Movimento melodico: La guida completa del principiante

Movimento melodico: La guida completa del principianteMovimento melodico: La guida completa del principiante

When it comes to creating a solid melody , it's essential to think about the shape of your melodic line. After all, melody isn't just about pitch: one of the most overlooked concepts of building a strong song is understanding the importance of a well-paced and shaped melody.

Per fortuna, abbiamo messo insieme una guida completa sul contorno melodico e il movimento in modo da poter creare canzoni più forti. Diamoci dentro!

Cos'è il movimento melodico?

Il moto melodico è la forma di un gruppo di altezze. Oltre a descrivere la forma delle frasi musicali, che può essere descritta come contorno melodico, può anche mostrare quanto un'altezza sia vicina ai toni che la circondano.

Anche se la teoria musicale non è necessariamente il tuo forte, capisci il movimento melodico intuitivamente. Quando guardi un pezzo di spartito, scoprirai che le singole note infilate insieme creano forme diverse con varie direzioni e qualità tonali. Il movimento melodico ci aiuta a descrivere questi modelli, specialmente quando una o più melodie sono in gioco.

Glossario della melodia

Per capire il movimento sonoro, è necessario avere una conoscenza di base della melodia e dei termini di teoria musicale correlati. Ecco alcune di queste parole chiave che dovrete capire per comprendere il concetto di melodia e movimento:

Intervallo

Un intervallo si riferisce alla distanza tra le altezze di due altezze separate. Diversi intervalli includono l'unisono, intervalli perfetti, intervalli maggiori, intervalli minori, intervalli aumentati e intervalli diminuiti.

Piazzola

Un'altezza è un tono o una nota specifica che si distingue dagli altri toni in un pezzo di musica.

Armonia

Two or more distinct notes or pitch tones played simultaneously, usually based on the interval of a chord. Harmony lines are generally made to support the main melody of a particular sound.

Semitono

Un semitono, a volte chiamato mezzo passo o mezzo tono, è considerato l'intervallo più piccolo tra le note. Serve come intervallo tra due note distinte.

cos'è il movimento melodico

Consonante

Le altezze o i suoni consonanti sono altezze che sono armonicamente piacevoli quando vengono suonate insieme. Alcuni degli esempi di intervalli più consonanti sono le altezze suonate a un'ottava di distanza, una quarta perfetta e una quinta perfetta.

Dissonante

Le altezze dissonanti sono toni che mantengono un alto grado di tensione quando vengono suonati insieme. L'intervallo più dissonante è un semitono. Per esempio, la nota F e la nota F# suonate insieme creerebbero molta dissonanza.

Direzione del movimento melodico

La direzione delle note all'interno di una battuta gioca un ruolo enorme nella creazione di una linea melodica. Ecco alcuni dei modi più comuni per descrivere la direzione all'interno di una melodia.

Movimento ascendente

Il movimento ascendente è quando una nota di partenza si sposta verso una nota più alta. Questo tipo di direzione è l'opposto di quella discendente e ha l'aspetto di una pendenza verso l'alto sullo spartito.

Movimento discendente

Questo movimento comporta il passaggio da una nota più alta ad una più bassa nella musica. Le melodie con questo tipo di movimento hanno l'aspetto di una pendenza verso il basso. Una direzione discendente è l'opposto di quella ascendente.

Movimento ripetuto

Il movimento ripetuto in musica è quando una nota si ripete, rimanendo sulla stessa nota o sulla stessa altezza in successione.

Anche se le note ripetute non sembrano fare una melodia interessante, molta musica moderna ha utilizzato il movimento ripetuto nelle melodie per aggiungere orecchiabilità e creare un'armonia semplice in tutte le melodie del pezzo. Il movimento ripetuto deve avvenire in successione.

Un esempio di movimento ripetuto è il ritornello di "Never Really Over" di Katy Perry, quando la melodia principale rimane sulla stessa altezza per la maggior parte del ritornello:

Movimento congiunto

Si può descrivere il movimento congiunto come un movimento a gradini, o muoversi direttamente su o giù di 1 semitono nella teoria musicale. Le canzoni che si muovono in un movimento graduale possono essere più facili da eseguire per la maggior parte delle persone, dato che le note scivolano senza soluzione di continuità senza alcun intervallo complicato. È l'opposto del movimento disgiunto.

La maggior parte della melodia in "Eleanor Rigby" dei Beatles si muove in un movimento a gradini, con un paio di intervalli intervallati dalla linea melodica principale:

Movimento disgiunto

Il movimento disgiuntivo o skipwise motion è quando le note di una canzone si spostano più di un semitono da una nota all'altra. È l'opposto del movimento congiunto e del movimento progressivo. In generale, una melodia disgiunta può essere più impegnativa da eseguire poiché contiene intervalli più grandi e meno familiari.

Un famoso esempio di movimento disgiunto in musica si trova in "Somewhere Over The Rainbow":

Movimento melodico con melodie multiple

Quando c'è più di una melodia, ci sono altri modi per descrivere il contorno melodico. Ecco i principali modi in cui un compositore descriverebbe una o più melodie suonate contemporaneamente.

Movimento parallelo

Il moto parallelo si verifica quando si verificano le seguenti due condizioni: 1) Entrambe le melodie sono ascendenti o discendenti nella stessa direzione. 2) Ogni melodia deve mantenere lo stesso intervallo tra ogni nota.

Movimento simile

Movimento simile e movimento parallelo hanno un paio di cose in comune, anche se una differenza chiave. Con un moto simile, la direzione della melodia deve essere la stessa, ascendente o discendente. Tuttavia, gli intervalli tra le note della melodia non devono essere gli stessi come lo sarebbero con un moto simile.

Movimento contrario

Il moto contrario si verifica quando due frasi melodiche si muovono in direzioni opposte l'una all'altra. Se una melodia si muove in modo ascendente, l'altra si muove in modo discendente.

C'è anche un sottogruppo di moto contrario chiamato moto contrario stretto. In questa forma di moto sonoro, una melodia sale mentre un'altra melodia scende, ma le due linee melodiche si muovono anche agli stessi intervalli, sebbene in direzioni opposte.

Movimento obliquo

Il movimento obliquo è l'ultimo tipo di movimento della linea melodica che ha la maggior quantità di contrasto. Con il movimento obliquo, una melodia rimane sulla stessa altezza in successione mentre l'altra linea melodica si muove in un modello ascendente o discendente.

L'unico requisito e caratteristica che definisce il movimento obliquo è che il singolo passo deve rimanere coerente.

Il movimento melodico è una componente essenziale della melodia e della struttura della canzone nel suo complesso. Facendo attenzione alla forma delle vostre linee melodiche, potete assicurarvi di comporre linee melodiche robuste, coinvolgenti e sonicamente piacevoli che risuonano con gli ascoltatori indipendentemente dal genere.

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!