Guida per principianti al trattamento acustico dello studio domestico

Guida per principianti al trattamento acustico dello studio domesticoGuida per principianti al trattamento acustico dello studio domestico

Il trattamento acustico può sembrare scoraggiante, specialmente se hai appena iniziato a immergerti nel processo di registrazione. Cosa si può usare per il trattamento? In quale punto della stanza lo metti? E come fai a sapere se il tuo spazio di registrazione ha bisogno di un trattamento, tanto per cominciare?

Fortunatamente, queste sono tutte domande a cui risponderemo in questa guida per principianti di facile lettura sul trattamento del tuo home studio. Un grande mix, un master e un'eccellente canzone complessiva iniziano con il processo di ingegneria, quindi è fondamentale investire nel corretto trattamento acustico del tuo spazio di registrazione.

Perché è importante praticare un corretto trattamento acustico: Trovare il tuo suono diretto

Allora, perché il trattamento acustico è così importante? Anche se può sembrare opprimente, il trattamento acustico vale il suo tempo per le seguenti ragioni:

Il suono può apparire distorto in uno spazio non trattato

Le onde sonore lasciano i monitor, rimbalzano nella stanza e rendono il suono della musica impreciso quando raggiunge le vostre orecchie. Alcuni suoni appariranno troppo forti, altri troppo morbidi. E questo rende il mixaggio accurato quasi impossibile.

Un trattamento adeguato porta a grandi canzoni

Potresti avere un grande orecchio per il mixaggio, ma se sei in una stanza non trattata, non importa. Il suono che sentirai sarà spento e, in definitiva, il tuo mix sarà spento. Per esempio, puoi sempre aggiungere certe frequenze a un suono registrato, ma non puoi necessariamente mitigare completamente le frequenze che non vuoi che ci siano.

Le onde sonore sono delicate

La qualità delle onde sonore dipende dal trattamento acustico dell'ambiente che le circonda. Anche se può sembrare una seccatura testare l'acustica della tua stanza prima del tempo, alla fine ne vale la pena a lungo termine, e guadagnerai una registrazione migliore.

Il trattamento acustico ti dà più controllo

Se non altro, il trattamento acustico dovrebbe essere preso seriamente in considerazione perché ti dà più controllo sul processo di registrazione e post-produzione. Dovresti puntare a tracce che abbiano un suono più chiaro e diretto possibile. Questo ti dà la massima libertà di manipolare il feeling degli strumenti e delle voci molto tempo dopo la registrazione originale. Potresti non essere in grado di togliere un riverbero naturale incorporato in una registrazione, ma puoi aggiungere un riverbero artificiale con i plugin su una registrazione corretta.

Capire il suono nel tuo studio: Quello che devi sapere

Per utilizzare con successo il trattamento acustico in tutto il vostro home studio, è necessario capire come funziona e viaggia il suono. Quando si tratta di ottenere una buona registrazione, non si tratta solo della qualità dei tuoi strumenti di registrazione: Conta molto il modo in cui usi ogni pezzo di equipaggiamento e l'ambiente in cui si trova.

Come si muove il suono nella stanza?

come trattare acusticamente una stanza

Quando si emette un suono (cantare, suonare la chitarra, ecc.), le onde sonore si muovono dalla sorgente verso l'esterno in ogni direzione. Una parte del suono si muove in linea retta verso il microfono - questo è chiamato " suono diretto ". Il resto del suono rimbalza nella stanza in modo casuale, molte di quelle onde sonore ritornano inevitabilmente al microfono - questo è chiamato " suono riflesso ". ”

Ora, poiché il suono diretto va direttamente nel microfono senza rimbalzare nella stanza, è il suono più accurato che il microfono può catturare. Con il suono riflesso, ogni nuova onda può cambiare il suono della tua registrazione, e anche i cambiamenti più sottili possono risultare in registrazioni completamente diverse.

A seconda delle dimensioni e della forma della vostra stanza e se l'avete trattata acusticamente o meno, il cambiamento del suono può essere drastico. Le nostre orecchie gravitano naturalmente verso i suoni che hanno un po' più di presenza. Per esempio, si può notare che cantare nella doccia o in una cattedrale, suona meglio che cantare in una stanza qualsiasi.

Questo perché ognuno di questi spazi può avere un'acustica migliore. Anche se possiamo sforzarci di creare un suono simile attraverso un mix finale elaborato, è importante notare che questo è diverso dal nostro approccio durante il processo di registrazione.

Durante la registrazione, si vuole mitigare il più possibile le riflessioni del suono, dato che queste onde possono sempre essere aggiunte attraverso il riverbero artificiale, ma non necessariamente tolte. Gli studi di registrazione possono differire notevolmente in termini di set up, ma con qualsiasi stanza, c'è un modo per isolare il suono diretto in modo da avere la registrazione più pulita possibile. Gli home studio non sono diversi: finché si hanno gli strumenti e le conoscenze necessarie per isolare un suono, si può creare un ambiente di registrazione e di ascolto incredibile.

Come iniziare a identificare l'acustica della tua stanza

trattamento acustico home studio

Prima di decidere quali materiali per il trattamento acustico comprare, vorrete testare il suono della vostra stanza. Forse avete sentito parlare del " clap test".

Questo è il momento in cui cammini intorno al tuo spazio battendo le mani più forte che puoi. Vai in ogni angolo e muro mentre fai questo, ascoltando il riverbero. Suona metallico o basso? Dove è più pronunciato?

Le stanze più piccole avranno probabilmente un suono acuto e brevemente squillante. Le stanze più grandi di solito hanno un bel riverbero pieno. Più di un suono squillante si sente, più assorbimento sarà necessario - questo renderà il suono più asciutto e assorbirà le riflessioni sonore non necessarie, il che è buono. Puoi sempre aggiungere il riverbero con i plugin, ma non puoi rimuovere il riverbero naturale dalla registrazione.

Può essere d'aiuto fare il test del clap in altre stanze in modo da familiarizzare con i diversi suoni. Prova nella villa del tuo amico ricco. Vai nel tuo bagno e batti le mani. Sentirai la differenza.

I tre punti problematici nella tua stanza: come evitare inutili riflessioni sonore

trattare il suono in una stanza

Quando trattate la vostra stanza (arriveremo al come tra un po'), ci sono tre punti che dovete trattare per primi: gli angoli triedrici, gli angoli diedri e le pareti . Dovrai concentrarti su queste aree problematiche dello studio, poiché possono creare modi della stanza, o un'onda sonora alterata che si crea quando un suono si riflette da una parete su quella opposta. Per esempio, un'onda sonora che si riflette sul soffitto e sul pavimento o un suono riflesso tra le pareti destra e sinistra creerebbe dei modi di stanza.

I modi ambiente possono essere classificati in base al numero di confini con cui interagiscono. I modi triedrici si verificano quando tre superfici si incontrano contemporaneamente, mentre i modi diedri si verificano quando due superfici hanno un'onda sonora riflessa tra loro.

Gli angoli triedrici sono dove le pareti incontrano il soffitto e il pavimento (due pareti + soffitto = tre superfici AKA triedro). Gli angoli diedri sono dove le pareti si incontrano tra loro (due superfici AKA diedro).

La regola generale è che gli angoli del triedro hanno la massima priorità, gli angoli del diedro la seconda e le pareti la terza. Il ragionamento è: se ci sono più superfici che si incontrano in un posto, allora ci sono più superfici su cui le onde sonore possono rimbalzare.

Insonorizzazione e trattamento acustico: Qual è la differenza?

Sia l'insonorizzazione che il trattamento acustico sono elementi chiave per migliorare la qualità delle vostre registrazioni. Per esempio, terrai fuori il rumore della strada con l'insonorizzazione, mentre eviterai di produrre una voce che suona troppo lontana con il trattamento acustico.

Si noti che anche se questi concetti vanno di pari passo, sono in realtà diversi. Il trattamento acustico si riferisce al trattamento delle onde sonore all'interno di uno spazio particolare e al modo in cui si relazionano tra loro. L'insonorizzazione si concentra sul tenere i suoni fuori da uno studio domestico.

Nozioni di base sul trattamento acustico: Cosa ti serve per migliorare il tuo studio domestico

trattamenti acustici della stanza

Ok, ora passiamo al cosa e al come del trattamento acustico.

I principali elementi coinvolti sono l'assorbimento e la diffusione. Questi due metodi di trattamento acustico aiutano a ridurre il suono indiretto, lasciando più suono diretto (suono sorgente-microfono). Questo ti dà una registrazione complessivamente migliore.

E i quattro tipi principali di trattamento che forniscono assorbimento e diffusione sono bass traps, pannelli acustici, diffusori e filtri di riflessione vocale. Ricordate che l'obiettivo chiave di uno strumento di trattamento acustico è quello di produrre il tono naturale possibile da uno strumentista o un cantante in una registrazione.

Trappole per bassi

Le trappole per i bassi sono la prima cosa che vuoi usare quando tratti la tua stanza - sono utili soprattutto durante il processo di mixaggio. Possono essere un po' costose, ma possono fare un'enorme differenza. Queste "intrappolano" le basse frequenze (da cui il nome), ma possono anche assorbire alcune frequenze medio-alte. Le frequenze basse possono facilmente infangare una registrazione, quindi non volete lesinare su questa fase del processo. Questo può anche aiutare a trattare i modi della stanza, quindi vale certamente la pena investire in come parte del tuo piano di trattamento acustico.

Vorrai mettere i pannelli bass trap negli angoli triedrici della stanza, che è proprio dove i bassi amano accumularsi prima di rimbalzare verso il microfono. Vuoi che le tue trappole per bassi siano infilate comodamente nell'angolo senza spazio dietro di esse.

Pannelli acustici

Poi, dovreste usare dei pannelli acustici, che aiutano a ridurre le frequenze medio-alte durante la registrazione e il mixaggio.

Il primo posto dove metterli è proprio dietro i tuoi monitor da studio. Poi vorrai appenderli lungo gli angoli diedri della stanza, lasciando un po' di spazio tra il pannello e l'angolo. Questo li aiuta ad assorbire un po' di più le basse frequenze.

E poi dovresti appendere il resto dei pannelli acustici alle pareti. Un buon posto per iniziare è sulle pareti ai lati delle tue orecchie e sulla parete direttamente dietro di te. Cerca di distribuirli in modo uniforme, usando modelli opposti su pareti parallele.

Diffusori

I diffusori sono principalmente per stanze più grandi e non sempre necessari in stanze più piccole. La maggior parte dei produttori di home studio hanno stanze più piccole (spesso con diffusori naturali come una libreria, un comò e un letto) e budget più ridotti (i diffusori sono costosi).

Ma se avete un grande spazio e qualche soldo in più, potete mettere dei diffusori sulle sezioni superiori delle pareti e sul soffitto.

Filtri di riflessione vocale

Se avete un piccolo spazio di registrazione, un filtro di riflessione vocale può andare molto lontano. Si tratta di quell'aggeggio semicircolare che potresti aver visto e che si trova dietro il tuo microfono vocale.

Il suo scopo è quello di assorbire le onde sonore non appena lasciano la bocca, riducendo a sua volta la quantità di suono riflesso che rimbalza nella stanza. Fa fondamentalmente la stessa cosa dei pannelli acustici, è solo catturare il suono il più presto possibile.

Alternative di trattamento acustico: Come migliorare il suono in un attimo

Trattamento acustico fai da te

Molte persone che leggono questo articolo potrebbero non avere una tonnellata di soldi da spendere per un trattamento acustico nuovo di zecca. Ecco quindi alcune alternative economiche per il trattamento della stanza.

Trattamento sonoro fai da te

Per prima cosa, se non puoi permetterti un filtro per la riflessione vocale, puoi usare cose che già possiedi, come una coperta appesa ad una porta, un materasso appoggiato al muro, o un armadio pieno di vestiti. Basta posizionare il microfono a circa 6-18 pollici di distanza dall'assorbitore di fortuna e questo dovrebbe aiutare.

Potete anche usare delle coperte spesse per allineare le pareti e mettere dei piccoli cuscini dietro i vostri monitor.

Un altro trucco è quello di usare microfoni dinamici, che di solito sono meno sensibili dei microfoni a condensatore. Questo significa che i microfoni dinamici non sono così influenzati dal suono riflesso, anche se potrebbero non suonare bene come un condensatore.

Fondamentalmente, è meglio rendere il tuo spazio di registrazione il più morto possibile e ottenere più suono diretto possibile. Puoi sempre aggiungere il riverbero in seguito con un semplice plugin di riverbero.

Consigliare la performance vocale o strumentale

Se stai registrando un altro artista o te stesso, usa ciò che sai dello spazio per consigliare le tue registrazioni. Per esempio, se non hai un filtro pop per catturare alcune delle consonanti aspre registrate in una voce, chiedi al tuo cantante di cantare le "p", le "t" e le "s" pronunciate nel modo più leggero possibile. Si può anche sperimentare con diversi tipi di microfoni

Considera la tua sala di controllo

Sapevi che le cuffie con cui stai mixando possono colorare il suono che senti? Anche i tuoi monitor. Dedicare del tempo a pensare al set up della tua sala di controllo è importante perché può facilmente distorcere il modo in cui senti un mix o una sessione di registrazione.

Ecco perché potresti voler prendere in considerazione un software di trattamento della stanza come Arc o Sonarworks. Per esempio, Sonarworks rimuove la colorazione dalle tue cuffie e/o monitor, il che significa che ottieni il suono più accurato con cui iniziare il tuo mix.

Elimina le bugie che le tue cuffie ti trasmettono. E se vuoi assicurarti che la tua stanza non distorca i tuoi mix, un software di trattamento della stanza può davvero aiutarti. Se stai usando dei monitor da studio, assicurati di capire come il suono viaggia attraverso gli altoparlanti e assicurati che la tua posizione di ascolto sia ottimizzata per sentire entrambi i monitor di sinistra e di destra allo stesso modo. Questo è particolarmente importante per avere una percezione accurata dell'immagine stereo della tua canzone.

Utilizzare la schiuma acustica

Se non puoi permetterti dei pannelli acustici adeguati, la schiuma acustica può essere un'opzione eccellente ed economica per applicare un trattamento acustico al tuo home studio. Anche se non tutti i pannelli di schiuma sono totalmente insonorizzati, possono certamente migliorare la qualità del suono dell'home studio. Piccoli cambiamenti nel suono della stanza si sommano ampiamente nel tempo.

Non arrendersi

Costruire il piano di trattamento acustico più efficace per gli studi domestici è un processo di prove ed errori. Un malinteso comune è che l'attrezzatura di registrazione da sola può fare o rompere il suono di una registrazione. Mentre questo è parzialmente vero, l'ambiente che circonda il tuo costoso microfono è altrettanto importante. Per i migliori risultati, continua a testare l'acustica del suono su base regolare, specialmente quando aggiungi nuove attrezzature e oggetti alla stanza stessa. Ricorda che il suono si riflette su tutto, quindi vale la pena di dedicare del tempo all'analisi di ogni particolare riflesso.

Qualunque cosa tu finisca per fare, lavora continuamente per migliorare la qualità del suono della tua stanza e della tua casa di registrazione. Non rimpiangerete il poco tempo e denaro che ci vuole.

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!