cui alcuni clienti hanno apprezzato la risposta. Offre una resistenza sufficiente per lavorare con un patch di pianoforte, ma abbastanza leggera per suonare in stile synth.

Ma il vero affare di questa scheda da meno di 300 dollari è l'integrazione con alcune delle principali DAW e il software in dotazione. È possibile accedere ai controlli di trasporto, mixaggio ed editing di Logic, Garageband e Ableton Live (l'integrazione con Cubase e Nuendo è prevista in un futuro aggiornamento del software).

Questa integrazione consente di catturare le idee direttamente dal controller senza dover passare dal mouse. Se siete già utenti di Ableton, sappiate che l'A61 supporta solo la versione 10 e successive. (Una copia di Ableton Live Lite 11 è inclusa nella confezione).

L'A61 è inoltre dotato di una ricca selezione di strumenti ed effetti della collezione Komplete. Un paio di ottimi synth e pianoforti e l'accesso a oltre 2.000 suoni di qualità da studio: batteria, basso, synth, atmosfere e altro ancora.

La parte migliore? Tutti questi suoni possono essere sfogliati direttamente dall'A61, utilizzando i tag intelligenti integrati nella libreria sonora NI. E una volta selezionato il suono, i parametri essenziali sono premappati sulle otto manopole dell'A61, in modo da poterli modificare senza ulteriori pensieri.

Come la maggior parte delle tastiere midi, l'A61 è alimentato via USB. Non dispone di un pulsante di accensione per accendere o spegnere l'unità. Questo non è certo un problema, ma è un aspetto da tenere presente se le unità alimentate che non vengono utilizzate vi danno fastidio.

A parte gli scherzi, se vi piace l'idea di avere cinque ottave di avori sintetici su cui tintinnare e avete bisogno di costruire la vostra libreria sonora, l'A61 potrebbe essere la tastiera MIDI migliore per voi.

Roland A-88 MKII

Roland A-88

Uno sguardo veloce

  • 88 tasti a martello, completamente pesati
  • Tasti in avorio
  • Leva Pitchbend/mod
  • 8 manopole assegnabili, otto pad
  • USB Midi, connessioni MIDI in/out a 5 pin
  • 3 ingressi per pedali

Perché comprare

Sebbene alcuni siano alle prime armi con i controller midi, potrebbero avere molta esperienza con un vero pianoforte e desiderare la reattività di una tastiera di pianoforte mentre lavorano in studio.

Con un prezzo di oltre 1.000 dollari, il Roland A-88 non rientra in una fascia di budget adatta ai principianti, ma se siete veterani del tintinnio degli avori e volete iniziare ad addentrarvi nel mondo dei controller per tastiera MIDI, questo potrebbe essere il controller MIDI che fa per voi.

I tasti pesati in avorio hanno un letto di tasti PHA-4, che offre all'utente un'azione estremamente realistica quando si suona. La sensibilità e la reattività possono essere regolate a piacimento, in modo da poterlo far suonare come il Bechstein della nonna, se lo si desidera.

Invece di ruote separate per l'intonazione e la modulazione, c'è una leva combinata. Questo può essere problematico in fase di programmazione, ma in realtà questa tastiera controller è più adatta ai principianti che desiderano tasti pesati più che funzioni simili a quelle di un sintetizzatore.

Per quanto riguarda gli altri controlli, l'A-88 è abbastanza semplice. Otto manopole e otto pad sono tutti assegnabili. Non c'è uno schermo che fornisca un feedback visivo, ma con un'applicazione è possibile creare configurazioni personalizzate per controllare sintetizzatori morbidi o hardware esterno e salvarle per richiamarle immediatamente in seguito.

Il controller può essere alimentato tramite USB o collegato direttamente alla parete. La porta USB fornisce anche informazioni MIDI, con la possibilità di utilizzare le porte MIDI in/out a 5 pin sul retro della tastiera.

Esistono tastiere MIDI con più funzioni a un prezzo molto più basso, ma se desiderate provare la sensazione di un pianoforte reale o digitale e non volete essere impantanati con un'infinità di manopole e pulsanti, questo è il controller MIDI ideale per voi.

Conclusione

Qual è il controller MIDI giusto per voi? In definitiva, siete voi a dover scegliere. Tutte le tastiere citate possono essere considerate controller per principianti, con funzionalità, facilità d'uso e una buona serie di caratteristiche. La scelta dipende dal vostro stile e dalle vostre capacità di suonare e da quanto siete pronti a immergervi nella manipolazione di plugin e altri parametri con un controller MIDI.

Noi di Emastered speriamo che questo articolo sui migliori controller MIDI vi sia stato utile nella vostra ricerca di una tastiera MIDI. Buona fortuna - ce l'avete fatta!

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!