La storia della Fender Stratocaster

La storia della Fender StratocasterLa storia della Fender Stratocaster

Se si parla di "chitarra elettrica", la maggior parte dei chitarristi non ha dubbi su quale sia il modello che viene in mente: l'iconica Fender Stratocaster. Innumerevoli musicisti di tutti i generi hanno fatto della Strat la loro chitarra preferita. Ecco alcuni dei chitarristi più famosi che ne hanno imbracciato una:

  • Jeff Beck (con il suo caratteristico uso della barra del tremolo)
  • Buddy Holly (uno dei primi ad adottare una Strat come chitarra principale) Jimi Hendrix (chi può dimenticare Woodstock?)
  • Eric Clapton (un devoto utilizzatore di Strat a partire dalla metà degli anni '70)
  • David Gilmour (principalmente suonatore di Strat per tutta la sua carriera)
  • Buddy Guy (un bluesman con una missione)

Con un simile roster, ci deve essere una buona ragione per cui la Stratocaster è stata la loro chitarra preferita. Nel caso di Buddy Holly, egli ha scambiato una Gibson Les Paul per averne una. Secondo la leggenda, il peso ridotto, il design futuristico (per l'epoca) e la suonabilità della Strat furono il motivo del cambio. Questi sono gli stessi motivi per cui molti chitarristi preferiscono ancora oggi una Stratocaster. La Stratocaster (spesso chiamata "Strat") ha una storia lunga e affascinante e rimane uno dei modelli di chitarra elettrica più popolari sul mercato. Oggi daremo una rapida occhiata alla storia della Stratocaster. Ne tratteremo anche l'evoluzione attraverso le numerose modifiche apportate dalla sua introduzione nei primi anni Cinquanta. Quindi, indossate una Strat, collegatela, mettete il vostro amplificatore a manetta e via!

I primi tempi (1951 - 1965)

All'inizio degli anni Cinquanta, Fender era una piccola ma crescente azienda di chitarre che cercava di lasciare il segno nell'era del dopoguerra. Guidata da Leo Fender, la sua azienda aveva già avuto successo con la Telecaster e il Precision Bass. Entrambi, a dire il vero, continuano a essere strumenti leggendari. Già nel 1951, Leo e il suo team iniziarono a sviluppare il successore della Telecaster. L'obiettivo di Fender era semplicemente quello di costruire quella che riteneva la migliore chitarra possibile, sia dal punto di vista funzionale che dal punto di vista del produttore. La prima Fender Stratocaster fu presentata al mondo all'inizio del 1954. Fu tra le prime chitarre di serie a offrire quelle che oggi sono considerate caratteristiche "standard" di una chitarra elettrica. Una di queste è la presenza di tre pickup dalla voce precisa, controllati da un selettore a tre vie. Un'altra innovazione è il rivoluzionario sistema di ponte tremolo, che offre prestazioni eccezionali e una buona stabilità di accordatura. All'inizio la reazione del mercato alla nuova chitarra d'élite di Fender fu piuttosto lenta. Tuttavia, entro la fine del decennio, la Stratocaster fu utilizzata da numerosi chitarristi di spicco. Questi risultati hanno consolidato il posto della Strat nel mercato e hanno mostrato un'estrema promessa per il futuro. Le pietre miliari che la Strat ha attraversato in questo periodo includono:

  • 1954: Escono i primi modelli di produzione, con manico in acero monopezzo (che include la tastiera).
  • 1958: L'ontano viene utilizzato esclusivamente come legno per il corpo; la forma del profilo del manico si evolve da "V" a "D", con proporzioni più sottili.
  • 1959: Aggiunta del palissandro brasiliano per la tastiera; battipenna a tre strati come dotazione standard.

L'era della CBS (1965 - 1985)

Grazie al successo della Stratocaster, Leo Fender vendette la sua azienda alla CBS nel 1965 per 13 milioni di dollari. Il cambio di proprietà portò a diversi cambiamenti nel design della produzione. Alcune furono ben accolte, altre no. Alcune delle modifiche meno popolari erano semplicemente dovute alla riduzione dei costi di produzione, ma spesso venivano percepite come inferiori agli standard dai clienti Fender. Molti fedeli clienti Fender considerano quest'epoca come il punto più basso sia per la Stratocaster che per l'azienda. Cambiamenti essenziali nel design e nei prodotti durante l'era CBS:

  • 1964: Cambiamento del logo sulla paletta rispetto all'originale design "a spaghetti".
  • 1965: Ritorno della tastiera in acero; dimensioni della paletta ampliate; aggiunta del logo "F" alla piastra di fissaggio del manico
  • 1968: Accordatori Kluson sostituiti con lo stile 'F'; un altro cambio di logo sulla paletta; aggiunta del palissandro indiano come opzione per la tastiera; la composizione della finitura passa dalla nitrocellulosa al poliuretano.
  • 1971: L'attacco del manico a quattro bulloni viene sostituito da una configurazione a tre bulloni; viene introdotto il design della regolazione del truss rod "bullet style".
  • 1977: Il selettore dei pickup a cinque vie diventa una dotazione standard, consentendo ai giocatori di ottenere le configurazioni dei pickup "intermedie" (ponte e centro, manico e centro) che non erano facilmente realizzabili con il selettore originale a tre vie.
  • 1983: Ritorno della paletta più piccola, in stile vintage, e dell'attacco del manico a quattro bulloni

L'era di Fender Musical Instrument Corporation (FMIC) (1985 - oggi)

Nel 1985 alcuni dipendenti Fender acquistarono la Fender dalla CBS per riportare l'azienda al suo precedente splendore. Una parte importante di questo piano prevedeva ulteriori miglioramenti alla Stratocaster. Per la maggior parte, l'azienda è riuscita a portare avanti questi sforzi fino ad oggi. Dal 1985 sono stati realizzati molti nuovi modelli di Strato. Questo ha permesso a Fender di disporre di un'intera gamma di Stratocaster per soddisfare le diverse esigenze dei clienti. Fender continua ad apportare aggiornamenti e modifiche all'intera linea di prodotti Stratocaster, con ogni livello che riceve nuove e migliori caratteristiche. Tra gli eventi degni di nota del periodo FMIC ricordiamo:

  • L'espansione di diversi livelli di modelli, in particolare la linea Standard (denominata Serie Player a partire dal 2020), che vengono prodotti in Messico.
  • Introduzione di numerosi modelli costruiti negli Stati Uniti presso lo stabilimento di Corona, CA (la sede originale di Fullerton non faceva parte dell'accordo di riacquisto da parte di CBS).
  • Diversi modelli specifici per artisti con un'ampia gamma di chitarristi di spicco, tra cui: Eric Clapton, Jimi Hendrix, Stevie Ray Vaughan, Jimmie Vaughan, Yngwie Malmsteen, Robert Cray, Jeff Beck

Conclusione

La Stratocaster ha avuto alti e bassi nel corso dei suoi 60 anni di vita. Dalle sue umili origini nella sede originaria di Fender a Fullerton, in California, all'attuale conglomerato FMIC, la Stratocaster è sopravvissuta per rimanere una delle chitarre di produzione più popolari, se non la più popolare, oggi disponibile.

Siete pronti per iniziare a fare musica migliore? Scoprite perché i musicisti usano eMastered per far suonare il loro audio meglio che mai sulle piattaforme di streaming.

Date vita alle vostre canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!