Spiegare le basi dell'audio con un coniglio...

Spiegare le basi dell'audio con un coniglio...Spiegare le basi dell'audio con un coniglio...

Sì, lascerò che un coniglietto ci mostri le basi dell'audio. Fidatevi, tutto questo avrà senso in un secondo.

Nel 2012, Tape Op Magazine , una pubblicazione che si occupa di registrare musica, ha pubblicato un numero con una copertina interessante. Includeva quello che sembra uno scarabocchio di un coniglietto per ogni tipo di formato audio di base ed effetto sonoro. Quindi c'è un disegno di un coniglietto per mono, stereo, delay, modulazione, armonia, dissonanza, riverbero, distorsione, compressione, limiter, sustain, crossfade, digitale, analogico e lo-fi.

Strano, ma molto utile.

Ogni sezione di questo post corrisponde a uno dei disegni di coniglietti che si trovano su quella copertina di Tape OP Magazine, e in questo post andrò più in dettaglio su ogni effetto sonoro o formato che mostra.

Mono e Stereo


Se il mono è monodimensionale, lo stereo è bidimensionale o tridimensionale.

In parole povere, mono è quando si usa un solo canale per riprodurre l'audio . Quando si ascolta una canzone registrata in mono, come alcune registrazioni di Bob Dylan, i Beatles e Miles Davis, di solito è centrata nel campo audio.

Lo stereo, d'altra parte, è quando si usano due o più canali per far sembrare che la musica provenga da tutte le angolazioni . La maggior parte della musica oggi è registrata e ascoltata in stereo, che si tratti di te che produci musica da casa tua o di Jay-Z che registra un nuovo disco.

Mentre il mono è più facile ed economico da usare, è meno manipolabile dello stereo. Gli usi tipici delle registrazioni mono includono i talk show radiofonici, la radio AM e la maggior parte della musica della metà del 1900 e precedenti.

Ritardo

Il ritardo è come un copia-e-incolla automatico con ogni nuovo incolla più silenzioso e distante dell'originale.

Fondamentalmente, il delay registra il segnale d'ingresso e poi lo riproduce dopo un certo periodo di tempo. Quindi, se ti registri mentre canti "Rabbit", il delay lo riprodurrà più e più volte, ogni ripetizione suonerà come se stesse svanendo.

Potete scegliere il numero di volte che "Rabbit" si ripete, e questo si chiama "feedback". Il tempo tra ogni ripetizione è chiamato "tempo di ritardo". Puoi impostare entrambi questi controlli in qualsiasi delay FX tu stia usando.

Modulazione

La modulazione è prendere una nota e cambiare la chiave.

Così potreste suonare una canzone in chiave di Sol maggiore - diciamo G-Bm-C. Poi vuoi modulare alla tonalità di D maggiore, entrambe le quali hanno quattro accordi in comune tra loro: G maggiore, B minore, D maggiore e E minore. Puoi usare uno qualsiasi di questi accordi come "accordo perno" per passare da una chiave all'altra.

La modulazione è come un coniglio che ha delle somiglianze tra altri due conigli.

Armonia e dissonanza


L'armonia (consonanza) e la dissonanza sono, secondo me, il cuore e l'anima della musica. Ci aiutano a dare contrasto e sorpresa. Ci portano a fare un viaggio e poi ci riportano a casa.

L 'armonia è quando le cose suonano piacevolmente insieme , quando scorrono in uno stato che chiunque può dire che suona "bene". La dissonanza, invece, è quando le cose suonano tese o semplicemente non vanno bene. È la spinta e l'attrazione tra queste due cose che crea grande musica, quando è fatta bene. Le parti dissonanti di una canzone rendono l'accordo finale molto più dolce.

Quando le parti smembrate diventano intere, la gente apprezza meglio la canzone nel suo insieme.

Riverbero

Il riverbero cambia la dimensione della stanza percepita di una registrazione. Può far sembrare che un coniglietto solitario sia in una caverna enorme.

Quando senti il riverbero, senti una combinazione di suono diretto (suono che colpisce il tuo orecchio direttamente dalla fonte) e suono riflesso (suono che colpisce il tuo orecchio dopo essere rimbalzato su altre superfici). Le nostre orecchie e il nostro cervello usano questo mix di suoni diretti e riflessi per dirci in che tipo di stanza ci troviamo.

Quindi il riverbero aiuta a creare uno spazio per i tuoi suoni.

Distorsione

La distorsione è quando si sovraelabora il segnale audio di proposito , tagliando e schiacciando le forme d'onda. È come prendere un coniglietto carino e renderlo disordinato e meno distinto.

La maggior parte delle volte, la gente usa la distorsione sulle chitarre elettriche, ma si può anche aggiungere una sottile distorsione alla batteria, alla voce, al basso, o davvero a qualsiasi strumento per dargli un po' di carattere. A volte, la distorsione funziona meglio quando ce n'è solo un po' intorno ai bordi invece di inzuppare l'intero suono.

Compressione

La compressione porta le parti più tranquille della tua traccia e le parti più rumorose della tua traccia più vicine al centro. Fondamentalmente, rende il guadagno (essenzialmente il volume) più coerente in tutta la traccia.

Utilizza una soglia che permette di scegliere a quali dB inizia la riduzione del guadagno. Una volta che la riduzione del guadagno inizia, utilizza un rapporto (anche questo impostato) che determina quanto il guadagno viene ridotto. La compressione addomestica la dinamica di una traccia e generalmente riempie il suono.

È perfetto per la voce, il basso e qualsiasi strumento che varia in intensità durante una traccia.

La compressione è anche uno dei principali effetti usati nel mastering di un brano. Per esempio, quando masterizzi una traccia attraverso eMastered, stiamo usando la compressione (tra le altre cose) per rendere la tua canzone professionale.

Limitatore

Un limitatore è simile a un compressore (usa la riduzione del guadagno e a volte può avere un'impostazione della soglia), ma la differenza principale è che la riduzione del guadagno di un limitatore non è controllata da una sorta di rapporto che imposti. Invece, tu imposti un limite massimo di uscita, il che significa che l' audio che passa attraverso il tuo limitatore non andrà oltre il tuo limite .

Da qui, il disegno delle orecchie del coniglietto che arrivano fino alla cima della scatola e si livellano.

Può aiutare ad aumentare il volume complessivo e la densità, e può ridurre i picchi. I limitatori funzionano bene come ultimo plugin nel vostro flusso di segnale, solo per assicurarsi che non ci sia un clipping.

Sostenere

Per parlare di sustain, è utile parlare di ADSR - Attack, Decay, Sustain e Release. Gli inviluppi ADSR sono qualcosa che devi conoscere se farai produzione musicale. Non importa cosa stai registrando, gli inviluppi ADSR sono coinvolti.

L'attacco determina quanto velocemente inizia l'inviluppo. Il decadimento determina quando il suono dovrebbe iniziare a spegnersi. Il Sustain determina quanto alta dovrebbe essere l'uscita dell'intero inviluppo. E il rilascio determina quando la nota dovrebbe fermarsi, quando dovrebbe essere rilasciata.

Fondamentalmente, il sustain imposta il livello al quale il volume rimarrà costante fino al suo rilascio. Quanto a lungo il sustain viene mantenuto non è direttamente programmabile, piuttosto è determinato dalla distanza tra il decadimento e il rilascio.

È un sacco di gergo tecnico. Se vi siete persi, fate riferimento al disegno del coniglietto.

Crossfade

Quando si fonde la fine di un elemento della traccia con l'inizio dell'elemento successivo, si chiama dissolvenza incrociata.

Per esempio, se hai registrato più registrazioni vocali per un ritornello, puoi unirle insieme usando il crossfade. Permette al tutto di fluire naturalmente senza alcun click o blips. Fondamentalmente sfuma il primo file audio e sfuma il secondo file audio allo stesso tempo, di solito in meno di un secondo o due.

Digitale, analogico e lo-fi

La musica analogica si riferisce alla musica registrata con o attraverso un oggetto fisico, come il vinile o i registratori a 8 tracce. E ogni volta che si ascolta musica in formato analogico - vinile, cassetta, CD - c'è usura sul formato di consegna della musica. Quindi la musica analogica è alla sua massima qualità appena uscita dalla confezione. A causa di questo formato fisico, ci sono ronzii naturali e rumori di fondo nella riproduzione della registrazione.

E la musica digitale è una copia della musica analogica. Cattura la registrazione in campioni, di solito 44.000 volte al secondo, e copia la musica in bit in un formato di file digitale. Come puoi vedere nei disegni dei coniglietti, la musica digitale è molto pulita e incontaminata. Si tratta di evitare rumori di fondo, ronzii e ronzii che sono sempre stati presenti nei formati analogici.

La musica lo-fi è la combinazione di questi due, usando quei suoni analogici come parte della loro musica digitale. Un produttore di musica lo-fi lascia o aggiunge intenzionalmente suoni analogici come scelta artistica.

Ringrazia il coniglietto

A questo punto, vorrei ringraziare il coniglietto per aver semplificato questi termini e definizioni audio di base (non avrei mai pensato di scrivere questa frase). Una volta capito come funzionano questi formati audio di base e gli effetti sonori, gli scarabocchi che abbiamo visto hanno molto più senso.

Pronto per iniziare a fare musica migliore? Scopri perché i musicisti usano eMastered per far suonare il loro audio meglio che mai sulle piattaforme di streaming.

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!