Che cos'è il mastering audio?

Che cos'è il mastering audio?Che cos'è il mastering audio?

Il mastering audio sembra complicato. La maggior parte dei produttori indie rabbrividisce al pensiero di provare a masterizzare un brano da soli.

Mentirei se non vi dicessi che il mastering audio è complicato. Ma non deve essere così complicato come molti lo fanno sembrare.

Come per qualsiasi altra cosa, è possibile imparare a padroneggiare la musica con la giusta dose di dedizione e di informazioni. Se avete voglia e tempo, potete imparare le basi e cercare di migliorare con anni di pratica.

Per iniziare questo percorso, ho messo insieme una guida completa al mastering musicale. Ecco cosa tratteremo:

  • - Che cos'è il mastering?
  • - Qual è lo scopo del mastering della vostra musica?
  • - Suggerimenti di base per la padronanza
  • - Una guida passo a passo per padroneggiare
  • - Il mastering audio è un processo di apprendimento
  • - Ascoltate la differenza

Che cos'è il mastering?

Per prima cosa, lasciate che vi dia ciò per cui siete venuti qui: la definizione di mastering audio.

Il mastering è la fase finale della realizzazione di un brano dal suono professionale. Lo scopo principale del mastering è bilanciare i diversi elementi che compongono il brano e garantire che suoni bene, indipendentemente dagli altoparlanti utilizzati. Il processo di masterizzazione coinvolge elementi come la limitazione, l'equalizzazione, il miglioramento stereo e la compressione, per offrire un brano ben progettato e ben mixato.

Inoltre, il mastering aiuta anche a correggere quei suoni fastidiosi, come sibili o click. Anche se il mastering può aiutare a risolvere alcuni problemi legati al missaggio, non è il suo scopo principale. Non è detto che il mastering possa risolvere i problemi del mix. Il mix deve essere innanzitutto solido . Ma il mastering può aiutare, se necessario.

La masterizzazione di una canzone si riferisce semplicemente alla masterizzazione di un singolo file audio, mentre la masterizzazione di un album cerca di rendere coeso il suono dell'intero set di tracce.

Soprattutto, il mastering audio permette alla vostra musica di raggiungere il livello di quei brani dal suono professionale che si trovano su diversi siti di streaming , prendendo in considerazione non solo il volume e la chiarezza, ma la qualità complessiva.

"Il mastering è ciò che dà profondità, incisività, chiarezza e volume ai brani".
- Matt Forger, musicista/produttore (Michael Jackson, Quincy Jones)

Tipi di masterizzazione: Mastering stereo vs. mastering Stem

Quando si parla di mastering audio professionale, ne esistono due tipi: Mastering stereo e stem. I due tipi comprendono più o meno lo stesso processo e si riferiscono a quali elementi vengono utilizzati per creare il corretto miglioramento stereo del brano finale.

Che cos'è il mastering stereo?

La masterizzazione stereo è un metodo di masterizzazione in cui il processo audio si concentra su un singolo file digitale, o sul mix finale di una traccia. Le tracce masterizzate con questo metodo devono avere mix stellari, poiché è difficile eseguire un restauro audio se alcuni errori sono presenti nel mix.

Che cos'è lo stem mastering?

La masterizzazione a staminali è quando il processo di produzione audio viene applicato a ciascuna delle singole tracce, altrimenti denominate " staminali" . Questo tipo di mastering è più dettagliato e può richiedere una maggiore collaborazione con il tecnico del missaggio per ottenere un punto di partenza migliore in termini di qualità del suono.

Indipendentemente dal tipo di masterizzazione, il lavoro di un tecnico di masterizzazione consiste nel creare una gamma dinamica abbastanza coerente, enfatizzare gli elementi chiave attraverso la compressione e, in generale, far suonare meglio la musica su tutti i sistemi di riproduzione. Il risultato finale è sempre più importante della metodologia.

In che modo il mastering è diverso dal missaggio?

Molti principianti confondono questi due elementi.

Anche se per certi versi sono simili, non sono assolutamente la stessa cosa. Il missaggio è il processo di modellamento dei diversi strumenti per farli lavorare insieme come un tutt'uno. Il mastering consiste nel prendere questo "unico" suono complessivo e migliorarlo.

Durante la fase di missaggio, si impostano i livelli di guadagno , il panning delle tracce e si utilizzano gli effetti per far suonare bene l'intero brano . Poi il mastering prende quel brano già ottimo e lo sottopone a un bagno per ripulirlo ulteriormente.

Dove abbiamo trovato il mastering?

Beh, tutto è iniziato quando gli ingegneri audio dovevano prendere le registrazioni da nastro e prepararle per essere incise su vinile. Creavano il cosiddetto "disco master". In questo processo, dovevano ridurre i picchi nella registrazione: l'energia dei picchi poteva essere eccessiva per la taglierina del disco o poteva staccare la puntina dal vinile.

È allora che hanno iniziato a usare compressori e limitatori. Ed è così che, nell'era digitale, siamo arrivati al mestiere del mastering audio.

Ora parleremo di più del "come fare" del mastering.

masterizzazione della musica


Qual è lo scopo del mastering della vostra musica?

Perché padroneggiare la propria musica? Cominciamo dalle basi. Con un mastering corretto:

  • - I vostri brani dovrebbero suonare bene con qualsiasi tipo di altoparlante, cuffie, auricolari, ecc.
  • - I vostri brani devono avere un volume pari a quello dello standard industriale attuale.
  • - Le vostre canzoni devono suonare abbastanza bene da essere trasmesse alla radio o in una delle migliori playlist di Spotify.
  • - Le vostre canzoni dovrebbero suonare molto meglio di quando sono state solo mixate.

Ora, per analizzare ciascuno di questi punti...

Oggi la gente ascolta la musica su ogni tipo di dispositivo. Auricolari, telefoni, altoparlanti per auto e monitor da studio. Il mastering aiuta il vostro brano a suonare bene su ognuno di questi dispositivi. I brani non masterizzati hanno un suono amatoriale e non curato, che può avere un impatto negativo sull'opinione degli ascoltatori.

Se state pubblicando un album, il mastering assicura che l'album sia coerente in tutti i brani. Ogni brano deve avere lo stesso volume. Devono suonare come se dovessero essere sullo stesso album.

In poche parole: è necessario padroneggiare la propria musica se si vuole che abbia un suono professionale e che gli ascoltatori la ricevano con orecchie aperte. Solo così avrà l'opportunità di fare bene su Spotify e altre piattaforme musicali.


Cos'è il mastering audio

Suggerimenti di base per prepararsi all'apprendimento/all'esercizio del mastering

Prima di addentrarci nella guida passo-passo alla masterizzazione, affrontiamo prima alcune nozioni di base. Provate a iniziare con questi suggerimenti:

  • - Eseguire la masterizzazione in una stanza che si conosce . Conoscere il modo in cui il suono si muove nella stanza.
  • - Eseguite un test A/B tra il master e il mix originale per vedere cosa è stato influenzato. Questo può aiutarvi a individuare eventuali problemi nel mix.
  • - Confrontate il brano masterizzato con una traccia di riferimento.

Più si applicano effetti di mastering, più si altera la traccia. Troppo mastering non è una buona cosa.

Capire i diversi tipi di post-produzione audio

La fase di mastering può essere suddivisa in tre diversi tipi di elaborazione: elaborazione della dinamica, elaborazione spettrale ed elaborazione temporale. Tenete presente che l'elaborazione temporale è spesso utilizzata esclusivamente durante il missaggio, ma la tratteremo comunque poiché alcuni tecnici di mastering la utilizzano. Ecco una suddivisione di base di ciascun tipo di elaborazione:

  1. Elaborazione della dinamica: L'elaborazione dinamica si concentra sul volume o sull'ampiezza delle diverse forme d'onda nel corso del brano. I master digitali mirano ad avere un suono abbastanza coerente in tutto il brano e lo ottengono comprimendo il file stereo con un orecchio attento. Un tecnico esperto analizza la gamma dinamica e utilizza strumenti come la compressione della gamma dinamica per creare un'esperienza di ascolto coerente tra i vari sistemi audio.
  2. Elaborazione temporale: L'elaborazione temporale si applica di solito all'uso di effetti basati sul tempo, come riverberi e ritardi . Anche se un tecnico di mastering non userà questi effetti su un intero mix, controllerà l'immagine stereo per assicurarsi che non ci siano strane caratteristiche di riproduzione su diversi altoparlanti prima di finalizzare un master per la riproduzione radiofonica.
  3. Elaborazione spettrale: Si riferisce al miglioramento stereo di singole tracce o di un mix completo, esaminando l'intera forma d'onda di un brano con un analizzatore spettrale o un equalizzatore. Le modifiche vengono apportate per bilanciare il brano e creare un suono coerente.

Può eMastered aiutarmi a masterizzare la mia musica?

Sì! E-Mastered è stato progettato per semplificare il processo di masterizzazione per produttori e musicisti. L'utilizzo di un servizio di mastering credibile e dotato di intelligenza artificiale può aiutarvi a dare il tocco finale ai vostri brani senza spendere una fortuna. Fortunatamente, i nostri servizi sono progettati e supportati da ingegneri vincitori di Grammy, per cui potete contare su una solida esperienza nel processo di post-produzione. Se consegnate un mix finito, dovreste essere in grado di masterizzare la vostra musica con i nostri strumenti.

cos'è il mastering di un brano

Una guida passo a passo per padroneggiare

Bene, ora vi spiegheremo cosa dovete fare per ottenere la masterizzazione del vostro brano. Vi avvertiamo che le cose si fanno un po' complicate, quindi preparatevi a pensare intensamente.

Flusso del segnale

Il flusso di segnale si riferisce all'ordine di utilizzo dei diversi plugin. Per i principianti, ecco il flusso di segnale migliore per iniziare: Sorgente → EQ → Compressore → Clipper → Limitatore → Misurazione

La sorgente è la traccia, il file WAV.

Equalizzazione

La prima cosa da fare nel processo di mastering è equalizzare (EQ) il mixdown complessivo per rendere più nascoste le frequenze indesiderate. L'equalizzazione pesante dovrebbe essere effettuata nella fase di missaggio, ma anche nella fase di masterizzazione è probabile che si voglia effettuare una leggera equalizzazione.

Non effettuate tagli o incrementi superiori a 3 dB. Se ritenete di dover fare più di 3 dB, allora il mix è difettoso. Un altro consiglio è quello di far sì che la gamma di equalizzazione non superi i 9 dB. Se la gamma è troppo ampia, potrebbe influenzare la percezione dell'orecchio.

Quando si effettua un taglio o un incremento, allargare la larghezza di banda. L'uso di larghezze di banda più ampie piuttosto che di tagli e incrementi stretti consente di ottenere un suono organico.

Lo scopo dell'equalizzazione è quello di bilanciare lo spettro di frequenze del mix. Ecco perché è molto utile durante la fase di missaggio. Alcuni mettono l'equalizzatore prima e dopo il compressore perché quest'ultimo finisce per colorare un po' il suono.

Ecco alcuni suggerimenti per l'equalizzazione avanzata nel processo di mastering:

  • - Utilizzate incrementi di 0,25 dB : la chiave di un buon mastering è la delicatezza. È preferibile apportare diverse piccole modifiche piuttosto che poche grandi modifiche.
  • - Conoscere le frequenze : dovreste sapere come ripulire un mix. Dovreste sapere come far suonare un brano più brillante o più ricco di bassi. Dovreste sapere, ad esempio, che tagliare le frequenze più basse può aiutare le frequenze più alte ad emergere.
  • - Non esagerate : se passate più di 30 minuti a equalizzare un brano mixato, probabilmente lo state elaborando troppo. Può essere facile usare troppa equalizzazione o impazzire con il compressore o limitare troppo il volume per renderlo più forte. Ricordate: meglio tante piccole mosse che poche grandi.
  • - Fate delle pause : dopo aver equalizzato una canzone, fate una pausa di 15 minuti. Se vi bloccate, fate una pausa. In questo modo si rinfrescano le orecchie e ci si assicura di rimanere in carreggiata.
  • - Confrontate il master appena equalizzato con il mix originale : passate avanti e indietro tra la traccia masterizzata e quella solo mixata. Vedete se state migliorando il suono o se lo state solo mutilando.

Compressione

Il compito principale di un compressore è quello di ridurre la gamma dinamica, che è essenzialmente la differenza tra le parti più calme e quelle più forti del brano. Riducendo la gamma dinamica, è possibile rendere il brano più forte senza che si verifichi un picco. Ciò significa che le parti tranquille non sono così tranquille e quelle forti non sono così forti. In questo modo si ottiene un'esperienza di ascolto più uniforme, fondamentale nella musica moderna.

Durante la fase di missaggio, i compressori possono rendere la traccia più chiara e incisiva, ma nel mastering si concentrano sul rendere la traccia più forte.

Se applicate un compressore al master (perché potrebbe non essere necessario ), mantenete la riduzione del guadagno sotto i 2 dB . Se si va oltre, si nota troppo. Il mastering è una questione di delicatezza. Cercate di iniziare il rapporto a 1,25:1 o 1,5:1. Qualsiasi rapporto superiore a 2:1 è una cattiva idea.

E ricordate, usate le vostre orecchie. State migliorando il suono della canzone o vi state limitando a seguire la procedura perché è quello che vi hanno detto di fare?

Basta non esagerare.

cosa significa masterizzare una canzone

Limitazione e loudness

Un limiter è come un compressore molto estremo e può essere utilizzato per rendere la traccia più forte senza farla distorcere. Come nel caso di un compressore, non si dovrebbe utilizzare un limiter con una riduzione del guadagno superiore a 3 dB. A quel punto, il suono inizia a essere innaturale. I limiter aumentano il volume complessivo di una traccia e sono uno degli strumenti di mastering più essenziali, anche se devono essere usati con attenzione.

Per quanto riguarda l'utilizzo di un limitatore, la maggior parte dei limitatori presenta gli stessi controlli di base: guadagno di ingresso, guadagno di uscita, attacco, rilascio e riduzione del guadagno.

Ecco alcune impostazioni del limitatore facili e veloci per iniziare (da regolare secondo le necessità):

  • - Guadagno di uscita: impostato tra -0,2 dBFS e -0,02 dBFS
  • - Guadagno d'ingresso: iniziare con una riduzione del guadagno di 4-7 dB fino a raggiungere il livello desiderato.
  • - Attacco: impostare il tempo di attacco il più breve possibile senza perdere l'effetto.
  • - Rilascio: utilizzare la temporizzazione di rilascio automatico integrata
  • - Riduzione del guadagno: non più di 2,5 dB di riduzione del guadagno.

Sequenza e spaziatura

Se state mettendo insieme un intero album, un tecnico di mastering vi assisterà nel processo di sequenziamento e spaziatura. Si tratta della quantità di spazio che viene lasciata tra le tracce quando le canzoni vengono riprodotte su un CD, una copia digitale o un vinile.

Conversione della frequenza di campionamento e riduzione della profondità di bit

Ora è il momento di far rimbalzare la traccia masterizzata per la distribuzione.

Per essere sicuri che i vostri brani funzionino con i servizi di streaming odierni e con i CD, ecco le impostazioni da utilizzare durante il rendering del vostro master:

  • - Formato dei file: WAV
  • - Profondità di bit: 16 bit
  • - Frequenza di campionamento: 44,1 kHz
  • - Spazio per la testa: 1 dBFS

Il processo di masterizzazione del vostro genere

Tenete presente che ogni brano deve essere sottoposto a un approccio personalizzato, poiché gli standard di masterizzazione variano da un genere all'altro. Ad esempio, l'esperienza di riproduzione ottimale sarà molto diversa per una hit da discoteca rispetto a una canzone rock. Ecco perché è così importante fornire ai tecnici di masterizzazione e missaggio una traccia di riferimento, in modo che siano in grado di analizzare le qualità sonore che state cercando. L'intero mix dovrebbe essere intenzionalmente orientato in una direzione sonora, in modo da evitare di dover tirare a indovinare durante il mastering.

processo di masterizzazione

Il mastering audio è un processo di apprendimento

Hai appena letto una tonnellata di informazioni. C'è molto da imparare e ci vorrà del tempo per capirci qualcosa. Gli ingegneri masterizzatori vanno a scuola per questo tipo di cose e passano una vita a migliorarsi.

Un'alternativa, tuttavia, è il mastering automatizzato o online. In questo caso, uno strumento AI di servizi di mastering online come eMastered analizza il vostro brano, lo confronta con altri brani del vostro genere, applica una serie di impostazioni rilevanti e produce un brano masterizzato dal suono professionale.

Questo è ciò che fa eMastered e richiede solo pochi minuti. È possibile anche caricare una traccia di riferimento, in modo che l'algoritmo disponga di un brano professionale da utilizzare come traccia per il mastering. Ancora meglio, è possibile utilizzare lo strumento come fonte di mastering gratuito per ascoltare esattamente come potrebbe suonare il brano masterizzato se eseguito correttamente.

Se non avete tempo o voglia di imparare a masterizzare, eMastered è un'opzione di masterizzazione online a prezzi accessibili che probabilmente riuscirà a masterizzare il vostro brano meglio di chi sta solo imparando.

"Quando ho ascoltato eMastered per la prima volta sono rimasto a bocca aperta. Ha fatto un lavoro incredibile per le diverse canzoni che gli ho proposto. Vorrei che fosse esistito quando ho iniziato".
- Carlos "CID" Cid, DJ vincitore di un premio GRAMMY (Lana Del Rey - Summertime Sadness - Cedric Gervais Remix)

Ascoltate la differenza

Per dimostrare che la masterizzazione della musica è necessaria per soddisfare gli standard industriali, lasciate che ve lo mostri.

Qui abbiamo un brano registrato e mixato professionalmente, ma non masterizzato:

Canzone non registrata

Ed ecco lo stesso brano dopo che è stato sottoposto all'algoritmo eMastered:

canzone eMastered

Sentite l'enorme differenza, vero?

Gli equivoci più comuni sulla masterizzazione della musica

Il processo di masterizzazione della musica può confondere. Ecco un paio di idee sbagliate comuni sul mastering, sfatate per migliorare la vostra comprensione.

  1. Il missaggio e il mastering sono la stessa cosa. Questo è semplicemente falso, poiché il missaggio e il mastering sono processi molto diversi , entrambi essenziali per la produzione di registrazioni professionali e dinamiche. Si può pensare alla fase di mastering come a una lucidatura delle decisioni che si riflettono nel mix di un brano. Il mastering può suonare bene solo se si lavora con un mix equilibrato. Il missaggio e il mastering sono arti diverse che richiedono anni per essere comprese appieno.
  2. Il mastering può coprire un cattivo missaggio. Purtroppo, nella maggior parte dei casi il mastering non può correggere un mix scadente. Sebbene sia possibile ridurre i transienti più duri o altri rumori indesiderati, nella maggior parte dei casi le modifiche audio più importanti devono essere effettuate dai tecnici del missaggio prima di consegnare il file audio.
  3. Non è necessario avere una conoscenza tecnica del suono per masterizzare correttamente la musica. Il mastering non riceve il credito che merita. Pur essendo un processo semplice, non è certo facile. Per masterizzare correttamente una canzone, è necessaria una profonda conoscenza tecnica del miglioramento stereo, del restauro audio, dell'immagine stereo e del bilanciamento delle tracce audio. Molti ingegneri riescono a intraprendere una carriera musicale solo grazie alle loro capacità di masterizzazione, poiché si tratta di una forma d'arte così complessa.

La mia musica suonerà meglio se la masterizzo?

Se la vostra musica è masterizzata in modo professionale, suonerà sicuramente meglio del vostro mix finale. A questo proposito, il mastering è una forma d'arte che richiede molta pratica. Dovreste affidare il vostro mix solo a tecnici che conoscono bene i dettagli della creazione di un suono professionale. Ricordate inoltre che un master finale può suonare bene solo quanto il mix finale: se il mix iniziale è scadente, un master finito non risolverà spontaneamente i problemi preesistenti del vostro audio.

Considerate il master come il risultato finale di una traccia già eccellente. Un master equilibrato deve avere un suono coerente, enfatizzare le parti importanti della produzione musicale e suonare bene su diversi sistemi di altoparlanti.

Mastering FAQ: Cosa c'è da sapere

Se vi state ancora chiedendo "cos'è il mastering?", date un'occhiata a queste domande e risposte comuni sul processo di mastering.

La masterizzazione della musica è difficile?

Il mastering della musica, come qualsiasi altra abilità, richiede una discreta quantità di tempo e di pratica per diventare abile. Con questo in mente, il mastering dovrebbe semplicemente migliorare il vostro mix: È un processo semplice, ma non significa che sia necessariamente facile. Un master corretto può fare un'enorme differenza nell'esperienza d'ascolto di un brano.

Si può padroneggiare una canzone due volte?

Tecnicamente, un brano può essere masterizzato più di una volta. Detto questo, si tratta di una scelta anomala, poiché un brano che necessita di più di un passaggio da parte di un tecnico di mastering presenta probabilmente problemi di missaggio o di registrazione. Un brano ben mixato e registrato dovrebbe richiedere un solo master.

Qual è il miglior servizio di masterizzazione online?

E-mastered è realizzato da ingegneri vincitori di Grammy e alimentato dall'intelligenza artificiale per offrire un servizio di mastering online sempre accurato. È importante trovare un servizio di cui ci si possa fidare, poiché un master eccellente può fare la differenza tra una composizione e l'altra.

Cosa è più importante nel mixaggio o nel mastering?

Il missaggio e il mastering sono importanti allo stesso modo, poiché entrambi hanno uno scopo diverso. Detto questo, il missaggio è in genere un processo più complesso e può avere un impatto maggiore sull'intero brano. Il mastering enfatizza semplicemente le scelte fatte durante il processo di missaggio.

Quanto può risolvere il mastering?

Il mastering non è progettato necessariamente per "correggere" problemi diversi da un sottile sbilanciamento dell'equalizzazione. La maggior parte dei problemi dovrebbe essere corretta durante il processo di missaggio. Un tecnico di mastering può essere in grado di fornire un equilibrio più forte in un brano e di ridurre i transienti più duri, ma tutte le altre modifiche dovrebbero essere eseguite nelle fasi precedenti del processo.

Il mastering influisce sulle voci?

Il mastering influisce su tutte le parti del mix finale, comprese le voci. Di solito, il mastering rende una voce più "presente" o prominente in un brano. Un tecnico o un service di mastering di solito lavora con una traccia di riferimento per aiutare a produrre gli effetti desiderati nella traccia finita.

Cosa usano i tecnici di masterizzazione?

Ogni ingegnere ha un proprio processo, quindi è inevitabile che ci siano delle variazioni a seconda della persona a cui affidate i vostri master. Detto questo, di solito i tecnici del mastering utilizzano equalizzatori, compressori, limitatori e analizzatori di spettro durante una sessione di mastering. Un tecnico può anche utilizzare una traccia di riferimento per ottenere i risultati finali desiderati.

Perché il mastering della musica è così costoso?

Il mastering della musica, come qualsiasi altra parte del processo, è un'abilità altamente specializzata che richiede anni per essere realmente compresa ed eseguita correttamente. Fortunatamente, i servizi di mastering online basati sull'intelligenza artificiale hanno reso questo processo molto più accessibile e conveniente per l'artista indipendente medio.

Quanto tempo ci vuole per padroneggiare una canzone?

Il mastering di un brano può richiedere ore o giorni, a seconda della complessità del brano rispetto al progetto. Spesso si dedica molto tempo a testare un particolare master su un'ampia varietà di altoparlanti e dispositivi per garantire che il brano suoni in modo coerente.

Come si fa a capire se il brano è masterizzato correttamente?

Un brano masterizzato correttamente deve avere la giusta quantità di headroom, senza clipping o evidenti difetti di suono. Soprattutto, il brano deve avere un suono sempre eccellente su qualsiasi dispositivo di riproduzione audio. Il master di un brano dovrebbe suonare come il mix finale di un brano, ma leggermente più elevato.

Questa, amici miei, è un'introduzione completa ma semplice da capire al mastering audio. La prossima volta che qualcuno vi chiederà "come posso masterizzare la mia canzone", saprete cosa dirgli.

Vi siete chiesti "cos'è il mastering"? In questo articolo spiegheremo cos'è il mastering, come funziona e come potete masterizzare le vostre tracce audio per migliorare la vostra musica.

Date vita alle vostre canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!