Battiti di batteria di base: La guida definitiva

Battiti di batteria di base: La guida definitivaBattiti di batteria di base: La guida definitiva

Il ritmo della batteria è alla base di molti stili musicali diversi. Il ritmo può dire molto sulla cultura e sulle emozioni della musica e spesso è la qualità che definisce un particolare stile musicale. Con tanti stili diversi, può essere difficile trovare il tipo di pattern di batteria adatto a ciò che si sta cercando di produrre.

Questo elenco comprende alcuni dei ritmi di batteria più elementari della musica moderna (tra cui uno che forse non conoscete per nome, ma che molto probabilmente riconoscerete una volta ascoltato). Con forse un paio di eccezioni, questi pattern di batteria possono essere suonati con qualche variazione, poiché gli stili musicali a volte (se non spesso) infrangono le proprie regole. Ma i beat e i loro nomi dovrebbero darvi un'idea di cosa cercare quando cercate di trovare il ritmo e il feeling giusti per la musica che volete creare.

I 10 groove di batteria più comuni

1) Semplice solco di ottava nota

Il semplice groove di ottava è il primo ritmo di batteria che la maggior parte dei batteristi impara.

Saper suonare un semplice ritmo di batteria in ottava nota è fondamentale per qualsiasi batterista. La maggior parte della musica popolare che ascoltiamo al giorno d'oggi ha ritmi di batteria con note in ottavo, che si tratti di pop, blues, rock, metal o qualsiasi altra cosa.

In una battuta standard di uno spartito, si trovano quattro battute. In questo groove, la grancassa viene suonata sulla prima battuta e sulla terza battuta del brano. Sul secondo e sul quarto battito si suona il rullante.

Iniziate a suonare questo pattern solo con la grancassa e il rullante. Una volta acquisito, è il momento di aggiungere le note degli hi-hat. Gli hi-hat utilizzeranno note in ottavo, che terranno insieme l'intero ritmo della batteria come una colla. L'hi-hat verrà suonato ogni volta che vengono suonati il rullante e la cassa, oltre che tra un battito e l'altro.

Supponiamo di contare il pattern di kick e snare come "1 2 3 4". Per l'intero ritmo di ottava della batteria con l'hi-hat incluso, si conterà come "1 & 2 & 3 & 4" per ottenere quei battiti di batteria in più. Quando vi sentirete più a vostro agio, potrete spostare le note in ottavo sul ride.

Guardate il video qui sotto per vedere questo ritmo di batteria in azione:

2) Quattro sul pavimento

Con il battito a quattro della grancassa, si eseguirà la stessa cosa del pattern a ottavi, ma invece di far suonare la grancassa solo sull'1 e sul 3, ora la si suonerà su tutti e quattro i battiti (tutti i quarti).

Per il pop, la disco e il funk è necessario un ritmo di batteria a quattro mani.

L'impulso costante della grancassa fa avanzare il brano e può essere un ottimo modo per lavorare sul timing.

Guardate il video qui sotto per vedere in azione il drum beat dei quattro sul pavimento:

3) Semplice solco di sedicesima nota

Una volta presa confidenza con le note in ottavo, è il momento di dividere ulteriormente il ritmo. Il ritmo di batteria a 16 note è quello che si sente nell'R&B, nel rock classico e nell'hip hop. Si tratta di un ritmo di batteria a dir poco impegnativo, in quanto si inserisce un numero doppio di note hi-hat in ogni quattro battute rispetto al ritmo di ottava nota.

Questo particolare ritmo di batteria richiede una certa resistenza, motivo per cui spesso consigliamo di iniziare a suonare il groove sull'hi-hat finché non si acquisisce la memoria muscolare.

Guardate il video qui sotto per vedere il ritmo della batteria a 16 note in azione:


4) Solco semplice 12/8

Ora cambieremo il tempo di esecuzione. Finora avete suonato in 4/4. In un tempo di 4/4 ci sono quattro quarti di nota in ogni battuta. Nel 12/8, che è classificato come quadruplo composto, le battute vengono ulteriormente suddivise. Poiché ci sono quattro battiti in ogni battuta standard e il nostro obiettivo è quello di inserire 12 battiti nella battuta, ognuno dei quattro battiti riceve tre battiti, in modo da averne 12 in totale in ogni battuta.

Può sembrare confuso, ma in pratica ha perfettamente senso.

Il ritmo di batteria 12/8 è spesso utilizzato nelle ballate, nei blues o nei brani rock lenti. I batteristi spesso imparano a suonare questo ritmo con un elemento di controllo e sottigliezza. Spesso usano il piatto ride o l'hi-hat per suonare i tre battiti per ogni colpo di cassa e rullante.

Guardate il video qui sotto per vedere il ritmo della batteria 12/8 in azione:

5) Mischiare

Se avete mai ascoltato musica blues, non c'è dubbio che abbiate sentito questo grande ritmo di batteria. È il primo ritmo di batteria che la maggior parte dei batteristi blues impara. Mentre il pattern per la grancassa e il rullante è lo stesso della maggior parte dei groove precedenti, per differenziarlo si utilizza un pattern di piatti unico noto come "shuffle".

Il pattern dei piatti shuffle fa uso delle terzine, che sono tuplette che ci permettono di suonare tre note nell'arco di due quarti.

Guardate il video qui sotto per vedere il ritmo della batteria shuffle in azione:

6) Mischia a metà tempo

L'half-time shuffle è molto simile al normale groove shuffle, anche se lo suoniamo in half-time! Questo iconico groove è stato reso popolare da alcuni dei più grandi batteristi del mondo, tra cui Phil Collins dei Genesis, John Bonham dei Led Zeppelin e Bernard Purdie degli Steely Dan.

L'idea di questo groove è di riempire gli spazi tra le note dell'hi-hat con colpi silenziosi del rullante, noti come "note fantasma".

Guardate il video qui sotto per vedere in azione il groove della batteria shuffle dell'intervallo:

7) Il ritmo della Motown

Dagli anni '60 in poi, l'etichetta discografica Motown ha prodotto alcuni dei singoli e degli album più venduti della musica popolare. Da Marvin Gaye ai Jackson Five, da Stevie Wonder alle Supremes, probabilmente conoscete la Motown.

La fabbrica di successi della Motown sfornò così tanti grandi successi che finì per creare il proprio ritmo di batteria, che era una rivisitazione del ritmo di batteria standard a ottava nota.

Invece di mantenere il rullante solo sulle battute 2 e 4, la batteria Motown ha un rullante su tutte le battute. Simile al ritmo della batteria a quattro sul pavimento, questa interpretazione unica del ritmo della batteria a 8 note aiuta a portare avanti la canzone.

Guardate il video qui sotto per vedere il ritmo della batteria Motown in azione:

8) Una goccia di groove reggae

Al giorno d'oggi esistono migliaia di generi musicali, ma solo alcuni di essi hanno ritmi di batteria così unici da meritare di essere raccontati. Uno dei ritmi di batteria più influenti in circolazione proviene dalla musica reggae ed è noto come ritmo di batteria "one-drop".

Il bello dei ritmi di batteria reggae è che in genere sono molto facili da suonare.

Nel groove reggae one-drop, si suonano solo la grancassa e il rullante ogni quattro battute.

Per aggiungere un po' di pepe al vostro groove reggae one-drop, potete usare la tecnica del cross-stick ogni volta che colpite il rullante per ottenere un tono metallico e scattante.

Guardate il video qui sotto per vedere il ritmo reggae di una sola goccia in azione:

9) Disco Groove

Non c'è niente che possa far scatenare una festa come il groove della discoteca. E non ci vuole nemmeno un grande batterista per imparare a suonarne uno!

I ritmi della batteria da discoteca utilizzano i cosiddetti "offbeat", in cui l' enfasi del ritmo è posta sulle note in ottavo tra i colpi della grancassa e del rullante. Si suonerà la grancassa su tutti i quarti e il rullante sui 2 e 4.

L'hi-hat riceve note in ottavo e spesso viene aperto sugli offbeat (& ) usando il pedale. Aprire e chiudere l'hi-hat è un modo unico per aggiungere un po' di varietà ai vostri ritmi di batteria.

Guardate il video qui sotto per vedere il disco groove in azione:

10) Ostinato jazz

Per l'ultimo dei nostri comuni ritmi di batteria, vi proporremo qualcosa di un po' più complesso. Vi consigliamo di prendere confidenza con gli altri drum beat prima di cimentarvi con questo, poiché richiede un maggiore controllo.

Il jazz è un genere musicale in cui i musicisti sono spesso liberi di improvvisare e di mostrare le proprie capacità. Quando un batterista suona un ostinato jass, dà al resto della band la possibilità di suonare con maggiore libertà.

Il ritmo della batteria ostinata jazz utilizza un groove swing ed è spesso suonato sul piatto ride. La grancassa suona su ogni battuta, anche se spesso è suonata così dolcemente da essere sentita, non necessariamente udita. I batteristi jazz si riferiscono spesso alla tecnica di colpire la grancassa in modo così morbido come "feathering".

Il più delle volte, i batteristi usano l'hi-hat per tenere il tempo quando suonano l'ostinato jazz, battendo dolcemente il pedale dell'hi-hat sui tasti 2 e 4. Il suono "chk" dovrebbe essere abbastanza coerente da tenere a tempo il resto della band.

Una volta sistemate le note della grancassa e dell'hi-hat, passiamo alla parte più difficile: il rullante.

In un groove jazz ostinato, i ritmi del rullante possono variare. I batteristi utilizzano spesso note fantasma, riempiendo le battute intermedie con colpi di rullante molto morbidi e silenziosi.

Guardate il video qui sotto per un ottimo esempio del groove dell'ostinato jazz:


Pattern di batteria aggiuntivi

1) Tamburo Hip Hop Groove (Trap)

Questo beat popolare è il prodotto di uno stile hip-hop che ha avuto origine nel sud degli Stati Uniti. Spesso è caratterizzato da una cassa artificiale profonda con un rullante elettronico e da pattern di piatti caratteristici e intricati che variano tra tupleti e note regolari, conferendo al ritmo una sensazione di tensione/rilascio. Poiché i testi e l'immaginario trap impiegano comunemente temi duri, i ritmi della batteria trap sono spesso coadiuvati da una produzione ed effetti molto cupi e atmosferici, ma con note staccate pulite e chiaramente articolate.

Guardate il video qui sotto per un eccellente esempio di groove di batteria trap suonato dal vivo:

2) Bossa Nova Drum Groove

L'America Latina (in particolare Cuba e il Brasile) ha contribuito con molti concetti ritmici impegnativi ma importanti alla musica popolare. Uno di questi concetti è la clave, che descrive essenzialmente come i battiti sono organizzati nel tempo. Una caratteristica fondamentale della musica che impiega la clave nel suo ritmo è la sensazione di tensione e rilascio, che (secondo molti musicologi) ha a che fare con la giustapposizione di quarti e terzine. Esistono diverse varianti di questa idea e corrispondenti sottocategorie musicali che si basano molto su di essa. Per esempio, ecco un ritmo di bossa nova con una clave 3-2 .

Guardate il video qui sotto per imparare a suonare il groove di batteria della bossa nova:

3) Il ritmo del tamburo della samba

Il ritmo della batteria del samba è molto energico e vivace, anche se non è assolutamente complicato. L'idea di questo particolare ritmo di batteria è che sia facile per le persone suonare il groove. Per molti versi, il ritmo del samba ha un suono molto simile a quello della bossa nova.

La maggior parte dei battiti della batteria della samba sono sentiti in 2, il che significa che ci sono due battiti forti in ogni battuta. Se lo spieghiamo in termini di musica occidentale, allora la firma del tempo sarebbe 2/4 o tempo tagliato. I batteristi usano la grancassa per accentuare questi battiti principali e portare avanti la canzone.

È quindi possibile utilizzare un pattern di note ottave per gli hi-hat con la mano o un pattern di note ottave con il piede per creare un backbeat per tenere il tempo.

Il rullante è il punto in cui è necessario prestare attenzione, poiché in genere i batteristi di samba suonano con la mano sinistra per delineare i ritmi delle percussioni.  

Guardate il video qui sotto per vedere come si suona un ritmo di batteria samba:

4) Suono di batteria rock/pop

Punto fermo del pop e del rock moderno, con innumerevoli varianti, questo ritmo è tipicamente misurato in tempo comune (4/4) con i caratteristici onbeat (1 e 3) e backbeat (2 e 4). Il ritmo rock/pop può essere suonato con diverse suddivisioni e con un'ampia varietà di tempi. Ma per la maggior parte si basa su un semplice pattern di cassa e rullante combinato con un ritmo di piatti semplice e ripetitivo.

Guardate il video qui sotto per vedere i ritmi di batteria rock/pop in azione:

5) Tamburo Dubstep

Come il beat trap, il dubstep è caratterizzato da tuplets. In questo caso, però, i tuplets sono per lo più affidati agli altri strumenti (in particolare al synth del basso traballante), mentre i pattern di batteria sono un po' più regolari. Ciononostante, il ritmo del dubstep non è meno intricato e impiega suoni di batteria sintetizzati ed effetti altrettanto (se non di più) di altri stili elettronici e derivati dall'hip hop.

La qualità forse più notevole dei beat dubstep è l'attacco pesante degli onbeat e dei backbeat, che contribuiscono a conferirgli un suono aggressivo. Le batterie sono tipicamente molto pesanti.

Sebbene il suono del dubstep sia spesso sinonimo di batteria elettronica programmata, è facile suonare questo tipo di canzoni con una batteria dal vivo. Guardate il video qui sotto per vedere come potete suonare un ritmo dubstep con la vostra batteria:

6) Schema a 2 passi (UK Garage)

Il 2-step è una sottocategoria dell'UK garage, un tipo di musica dance elettronica nata in Inghilterra negli anni Novanta. Ciò che rende unico il 2-step è soprattutto il suo ritmo sincopato dei bassi, invece della pulsazione costante di quattro sul pavimento di molti altri tipi di musica dance. Sebbene si tratti di un ritmo comune, il 2-step è spesso considerato un po' caotico e imprevedibile dal punto di vista ritmico.

Guardate il video qui sotto per vedere il batterista Mike Barne che porta il ritmo della batteria 2-Step dal vivo:

7) Pattern di batteria funk

Il funk è un'ampia categoria di musica che comprende diverse sottocategorie (come il gogo e il boogie) ed è spesso fuso con altri stili. Ha avuto origine negli anni Sessanta da diversi batteristi che sfidavano le semplici e spesso limitanti convenzioni musicali standard dell'epoca. L'identità del funk è radicata nel suo ritmo, che enfatizza alternativamente onbeat e offbeat per spostare costantemente le sue fondamenta in un modo che sembra progettato per far ballare le persone. Viene spesso suonato in semitempo e utilizza spesso intricati pattern di hi-hat o ride per renderlo ancora più avvincente.

Anche la cassa e il rullante possono variare notevolmente in un ritmo funk.

Il drumming funk può essere molto vario, per questo motivo è difficile definirlo come un singolo ritmo, come i beat di batteria di cui sopra.

Per saperne di più sui vari ritmi di batteria che si sentono nei brani funk, guardate il video qui sotto con 10 ritmi di batteria funk da conoscere e da suonare facilmente:

8) Pattern di batteria Ska

Lo ska è uno stile musicale giamaicano molto formativo che, come il funk, è stato fuso con altri generi nel corso degli anni. Si ritiene che abbia avuto origine negli anni Cinquanta e che abbia ispirato stili popolari simili nella regione, come il reggae. Gli offbeat accentati dello ska gli conferiscono un'atmosfera sincopata. Sebbene questo ritmo sia stato incorporato in musica dal suono più veloce e dal tempo ridotto (come il punk rock) nell'ultima era dello ska, la varietà originale aveva un ritmo molto più lento e costante.

Per saperne di più su come suonare un groove di batteria ska, guardate il video qui sotto:

9) Pattern di tamburi Soca

Il ritmo soca è simile a quello da discoteca per quanto riguarda la sincope degli hi-hat, ma spesso è caratterizzato da un pattern di basso-snare più intricato che lo rende impegnato ma ancora molto loopabile.

La musica soca ha iniziato a svilupparsi intorno agli anni '70 a Trinidad e Tobago e da allora è diventata un punto fermo della scena musicale del Paese. È fortemente influenzata dalla musica calypso (si ritiene che il nome "soca" sia un portmanteau di "soul" e "calypso"). Il ritmo è suonato in modo intercambiabile con batterie elettroniche e acustiche, tipicamente a un ritmo veloce ma degno di essere ballato. Anche se non è il ritmo migliore da imparare per i principianti, si può iniziare a suonarlo molto lentamente per familiarizzare con la sensazione.

Il groove della batteria soca utilizza un groove di cassa in quattro sul pavimento e hi-hat che si posizionano sulle prime tre note da sedicesimo di ogni battuta prima di aprirsi sulla quarta battuta.

Per saperne di più su come suonare il groove della soca alla batteria, guardate il video qui sotto:

10) Pattern di batteria New Wave

Un pattern di batteria frequente in molte canzoni new wave e post-punk degli anni '80, probabilmente ispirato alla canzone "Love Will Tear Us Apart" dei Joy Division. È caratterizzato da un ritmo rock piuttosto semplice, ma con un pattern di sedicesimi veloce e ripetitivo suonato su un hi-hat per lo più chiuso. Al di là della musica new wave, questo ritmo è apparso negli anni anche in altre categorie "-wave" (in particolare negli stili più elettronici, come la synth wave). Ha avuto anche un'influenza piuttosto significativa sulla musica rock e pop successiva, con gruppi come gli Interpol e i Foo Fighters che ne hanno utilizzato le variazioni in alcune delle loro canzoni più popolari.

Per imparare a sfruttare i suoni della batteria new wave, guardate il video qui sotto:

11) Pattern di batteria punk/metal/grind

Sebbene gran parte del punk e del metal possa sembrare semplice musica rock, ma più veloce, più forte e più distorta, alcune caratteristiche specifiche conferiscono a questi stili una qualità ritmica distintiva. Il d-beat e il blast beat sono due pattern di batteria di base che sono emersi dalla corsa dell'hardcore punk al metal negli anni '80 per diventare la musica dal suono più veloce in circolazione. Questo ha portato alla nascita del grindcore, uno stile che utilizza quasi esclusivamente entrambi i beat (ma soprattutto il blast). Esistono molte varianti di ciascun beat, ma ecco un esempio di base di un d-beat seguito da un blast beat .

Sebbene i ritmi del metal e del punk possano essere molto complicati, nel video qui sotto troverete alcuni groove semplici per iniziare:

Domande frequenti su Drum Beat


Quanto tempo ci vuole per imparare la batteria?

Per diventare abili alla batteria occorrono dai 10 ai 12 mesi se ci si esercita per almeno un'ora al giorno. Oltre alla pratica regolare della batteria, è consigliabile suonare su un drum pad per sviluppare più rapidamente la memoria muscolare.

Si può imparare la batteria da soli?

Se non si dispone di strumenti o risorse, cercare di imparare la batteria da soli come principianti può essere incredibilmente difficile. Vi consigliamo vivamente di rivolgervi a un insegnante quando state iniziando. Gli insegnanti hanno il compito di aiutare i principianti a sviluppare la tecnica giusta quando si esercitano e suonano, cosa che alla fine migliorerà il vostro modo di suonare.

Quanti battiti di batteria ci sono?

Ci sono infiniti ritmi di batteria là fuori. Con milioni (se non di più) di suoni nel mondo, è difficile tenere il conto di tutti i groove di batteria mai realizzati. I batteristi propongono nuovi groove ogni giorno.

Come funzionano i ritmi della batteria?

I batteristi suonano i groove sui loro tamburi utilizzando una combinazione di tecniche della mano destra, della mano sinistra e dei piedi per creare un backbeat per le melodie. Inoltre, i batteristi ripetono spesso i groove che suonano, aggiungendo riempimenti e colpi unici per differenziare i loro ritmi da quelli standard.

Quanti battiti ha un tamburo?

Con così tante canzoni in circolazione, si possono suonare diversi ritmi, dai sedicesimi alle note in ottavo, ai quarti e oltre. Se si considera quanti pezzi ci sono in una batteria tipica, tra cui la grancassa, il rullante, l'hi-hat, i tom, il piatto ride e il crash, è facile creare groove unici quando si suona.

Qual è il ritmo di batteria più famoso?

Il groove "Funky Drummer" di Clyde Stubberfiled è il groove di batteria più popolare di tutti i tempi. Infatti, la canzone da cui proviene è stata campionata più di sette milioni di volte.

La batteria è più difficile da suonare della chitarra?

Chitarre e batterie sono due strumenti completamente diversi e difficilmente paragonabili in termini di difficoltà di esecuzione. Un batterista principiante troverà probabilmente la batteria molto più impegnativa dal punto di vista fisico. Quando si tratta di suonare e di esercitarsi, è anche difficile per i principianti affrontare le dimensioni e il volume della batteria, ed è per questo che ci sono molti musicisti che imparano la chitarra piuttosto che la batteria.

Qual è la batteria più difficile?

Il progressive metal è lo stile di batteria meno adatto ai principianti, poiché incorpora praticamente tutti gli stili di batteria esistenti. I batteristi del progressive metal hanno probabilmente trascorso anni a padroneggiare le loro capacità batteristiche e ora possono usare la loro creatività per creare groove nuovi e interessanti.

Quali sono le canzoni più facili da suonare con la batteria?

Tra le canzoni più facili da suonare con la batteria vi sono:

  • Seven Nation Army - White Stripes
  • Un altro morde la polvere - Queen
  • Nothing Else Matters - Metallica
  • Let It Be - I Beatles
  • Billie Jean - Michael Jackson
  • Autostrada per l'inferno - AC/DC
  • Vieni come sei - Nirvana
  • Starlight - Muse

Quali sono le canzoni più difficili da suonare con la batteria?

Tra le canzoni più difficili da suonare con la batteria ci sono:

  • La danza dell'eternità - Dream Theater
  • Moby Dick - Led Zeppelin
  • Sanguinare - Meshuggah
  • Hot For Teacher - Van Halen
  • La Villa Strangiato - Rush
  • L'uomo schizoide del XXI secolo - King Crimson
  • Lateralus - Strumento
  • Tom Sawyer - Rush

Come chiamano i batteristi le loro bacchette?

Mentre i batteristi di solito si riferiscono alle bacchette standard come "bacchette", ci sono altri tipi di bacchette che prendono nomi diversi, come i beaters, che sono bacchette con una testa in stile mallet.

Cosa succede quando si colpisce un tamburo più forte?

Quando si colpisce un tamburo con forza, si ottiene il suono pieno e forte del tamburo. Colpire un tamburo forte e deciso può essere fonte di ispirazione, soprattutto per i principianti, in quanto consente di acquisire maggiore sicurezza. Ricordate che per un batterista è fondamentale suonare con autorità e passione, perché è lui a tenere il ritmo della canzone.

Come si aumenta il volume di una batteria?

Esistono diversi modi per ottenere un suono di batteria più forte quando si suona la batteria, tra cui:

  • Suonare con bacchette più grandi
  • Suonare i rimshot al centro del rullante
  • Colpire il centro della testa (rullante e tom)
  • Suonare il tallone del pedale del calcio verso l'alto

Conclusioni - Diventare il miglior batterista possibile

L'apprendimento dei grooves standard è essenziale per i principianti. Quando si esce dall'ambito dei principianti, si può iniziare ad aggiungere creatività e variazioni ai propri groove di batteria con fills, ghost notes e altro ancora.

Si consiglia vivamente di esercitarsi a suonare questi grooves con gli spartiti fino a quando non ci si sente a proprio agio con la batteria. Una volta acquisiti alcuni di questi ritmi, iniziate a imparare a suonare alcune delle vostre canzoni preferite. A un certo punto, potrete trovare un gruppo con cui suonare.

Suonare la batteria significa divertirsi. Se non ci si diverte, non c'è motivo di suonare.

Date vita alle vostre canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!