Come evitare il suono confuso nei tuoi mix

Come evitare il suono confuso nei tuoi mixCome evitare il suono confuso nei tuoi mix

Hai mai aggiunto strumenti di fascia bassa alla tua traccia solo per riascoltare un suono sordo e offuscato? Potresti soffrire di un mix confuso. Anche i produttori più esperti possono soffrire di suono confuso, e mentre questo problema può essere impegnativo, non è nulla che non possa essere risolto con un po' di amore e cura.

Se il tuo mix suona confuso, sei venuto nel posto giusto. Di seguito, definiremo il fango, condivideremo come puoi correggere i mix confusi, e condivideremo alcune indicazioni su come puoi evitare un mix confuso in futuro. Diamoci dentro!

Cosa significa "Muddy" nella musica?

Quindi, cosa significa esattamente quando qualcuno dice che un "mix suona confuso"? In generale, "fango" si riferisce all'eccessiva saturazione della gamma di frequenze medio-basse, che è più o meno la gamma da 200 a 500 Hz sullo spettro di frequenza.

Può anche essere un termine più generale usato per descrivere un suono opaco, offuscato che rende difficile apprezzare qualsiasi suono particolare in un mix, un po' come se una coperta fosse posta sopra i tuoi suoni. I mix fangosi mancano di chiarezza e non sono in grado di mostrare una gamma dinamica bilanciata. Invece, l'intero mix sembra in qualche modo senza vita, con le frequenze problematiche che regnano come re.

Fortunatamente, ci sono molti modi per correggere la confusione durante la registrazione, la produzione e il processo di mixaggio dal tuo studio casalingo.

Quali sono le cause del suono fangoso?

Se i tuoi mix suonano confusi, è importante capire cosa può essere la causa delle tue frequenze confuse. In questo modo, sarete in grado di eliminare il suono fangoso prima di spendere troppa energia e tempo cercando di reingegnerizzarlo nel vostro mix. Ecco alcuni fattori chiave che possono contribuire a un mix confuso:

Una registrazione scadente

Troppo spesso gli ingegneri dimenticano che il mixaggio della musica inizia con il processo di registrazione. Se il microfono del vostro cantante sta raccogliendo troppe frequenze medie, il suono potrebbe essere confuso fin dall'inizio. Pertanto, è essenziale che tu abbia una solida comprensione della risposta in frequenza di ogni pezzo di equipaggiamento.

Il corretto posizionamento del microfono e degli strumenti può anche evitare di raccogliere basse frequenze non necessarie per qualsiasi strumento particolare. Aiuta anche a capire che le nostre orecchie possono percepire le alte frequenze come più forti durante il processo di produzione audio.

Un trattamento sonoro appropriato può fornire una rappresentazione più accurata dei medi bassi durante una sessione di registrazione, ma non fate affidamento solo sulle vostre orecchie - spesso, l'uso di un analizzatore spettrale può aiutarvi a vedere l'equilibrio di una canzone attraverso l'intera gamma di frequenze in modo che siate in grado di dirigere accuratamente la registrazione come necessario. L'uso eccessivo di componenti aggiuntivi come preamplificatori o pedali di effetti può anche portare all'accumulo di bassi extra, quindi assicurati di registrare usando solo lo stretto necessario per ogni particolare traccia.

Frequenze medio-basse

Molto di un mix confuso può essere ricondotto a troppi suoni che occupano i medi inferiori dello spettro delle frequenze. Quest'area è notoriamente difficile da mixare, specialmente perché i medi bassi possono contenere elementi che sono essenziali per la struttura completa di una canzone come il basso e il kick.

Presta particolare attenzione a qualsiasi suono che risiede nella stessa gamma di frequenza da 200 a 500 Hz. Un accumulo eccessivo nei medi bassi può affogare la dinamica e la chiarezza del resto del mix.

Non c'è abbastanza spazio nel mix

È possibile che il tuo mix sia confuso semplicemente perché ci sono troppi strumenti o basse frequenze nel tuo mix. Ogni traccia nella tua registrazione dovrebbe aggiungere una nuova dinamica, melodia o ritmo al mix. Se semplicemente non si sente, non è necessario che ci sia del tutto - dai priorità allo spazio nel mix piuttosto che alla saturazione.

Miscele non correttamente bilanciate

Non dimenticare che uno degli strumenti più potenti durante il mixaggio è il fader. A volte, i mix confusi possono essere attribuiti a uno squilibrio generale nelle tracce. Dato che le onde più basse possono essere più difficili da sentire, ha senso che possiamo mettere questi suoni a un volume più alto di quanto sia necessario come un modo per sovracompensare.

Uso eccessivo di effetti

È facile lasciarsi trasportare dagli effetti. Allo stesso tempo, un uso eccessivo dei plugin può portare a problemi di fase, distorsione e disordine udibile. Potreste ritrovarvi a usare gli effetti per rimediare all'errore di un altro. Nel dubbio, fai una ricerca ravvicinata per identificare la ricerca del fango. Bypassate ogni effetto uno per uno, e assicuratevi che ogni effetto nella catena aggiunga chiarezza piuttosto che toglierla.

Come sistemare il suono confuso nei mix

Quindi, come puoi sistemare il suono fangoso se è già incorporato nel tuo mix? Ecco un paio di modi chiave per rimuovere il fango dall'intero mix senza compromettere il tuo arrangiamento.

Individuare la fonte del fango

Per iniziare, è necessario identificare la fonte del fango. Puoi usare strumenti come un analizzatore spettrale, un EQ grafico o semplicemente le tue orecchie per trovare ciò che è prepotente nel mix. Da lì, metti a punto queste tracce per eliminare il disordine audio. Taglia le frequenze non necessarie, gli effetti e lavora sull'equilibrio tra le tracce problematiche e il resto della sessione.

Inoltre, sentitevi liberi di eliminare del tutto ciò che non vi serve. A volte, il modo migliore per produrre chiarezza in un mix è quello di fare un passo indietro e rimuovere i suoni che non servono alla canzone nel suo insieme.

EQ al salvataggio

L'equalizzazione correttiva può essere eccellente per eliminare il fango nel tuo mix. Utilizzando un filtro passa-basso sulle tracce a media e alta frequenza puoi tagliare il disordine in modo che il tuo mid-range più basso possa essere il più chiaro possibile. Inoltre, puoi usare un EQ spazzante per tagliare il rimbombo nelle voci e in altre tracce - assicurati solo di non esagerare.

In generale, se devi tagliare più di 3dB alla volta, dovresti probabilmente tornare indietro e registrare di nuovo le tue tracce.

Lavora sul tuo equilibrio

A volte, un cattivo arrangiamento da solo può creare frequenze inutili e fango all'interno di un mix. Quindi, pensate all'equilibrio delle vostre canzoni. C'è uno squilibrio dei bassi rispetto al resto del mix? La tua grancassa compete troppo con gli strumenti bassi?

Il fader è uno strumento potente di per sé, quindi semplicemente abbassare o regolare i livelli a piacere può portare a meno fango. Potete anche usare metodi come la compressione sidechain per aiutarvi a sentire una grancassa o un kick mentre il basso sta suonando, in modo da non dover compensare eccessivamente il volume.

E' anche possibile che i tuoi strumenti con frequenze più alte siano troppo alti - è una buona idea ascoltare una traccia di riferimento per vedere come suonano le diverse gamme di frequenza in relazione l'una all'altra. Lasciarsi trasportare dal volume è facile da fare durante il processo di produzione e mixaggio, ma lavorare sul bilanciamento non solo fornirà più headroom per il tuo master bus, ma può anche aiutarti a sistemare la confusione con un rapido giro di manopola.

7 modi per evitare il fango nei tuoi mix

In definitiva, quando si tratta di ridurre il fango nei vostri mix, la metodologia migliore è quella di eliminarlo dall'inizio. Ecco un paio di cose che puoi fare mentre registri e produci canzoni per sistemare il fango e fare canzoni migliori.

1. Aggiungi i bassi con parsimonia

2. Evitare troppi effetti o la scansione all'interno della gamma del fango

3. Creare spazio prima di aggiungere altro

4. Lavorare sull'equilibrio tra calcio e basso

5. Controlla il tuo analizzatore

6. Eliminare ciò che non serve

7. Usare una traccia di riferimento

1. Aggiungi i bassi con parsimonia

Riempire la parte bassa del tuo mix non richiede molte tracce. Cerca di limitarti il più possibile in questa gamma per ridurre il fango fin dall'inizio.

2. Evitare troppi effetti o la scansione all'interno della gamma del fango

Le tracce nella gamma bassa non suonano comunque al meglio con molti effetti, e potresti facilmente incorrere nel fango se esageri in quest'area. Usa gli effetti con parsimonia perché i suoni più bassi occupano da soli un sacco di spazio nel tuo mix.

3. Creare spazio prima di aggiungere altro

Una delle cose più difficili da fare mentre si fa musica è liberarsi di qualcosa che si è creato. Tuttavia, questa è una delle abilità più essenziali sia come produttore che come ingegnere, quindi fatene un'abitudine. Chiediti sempre se c'è qualcosa che puoi togliere prima di cercare di aggiungere altre tracce al tuo mix. L'obiettivo finale è un mix completo con molta chiarezza tra le tracce.

4. Lavorare sull'equilibrio tra calcio e basso

Dato che il calcio e il basso spesso condividono la stessa gamma di frequenze nei medi inferiori, possono essere difficili da bilanciare. Fai uno sforzo cosciente per decidere quali parti brilleranno in quali sezioni. Puoi anche usare l'eq correttivo per eliminare qualsiasi frequenza di cui non hai bisogno in una delle due tracce. La compressione sidechain può aiutarti a costruire un equilibrio tra i due elementi, a patto che il contesto sonoro abbia un senso.

5. Controlla il tuo analizzatore

Usa gli strumenti che hai a disposizione. Le nostre orecchie, sfortunatamente, non sono sempre il narratore più affidabile, quindi assicurati di usare un analizzatore spettrale sul tuo master bus per controllare il tuo bilanciamento delle frequenze. È anche una buona idea usare un EQ grafico sui tuoi suoni bassi a media frequenza in modo da poter regolare accuratamente il tuo bilanciamento come necessario.

6. Eliminare ciò che non serve

Un consiglio caldo è quello di usare il tuo EQ per eliminare le frequenze eccessive di cui non hai bisogno. Per esempio, il vostro hi-hat potrebbe produrre alcune frequenze basse, anche se non è ovvio per l'ascoltatore. Sentitevi liberi di usare un filtro passa alto su suoni come questi che possono offuscare inutilmente i vostri medi inferiori.

Nella stessa ottica, puoi usare un filtro passa basso sui suoni più bassi per aiutare tutte le tue tracce ad avere il loro spazio all'interno del mix. Quando si tratta di mixare e masterizzare la musica, meno è spesso più.

7. Usare una traccia di riferimento

Anche se hai passato ore a mixare, questo non significa necessariamente che sia stato fatto bene. Non è un segreto che le nostre orecchie si affaticano naturalmente con il tempo, quindi può aiutare fare delle pause durante il mixaggio per evitare di rovinare la traccia. Potresti scoprire, quando torni, che non riesci a sentire gli altri strumenti sopra il suono del basso o altri strumenti nei medi bassi.

È anche incredibilmente utile usare una traccia di riferimento. In questo modo, puoi farti un'idea di come suona un buon bilanciamento e applicare queste intuizioni al tuo mix.

Ricorda che imparare a tagliare i suoni confusi nella tua sessione può richiedere tempo. Con l'aiuto di queste strategie e molta pratica, sarai in grado di produrre mix chiari in pochissimo tempo. Buon mixaggio!

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!