I peggiori consigli di produzione musicale che abbia mai ricevuto

I peggiori consigli di produzione musicale che abbia mai ricevutoI peggiori consigli di produzione musicale che abbia mai ricevuto

A volte non si tratta di sapere cosa fare, ma piuttosto cosa non si deve fare. Nell'odierna scena musicale DIY, non mancano i consigli non richiesti in rete. Sebbene una buona parte di essi sia utile, interi thread sono dedicati ai terribili consigli di produzione che dilagano su Internet.

Per avere successo in questo settore così competitivo, è necessario prendere con le molle tutti gli adagi sonori. Ecco alcuni dei peggiori consigli che ho sentito pronunciare nella comunità della produzione musicale.

"C'è solo un modo per elaborare il suono".

Esistono delle linee guida generali da tenere a mente durante l'elaborazione del suono. Tenendo conto di ciò, non esiste un modo corretto di produrre o mixare un brano. L'ingegneria eccellente si basa sulla valutazione di ogni traccia nel contesto dell'intero progetto. Se per migliorare il suono di qualcosa è necessario infrangere una parabola di registrazione, ben venga!

Ricordate di non farvi condizionare da ciò che è "corretto" o "scorretto". Concentratevi invece su ciò che potete fare per far brillare il brano.

"La musica parla da sola".

Non fraintendetemi, fare musica di qualità è essenziale per il vostro successo. Ma non è l'unico fattore importante per avere successo nell'industria musicale. Dovrete capire come commercializzarvi per trovare fan che si leghino alla vostra musica. Questo non è certo il compito più divertente per tutti i musicisti, ma nella maggior parte dei casi è necessario.

In teoria, la vostra canzone potrebbe diventare virale senza bisogno di un eccesso di marketing. Tuttavia, la scommessa è molto più sicura se vi impegnate a commercializzare la vostra musica con costanza.

"Questa DAW è migliore di quella".

Questo è un pensiero comune dei principianti, ma la realtà è che è lo chef, non gli ingredienti, a fare la differenza. Tutte le principali DAW possono produrre musica di successo, sta all'utente saperle usare bene. I produttori possono essere molto protettivi nei confronti delle loro DAW , talvolta scartando tutte le altre opzioni. Sebbene ProTools sia generalmente lo standard del settore, non è necessario utilizzare solo quella DAW. Tutte le DAW hanno un proprio set di funzioni che possono interessare un tipo di artista piuttosto che un altro.

Trovate una DAW che vada bene per voi e non guardate indietro. Sebbene sia necessario imparare altri programmi se si lavora come tecnici per i clienti, tutte le DAW dovrebbero essere in grado di produrre buona musica. Non è la DAW in sé che conta, ma l'ingegnere che ci sta dietro.

"Usare campioni o loop è barare".

Abbiamo scritto un intero articolo su questo argomento , ma usare un loop o un campione non è un imbroglio. Può essere un modo più rapido per ottenere il suono che cercate, ma ci vuole comunque molta musicalità per inserire un loop o un campione nel contesto di un brano in un modo che abbia senso.

Per me questa filosofia è sempre stata una sciocchezza, soprattutto perché oggi i produttori utilizzano spesso strumenti virtuali. Se non si sta suonando l'arpa, la chitarra o il basso virtuale da zero, perché dovrebbe essere diverso con un clip audio separato?

In ogni caso, non lasciate che l'idea di qualcuno sul modo "giusto" o "onorevole" di fare musica vi impedisca di creare. La prova è nel budino e se la vostra canzone utilizza dei campioni, così sia.

"Hai bisogno di questi plugin per essere un grande produttore".

I plugin devono essere considerati come un miglioramento, non come una sostituzione del duro lavoro e della comprensione. Sebbene si possa dire che i plugin aumentano l'efficienza del flusso di lavoro di un artista, un produttore esperto dovrebbe essere in grado di ottenere un suono eccellente utilizzando i plugin e gli effetti della DAW.

Una volta che si dispone di una DAW, il cielo è il limite per la produzione musicale. Un nuovo apparecchio può migliorare marginalmente il vostro suono, ma non è in grado di competere con la pratica e l'apprendimento costante del vostro mestiere.

"Si può fare buona musica solo finché si è giovani".

Sebbene sia innegabile che l'immagine giochi un ruolo significativo nell'esperienza della vostra arte, non è mai troppo tardi per iniziare a fare buona musica. Se si dispone di un forte marketing e, soprattutto, di buona musica, tutto è possibile.

Inoltre, ricordate che ci sono tantissime strade da percorrere quando si parla di musica. Se non siete interessati a diventare artisti headliner, forse vi piacerebbe diventare strumentisti o produttori. Non lasciate che l'età vi impedisca di esprimervi in qualsiasi modo.

"Dovresti lasciare il tuo lavoro diurno se sei davvero impegnato".

A mio parere, questo è un pessimo consiglio. Come artista emergente, non dovresti lasciare il tuo lavoro finché non è chiaro che puoi guadagnare abbastanza con la tua musica nel momento attuale. Credo che molti produttori e musicisti si dimentichino di quanto denaro si spende per la creazione e la promozione di un progetto, quindi se non si ha un flusso costante di entrate, è probabile che le ruote girino.

Non credo che valga la pena scommettere sul fatto che le vostre canzoni diventino virali. Anche se dovreste adattare le vostre strategie per aumentare le probabilità che ciò accada, il successo non arriverà da un giorno all'altro. Non dimenticate che anche se ottenete un contratto discografico, la maggior parte di essi si presenta sotto forma di anticipo, il che significa che dovete guadagnare e restituire il denaro che vi è stato dato inizialmente.

Mantenete il vostro lavoro diurno il più a lungo possibile per assicurarvi i fondi necessari ad alimentare la vostra arte. Una volta che avrete guadagnato abbastanza con la musica, potrete fare il salto.

Nessun consiglio può sostituire le prove e gli errori con la DAW. A parte i consigli, buoni o cattivi che siano, lavorare con costanza vi aiuterà a sviluppare il vostro orecchio e a migliorare nel tempo. Ascoltate le vostre orecchie prima di tutto, e sarete sulla strada giusta.

Siete pronti per iniziare a fare musica migliore? Scoprite perché i musicisti usano eMastered per far suonare il loro audio meglio che mai sulle piattaforme di streaming.

Date vita alle vostre canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!