Tutto quello che c'è da sapere sul mixaggio in un solo video

Tutto quello che c'è da sapere sul mixaggio in un solo videoTutto quello che c'è da sapere sul mixaggio in un solo video

Su Internet non mancano i consigli di miscelazione. Per questo motivo, può essere difficile capire quali siano i consigli utili e quali quelli dannosi. Per fortuna ci è stata offerta questa masterclass gratuita di David Gibson . The Art of Mixing" di David Gibson contiene tutti gli elementi essenziali del mixaggio in un video sorprendentemente divertente.

Qui di seguito illustreremo alcune delle lezioni essenziali del video di Gibson, ma non lasciate che questo vi impedisca di godervi il corso da soli. Il video è ricco di informazioni pratiche per ogni appassionato di missaggio, tra cui la scomposizione dell'uso di ogni effetto comune, la spiegazione di come "vedere il suono" e la condivisione della filosofia di base del missaggio.

Ci sono anche un mucchio di scenette a sorpresa che vi terranno impegnati tra una pezza e l'altra di informazioni inestimabili. Ecco alcune delle mie lezioni preferite trattate in "The Art of Mixing".

Cercare un fader prima di ogni altra cosa

Una delle cose più importanti sottolineate in "The Art of Mixing" è il potere del volume quando si tratta di dare forma al suono. Anche se dovrete assicurarvi di lasciare abbastanza spazio per il mastering del vostro brano , semplicemente alzando il volume di una particolare traccia la porterete immediatamente più avanti nel mix. In proporzione, abbassando il volume di una traccia la si manda più indietro nel mix.

Sebbene sembri un concetto relativamente semplice, è potente ed essenziale da ricordare prima di ricorrere a un effetto o a un plugin sofisticato. A volte bastano semplici variazioni di volume per creare l'atmosfera che si desidera nel mix.

È una buona idea suddividere il mix in due processi diversi. In primo luogo, bisogna capire il bilanciamento, ovvero il rapporto tra i volumi di ogni traccia rispetto all'altra. Da qui si possono aggiungere equalizzazione, riverbero, delay, ecc. per modellare ulteriormente il suono. Concentrarsi innanzitutto sul bilanciamento vi aiuterà a costruire rapidamente il vostro paesaggio sonoro senza dovervi preoccupare di quali componenti aggiungere.

L'importanza di vedere il proprio suono

Parte dell'esperienza di "The Art of Mixing" è costituita da numerosi esempi visivi di suoni all'interno dell'immagine stereo. Gibson spiega in modo approfondito perché certi suoni si sentono più alti o più bassi di altri e come si può iniziare a "vedere" il proprio suono. Incoraggiare la visualizzazione dell'immagine stereo offre agli ingegneri una prospettiva completamente nuova sulla creazione del suono. Questa abilità può essere rafforzata nel tempo semplicemente ascoltando criticamente alcuni dei vostri mix preferiti. Iniziando ad ascoltare le canzoni e ad immaginare dove appaiono visivamente certi suoni, inizierete ad acquisire un maggiore controllo sui vostri mix e sulla vostra interpretazione degli stessi.

Questa schermata del video mostra l'interpretazione di un particolare mix. Come si può notare, Gibson incoraggia la visualizzazione dei suoni in termini di sinistra-destra o di distanza tra due diffusori e di fronte-indietro. La profondità di ogni suono si misura in livelli di volume da fronte a retro. Di conseguenza, la regolazione del volume porterà un suono più avanti o più indietro nel mix.

Si noti che non esiste un modo corretto di mixare una canzone o di interpretarla. L'importante è lavorare con un metodo di visualizzazione che funzioni per voi e che vi consenta di utilizzare queste interpretazioni come punto di riferimento durante il missaggio di diversi brani.

Rilevare la distanza in un contesto con effetti

Un altro chiarimento che questo corso fornisce è come rilevare la distanza all'interno di un mix. Gibson spiega come ogni effetto standard, tra cui riverbero, delay, panning e così via, aggiunga uno spazio e una profondità diversi all'interno di un campo stereo. La comprensione di queste relazioni può aiutare i tecnici a posizionare gli effetti in modo più intelligente all'interno di una sessione. Pensare agli effetti come a modi per allungare, allargare o assottigliare certi suoni aiuta a selezionare suoni che cooperano piuttosto che scontrarsi. Gli ingegneri dovrebbero anche essere in grado di identificare gli spazi vuoti all'interno di un mix. Gibson ci insegna che lo spazio vuoto è importante quanto qualsiasi altro strumento, perché se usato con saggezza può aiutare tutte le altre tracce a brillare nel modo migliore.

Comprendere i suoni in relazione alla gamma di frequenze

Uno degli aspetti più preziosi di questo corso è che Gibson fornisce molteplici approcci al mixaggio. Oltre a incoraggiare i musicisti a visualizzare i loro brani, spiega anche quali tipi di strumenti rientrano in diverse gamme dello spettro di frequenze. Gibson ci mostra che il nostro orecchio percepisce naturalmente i suoni nella gamma di frequenze più alte in modo più chiaro rispetto alle frequenze più basse, quindi dobbiamo essere molto decisi su ciò che occupa la fascia bassa. Sapere dove si collocano certi suoni all'interno di uno spettro di frequenze può essere utile anche durante la produzione, poiché si inizieranno a selezionare strumenti e suoni che funzionano naturalmente insieme. Ricordate che generi musicali diversi hanno equilibri diversi nello spettro delle frequenze. Anche se non è possibile stabilire con certezza il rapporto tra le varie gamme di frequenza, capire dove si trovano certi suoni può aiutarvi a portare il vostro mix dove volete arrivare più velocemente.

L'interpretazione del mixaggio è valida

Soprattutto, "The Art Of Mixing" sottolinea la validità della prospettiva di ciascun tecnico. Non esiste un modo "giusto" di mixare, e questo fa parte della sua bellezza. Credo sia facile vedere il missaggio come un processo più tecnico che creativo. Sebbene sia essenziale avere una solida conoscenza del funzionamento di determinate frequenze, il video di Gibson mi ricorda di concentrarmi sul suono più che su qualsiasi altra cosa.

I grandi tecnici del missaggio non applicano le stesse regole a ogni missaggio. Capiscono che il missaggio è contestuale e che ogni brano ha bisogno di un approccio diverso, anche se ciò significa infrangere alcune "regole".

Ricordate che il vostro mixaggio ha una voce unica, proprio come suonare uno strumento, cantare o produrre . Gibson ci sfida ad abbracciare questa voce, che è senza dubbio la lezione più importante di tutte. Divertitevi a studiare le tecniche di missaggio con questo video unico nel suo genere!

Siete pronti per iniziare a fare musica migliore? Scoprite perché i musicisti usano eMastered per far suonare il loro audio meglio che mai sulle piattaforme di streaming.

Date vita alle vostre canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!