I 4 fattori che rendono la hit dei Jonas Brothers "Sucker" una grande canzone di ritorno

I 4 fattori che rendono la hit dei Jonas Brothers "Sucker" una grande canzone di ritorno I 4 fattori che rendono la hit dei Jonas Brothers "Sucker" una grande canzone di ritorno

Dopo anni di lontananza, i Jonas Brothers sono riemersi come gruppo con un'uscita di canzoni che è, detto chiaramente, coinvolgente per le orecchie. Non è esagerato con l'energia, e non ci vorranno più di pochi minuti per ascoltarlo. Forse è per questo che la canzone è così ripetibile nella playlist?

La canzone "Sucker" contiene elementi che sono sia moderni che di tendenza. E proprio come questa hit facile da ascoltare, lo è anche la band che l'ha scritta. Esploriamo le variabili che permettono a questo brano di essere un grande singolo di ritorno per i Jonas Brothers.

1. Formula moderna

I Jonas Brothers erano molto giovani quando la band si è sciolta nel 2013. Ex star della Disney, i fratelli sono ricordati tanto per la loro personalità televisiva quanto per la loro musica (osiamo menzionare gli anelli della purezza?). Ma sei anni sono tanti per una band per separarsi, e da quello che possiamo sentire nella canzone "Sucker", il gruppo è cresciuto molto in quel periodo.

All'inizio del brano, notiamo una forma spogliata di tre voci: una voce, uno strumento e una semplice traccia di batteria (battito di mani). Ricordando la formula e lo stile che sentiamo in "There's Nothing Holdin' Me Back" di Shawn Mendes, la canzone ti blocca con un gancio melodico e un ritmo che urla, "tieni duro, sta arrivando di più". Otto misure dopo, il basso entra nel registro più basso bloccando il groove, accompagnato da voci aggiuntive e poliritmi.

Non è fino alla seconda strofa che sentiamo la batteria entrare nella canzone (fino a questo punto, sono solo percussioni). Mentre l'energia non cresce in intensità oltre il livello raggiunto nel secondo ritornello, il groove e la melodia portano senza sforzo l'ascoltatore alla fine dei 3 minuti del brano.

Questo "nuovo" suono varia molto dalle qualità originali della band. In molti modi, sono maturati. Parleremo ancora di questo. Ma prima di parlare della crescita, affrontiamo cosa c'è in questa canzone che è un classico dei Jonas Brothers.

2. Suono classico

Quando sei un trio pop-rock, sei un po' limitato in quello che puoi tirare fuori nelle tue performance dal vivo: ci sono meno persone, è più difficile creare tutte le voci che una band di 5 elementi può fare. Allo stesso modo, quando un trio registra un brano o un album, è facile che le canzoni diventino "iperprodotte" e quindi difficili o impossibili da replicare dal vivo senza tracce di accompagnamento.

Quello che i Jonas Brothers hanno fatto così brillantemente con "Sucker" è che sono riusciti a mantenere il loro semplicistico arrangiamento rock-trio di chitarra, basso e batteria mentre cavalcano lo stile e la formula che è popolare nella musica di oggi. Questo brano inoltre non ha nessuno degli elementi EDM che sentiamo saturare la musica pop di oggi. I Jonas Brothers avrebbero potuto fare quello che i Dirty Heads hanno fatto quando hanno pubblicato "My Sweet Summer", cambiando il loro genere quasi interamente. Ma in un certo senso, è lì che i fratelli hanno tracciato la linea: mantenendo il loro suono classico.

3. Più divertimento

Joe Jonas ha fondato la band DNCE nel 2015, insieme ai musicisti Jack Lawless e JinJoo Lee. La loro canzone di successo "Cake By The Ocean" li ha messi sulla mappa con il suo ritmo ballabile e gli accattivanti riff di chitarra. Ascoltando il brano di ritorno "Sucker", non c'è dubbio che i DNCE abbiano avuto un'enorme influenza su Joe (ascolta e confronta il gancio di chitarra iniziale delle due canzoni).

Mentre i fratelli hanno sempre avuto un lato divertente nella loro musica, hanno avuto difficoltà a mantenere questa qualità prima che la band si dividesse. Nick Jonas su Good Morning America (2013) ha ammesso di aver iniziato la rottura a causa di "complicazioni", tra cui "preoccupazioni e... limitazioni che possiamo sentire come individui nel gruppo". I sentimenti negativi non producono musica divertente . La rottura è stata una variabile necessaria per la crescita della band e dei singoli come artisti.

4. Più maturo

Il disagio può essere il catalizzatore della crescita. I Jonas Brothers hanno iniziato su Disney da bambini e, in un certo senso, erano "intrappolati" nei loro personaggi maschili. Ricordati dalle battute e dai memi della band nati in Disney, l'immagine del loro passato minacciava il loro potenziale di metamorfosi.

Nick ha lanciato la sua carriera da solista con la canzone "Jealous" nel 2014 e avrebbe collaborato con artisti come Robin Shulz, Anne-Marie e Mike Posner. Joe ha formato i DNCE con Lawless, e Kevin ha proseguito con la recitazione e l'imprenditoria. Ognuno dei tre fratelli è cresciuto in modi unici.

La canzone "Sucker" è il culmine della storia dei Jonas Brothers. E mentre questo suono maturo può essere la nuova direzione della band, vederli saltellare in un castello in costume con le loro mogli (nel video musicale) è la prova che si stanno prendendo sul serio, ma non troppo.

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!