Vocal Compression: When & How to Compress Vocals

Vocal Compression: When & How to Compress VocalsVocal Compression: When & How to Compress Vocals

There's nothing more powerful than a standout lead vocal. When the vocal hits, the entire song does too, which is why mixing engineers spend so much time mastering the art of mixing vocals . There are a few key tools that engineers use to mix vocals . One of the most important but sadly misunderstood mixing essentials is the vocal compressor.

Quando si tratta di produrre una forte performance vocale, la compressione vocale è il tuo migliore amico. Questo strumento sottile ma potente aiuta le voci a suonare presenti e dinamiche, pur mantenendo un certo grado di coerenza in tutta la gamma della registrazione.

That being said, with great power comes great responsibility. Too much heavy compression can leave a vocal sounding flat whereas a vocal with not enough compression can be incredibly inconsistent and difficult to listen to.

Fortunatamente, abbiamo messo insieme la guida definitiva alla compressione vocale completa di impostazioni di compressione vocale e specifiche per aiutarti a capire questo concetto di mixaggio essenziale. Inoltre, descriveremo in dettaglio i diversi tipi di compressore e spiegheremo dove potresti usare i diversi compressori in modo che tu possa iniziare a incorporarli nelle tue sessioni. Immergiamoci nell'argomento!

Cos'è la compressione e come funziona?

So, what is a compressor anyway? Essentially, a compressor is a tool that reduces the dynamic range of an audio signal , or the distance between the lowest (in terms of amplitude) and highest points in an audio signal. Compressors are unique in that they can reduce the dynamic range in a smooth, consistent way in order to prevent peaking or clipping on the highest points of a signal.

It does this through a process called gain reduction , creating a ceiling called a threshold that the highest parts of an audio signal will not go past. Compressors can be used on a variety of instruments, and choosing to compress vocals is no exception to the rule.

Per riassumere, i compressori creano un suono più coerente e spesso percepito come più "forte". Possono anche aggiungere qualità tonale alla traccia interessata o possono essere usati per modellare i transienti di un segnale particolare.

Come si usa un compressore?

Un compressore è controllato utilizzando i controlli standard come soglia, rapporto, ginocchio, riduzione del guadagno, lungo l'attacco e il rilascio. Vorrai regolare questi controlli metodicamente e lentamente in modo da non finire con un segnale eccessivamente compresso. In primo luogo, immergiamoci in ciò che ogni controllo del compressore è usato per.

Le parti di un compressore

Note that these are just the basic settings of the compressor. More specialized compressors may have other helpful controls such as a dry/wet knob, but these basic parameters should be available on any standard compressor.

Soglia

Puoi pensare a questo come al "tetto" del tuo compressore. La soglia di un compressore determina il punto in cui il compressore inizia ad agire. Ogni volta che l'audio è più forte della soglia, il compressore entra in azione per ridurre il guadagno o l'ampiezza di quel segnale, come mostrato dall'indicatore di riduzione del guadagno. I compressori rendono i suoni bassi più forti, ma abbassano anche l'ampiezza dei suoni più forti per ottenere un segnale audio più coerente.

Rapporto

Questo è quanto viene ridotto il volume, o quanto è potente la riduzione del guadagno. Maggiore è il rapporto, più intensa è la compressione.

Attacco

L'attacco si riferisce a quanto velocemente il compressore entra in azione dopo essere stato attivato dall'audio che si estende oltre la soglia. Tempi di attacco lenti possono rendere qualcosa più incisivo e dinamico. Tempi di attacco più veloci possono essere più precisi, ma possono sembrare un po' più ovvi dal punto di vista dell'ascoltatore.

Rilasciare

Questo è il tempo necessario a un compressore per tornare al suo livello di riposo dopo essere stato impegnato.

Ginocchio

Il ginocchio è il suono intenso della compressione. Una compressione più sottile usa un ginocchio morbido (1.0) e una compressione aggressiva usa un ginocchio duro (0) che è più evidente.

Guadagno di trucco

Questo è un aumento di volume prodotto dalla compressione per compensare la necessaria riduzione del guadagno. Il guadagno di make-up ha aumentato il volume del segnale completamente compresso.

Misuratore di riduzione del guadagno

L'indicatore di riduzione del guadagno mostra quanto guadagno deve essere ridotto per comprimere un particolare segnale. Questo può anche indicare quanto duramente sta lavorando un compressore - più grandi sono i db di riduzione del guadagno, più intensa è la compressione.

Come usare qualsiasi compressore

When using a compressor, you want to aim for the most natural-sounding compression possible. While everyone has their own philosophy when it comes to using compression , the goals are more or less the same: Utilize one or multiple compressors to produce a consistent sounding track the doesn't sound unnatural or over-compressed.

Una volta che hai capito come funzionano la soglia, il ginocchio, l'attacco e il rilascio, il modo migliore per imparare come funzionano i compressori è usarli tu stesso. Un modo per farlo è passare del tempo in una sessione vuota con una voce non processata. Aggiungi diversi compressori uno alla volta alla traccia audio e nota con i tuoi occhi e le tue orecchie come influenzano il segnale.

Know that all compressors are different. Some sound modern and have more of a crisp, precise sound, but these compressors can be just as desired as a slower compressor that may bring analog-like warmth to the table. Some of these characteristics can be identified through the name of the compressors, but it's best to just know your plugin suite by ear. Spend enough time in your DAW so that you can understand where and when each compressor should be used.

Due compressori con le stesse impostazioni possono avere risultati sonori molto diversi in base alle impostazioni, ma qui ci sono un paio di regole generali che puoi tenere a mente mentre imposti il tuo compressore:

  1. Iniziare con un tempo di attacco medio come punto di partenza e regolare secondo le preferenze. Un attacco veloce rende il tasso al quale il compressore si blocca più veloce, il che può essere preferibile per voci tonalmente complesse. Al contrario, un attacco lento permette alla coda di un suono di saltare fuori. Un tempo di attacco lento può rendere facile per altri strumenti nel tuo mix di distinguersi senza interferire con il resto della sessione.
  2. One strategy is to dial in a high ratio setting and then dial it back. A higher threshold will compress less since the threshold determines the point at which the compressor applies its magic. By starting with a lower threshold and high ratio, you'll be able to clearly hear what the compressor is doing. Be careful though, with makeup gain, this can get super loud fairly quickly.
  3. Scegli un tempo di rilascio medio di circa 40 ms come punto di partenza. Ricorda, l'impostazione di rilascio detta quanto velocemente il compressore respira o lascia andare un segnale processato. Se riesci a far pompare il compressore a tempo con la musica, avrai un flusso di elaborazione che ha un suono naturale e piacevole. L'attacco e il rilascio dovrebbero lavorare in tandem per produrre il tuo stile di compressione preferito.
  4. Once you've found a good balance of the attack and release, adjust the ratio and threshold of the compression. Ideally, you should have an average of 2 to 3 db of gain reduction on most tracks. Heavier genres of music may require more db of gain reduction. There aren't any hard and fast rules, but you should use your attack and release, threshold, and makeup gain to produce a dynamically consistent signal.

Potresti trovarti a giocherellare di più con il tempo di attacco. Probabilmente, i controlli di attacco e di rilascio hanno il maggiore impatto sul tono del tuo segnale audio, quindi prenditi il tuo tempo durante il processo di compressione.

Inoltre, ricorda che questo è solo un punto di partenza per un singolo compressore. Non è raro avere due o più compressori su una singola traccia, specialmente se stai usando tipi di compressione più specializzati come la compressione multibanda o la compressione valvolare per una presenza più calda.

Cos'è la compressione vocale?

Compressors are used on a wide variety of sounds. Vocal compression is applied to nearly every lead vocal and background vocal track since one of the trickiest aspects of managing vocals is taming the dynamic range. Vocal takes can vary greatly based on the singer's unique instrument, performance, and overall training. A refined vocal track has just the right amount of compression so that the vocals sound loud, forward, and full of life though consistent.

Questo è un equilibrio difficile da raggiungere, specialmente perché ogni traccia ha bisogno di una quantità personalizzata di compressione. Qualsiasi professionista dell'audio capisce che la corretta compressione vocale si ottiene quando si crea una traccia vocale naturale e liscia all'interno della tua sessione. Questo può richiedere anni per essere padroneggiato, ma ne vale certamente la pena, dato che le voci forti e moderne possono facilmente fare o rompere una traccia.

Compressione vocale per genere

E' importante notare che ogni genere ha il proprio set di parametri stilistici che influenzano assolutamente il modo in cui ci si avvicina alla compressione. Ecco una panoramica di base della compressione vocale per genere:

  • Pop and R&B: These genres gravitate towards a crisp, polished sound, oftentimes with heavy amounts of processing and audio effects as needed .
  • EDM: Electronic music takes on a lot of similarities in terms of pop and R&B compression approaches, but takes it one step further. It's not uncommon to see more heavy compressor types like side chain compression or more noticeable processing in this genre.
  • Rock: La musica rock permette una grande enfasi sulla gamma delle medie frequenze alte. Le voci rock sono anche in grado di sedersi più indietro nel mix, il che può consentire una maggiore quantità di compressione rispetto ai generi pop. Questa tendenza a grandi quantità di compressione si traduce in generi hardcore o metal correlati.
  • Jazz: Con la musica jazz, è essenziale preservare il più possibile la natura live della voce. Vorrai mantenere il controllo della dinamica al minimo per preservare l'energia della registrazione originale. Queste registrazioni hanno anche pochi effetti evidenti o elaborazioni aggiuntive.

Mentre queste sono linee guida generali per alcuni dei generi principali, ci sono sempre eccezioni per ragioni stilistiche o altro. Prendete queste linee guida con un grano di sale e usatele come un quadro di base per la vostra filosofia di compressione mentre vi immergete in una sessione.

Quando ho bisogno di comprimere le voci?

In generale, le voci hanno bisogno di una qualche forma di compressione, dato che sono uno strumento così dinamico. Con questo in mente, le impostazioni di compressione della voce variano molto a seconda del particolare caso d'uso all'interno di una sessione. Potresti aver bisogno di un compressore, o potresti averne bisogno di sei, ma il punto principale è che la maggior parte delle tracce ha bisogno di una qualche forma di compressione sulla voce per produrre un suono coerente e uniforme che sia sonicamente piacevole per l'ascoltatore.

Dove va collocato un compressore vocale?

Placing compression on vocals is an essential part of the mixing process . That being said, there can be a lot of variation in terms of compressor types and where you choose to use a compressor within a vocal's audio effect chain.

If you need to EQ a vocal to remove any audio imperfections, it's a good idea to do so before using a vocal compressor. This is because vocal compression will only amplify the pre-existing sound to some degree, so you'll certainly want to compress vocals that are as refined as possible.

However, remember that it's always best to get a better recording of vocals than to overcompensate with EQ and other effects. The better the source recording is, the better the vocals' sound. You may also use an EQ after you use a compressor. This is because the tonal compression may add certain imperfections within the audio signal that you can fine-tune using an equalizer.

Quindi, non c'è una regola fissa e veloce su dove i compressori dovrebbero essere usati e non dovrebbero. Infatti, la maggior parte degli ingegneri utilizza più compressori attraverso un metodo chiamato compressione seriale.

Questo metodo permette un controllo dinamico sottile con una leggera compressione da ogni compressore. Invece di usare un solo compressore, il segnale audio può beneficiare del tono e del controllo contestuale del secondo compressore. Un secondo compressore (o più di uno) non è sempre necessario, ma può fornire una maggiore coerenza dinamica a seconda di ciò che viene prima o dopo di esso.

Tipi di compressione

Prima di immergersi nelle migliori impostazioni di compressione vocale e come puoi iniziare a comprimere la voce dalla tua DAW, è importante capire che un plugin di compressione può avere una grande varietà di usi. Ecco alcuni dei principali tipi di compressione vocale da tenere a mente quando ci si avvicina a qualsiasi sessione di mixaggio.

Compressione tonale

Questo tipo di compressore fornirà ancora una riduzione del guadagno e una dinamica più consistente, ma fornirà anche una propria qualità tonale. La compressione tonale può aggiungere calore e presenza in una voce, permettendo alla traccia di sedersi in modo appropriato all'interno di un mix. Questa categoria generale di compressori può comprendere compressori più specifici come la compressione valvolare o VCA discussa di seguito.

Compressione dinamica

La compressione dinamica è usata principalmente per uniformare il guadagno del segnale audio completo. Inoltre, la compressione dinamica riduce i picchi delle sezioni forti delle voci pesanti e porta in alto le parti più basse dell'intera voce. Con la compressione dinamica, stai cercando di creare una traccia audio più liscia.

Trovare un equilibrio

È essenziale trovare un equilibrio tra il segnale vocale originale e il segnale vocale compresso. Questo perché una voce eccessivamente compressa può suonare piatta e innaturale, e l'ascoltatore la percepirà senza vita. Dall'altra parte dello spettro, le voci aggressive che non sono abbastanza compresse possono sembrare abrasive e fuori luogo.

Per queste ragioni, potresti considerare l'utilizzo di un processo chiamato compressione parallela, di cui si parlerà più avanti. In ogni caso, la tua voce compressa ideale dovrebbe essere dinamicamente coerente, pur mantenendo molta dell'energia e del feeling della voce originale.

Comprimere le voci di sottofondo

Vale anche la pena notare che probabilmente avrai un approccio diverso quando comprimi le voci di sottofondo rispetto a quando comprimi una voce principale. Con le voci di sottofondo, è meno importante mantenere l'energia originale delle voci di accompagnamento.

Dato che i cori sono destinati ad essere ascoltati in sottofondo, possono essere più pesantemente compressi. Impostazioni di compressione più forti possono aiutare le voci di sottofondo a fondersi e ad amalgamarsi correttamente nel contesto del mix. Potresti anche avere un attacco veloce e un ginocchio duro con le voci di sottofondo in modo da produrre il livello di uscita più coerente possibile.

Altri tipi di compressione

Nel mondo della compressione vocale, ci sono molti tipi diversi di compressori a tua disposizione. Ecco alcuni dei vari tipi di compressori da considerare durante l'elaborazione della tua voce.

De-Esser

Un De-Esser è un tipo speciale di compressore che mira principalmente alle frequenze aspre nella gamma da 4,5 kHz a 9 kHz. Questi suoni duri, principalmente i rumori "S", "T", o "P" sono comunemente chiamati sibilanti.

I de-esser funzionano comprimendo queste regioni ogni volta che vengono attivate dalla soglia impostata dall'ingegnere. Il compressore si blocca ogni volta che questa gamma di frequenza impostata supera il tetto della soglia, riducendo così le sibilanti.

Compressione parallela

Parallel compression is the process by which a compressed audio signal is blended directly with the untouched audio signal. This type of compression may be preserved since it inherently preserves the energy of the original vocal while still providing an overall more polished, consistent sound.

Limitatore

A limiter is basically an ultra-strong compressor. You might not always use a limiter on vocals, but in some cases, they can be instrumental. Whenever you use a limiter, it's imperative that you do so subtly: These tools are extremely powerful and can easily over compress a signal when not treated with care.

Compressione multibanda

La compressione multibanda è come una forma più mirata di compressione generale. La pinza del compressore prende di mira solo la gamma di frequenza selezionata, permettendo un controllo indipendente tra le diverse parti del segnale.

You can use Multiband compression for a stronger hold over your sound, or as a way to create your own de-esser. These highly useful tools make it easy for producers to fine-tune compressor settings to the unique needs of the input signal.

Compressione sidechain

La compressione sidechain, a volte indicata come ducking, è un tipo specializzato di compressore che si abbassa secondo un livello di ingresso audio selezionato da un'altra traccia all'interno della tua sessione. Questo può essere incredibilmente utile per suoni diversi che hanno frequenze concorrenti.

For example, the bass and kick share a lot of muddy low end that can cloud up your mix quickly. In order to have both elements stand out appropriately within the mix, you would use sidechain compression .

Il compressore dovrebbe essere posizionato sulla traccia che si vuole comprimere. In questo caso, sarebbe il basso, dato che vuoi che il suono del kick risalti tra il ronzio costante delle note del basso. Puoi selezionare "Sidechain" e poi selezionare l'ingresso come il gruppo kicks o drum. Questo farà in modo che il basso si abbassi di volume ogni volta che viene suonato un kick.

Compressione della colla

Questo speciale tipo di compressione ha lo scopo di "incollare" più tracce insieme, il che lo rende perfetto per le backing vocals o per tracce vocali multiple. Puoi comunque usare questo compressore su una singola traccia vocale o strumentale.

Vale la pena notare che questo tipo di compressore è progettato per emulare un compressore analogico degli anni '80, quindi può agire anche come una forma di compressione tonale.

Compressione del tubo

Questo tipo di compressione tonale è progettato per aggiungere calore a un mix emulando l'attrezzatura hardware che utilizzava le valvole per aiutare a colorare il suono. Molti produttori utilizzano ancora i compressori a valvole hardware per ottenere quel suono caratteristico.

Compressione VCA

La compressione VCA sta per compressori di amplificatori controllati in tensione. Questi precisi compressori offrono un'esperienza di compressione più specializzata poiché hanno parametri di controllo per dettare se la riduzione del guadagno viene applicata o meno a un segnale audio in ingresso. Troverete che questi tipi di co-pressori hanno un suono pulito, senza molta colorazione in contrasto con i compressori a valvole o a colla.

Come comprimere le voci: Produrre una forte performance vocale

Let's dive into a basic approach for compressing vocals! As with any vocal mix, remember that you should aim to use the least amount of compression needed on any given track. Make sure you have the best recording possible before diving into your audio effect processing for any given vocal.

Vale anche la pena di esplorare la compressione hardware sul segnale di ingresso di un cantante. Questi compressori, anche se costosi, possono fornire una presenza e un calore che possono essere difficili da replicare digitalmente.

Una volta che avete la vostra registrazione lucidata, ecco i passi fondamentali per comprimere la vostra voce.

Comprimere la tua voce

Ecco un processo passo dopo passo per comprimere la tua voce. Considera questo schema un quadro di base di come potresti approcciare la compressione della tua voce piuttosto che un rigido schema di come dovresti affrontare il tuo processo.

  1. Determinate i vostri obiettivi. Non dovresti mettere un plugin o un effetto su una traccia se non sai cosa stai cercando di ottenere. Ricorda, meno compressione hai bisogno su una traccia, generalmente meglio è, in modo da poter preservare l'energia originale del segnale in ingresso. Prendi in considerazione dove vuoi che la tua voce si posizioni e cosa ha senso nel contesto del genere.
  2. Subtractive EQ any imperfections. Ideally, there won't be many imperfections for you to remove from your vocal. However, if you do have certain frequencies or tones in your source audio, you'll definitely want to use subtractive EQ before compressing it, since compression will only amplify those undesired sounds. Note that this point is subjective though. Some engineers firmly believe in utilizing a vocal EQ after the compressor rather than before. The good news is that you can conceivably do both or none at all! The main takeaway here is that each decision made should be within the context of your full audio effect chain. Think about your goals for the compressor on a micro level, but also on a macro level in respect to the rest of the session.
  3. Imposta un tempo di attacco. I controlli di attacco e rilascio sono probabilmente i più importanti controlli stilistici del compressore, quindi vorrai prenderti il tuo tempo qui. È una buona idea abbassare la soglia e alzare il rapporto in modo da poter sentire chiaramente come il compressore sta influenzando la voce. Un buon tempo di attacco iniziale è proprio intorno ai 10 ms. Una volta che hai raggiunto questa impostazione iniziale, sperimenta diverse opzioni di tempo di attacco e nota come influenzano la voce. Un tempo di attacco lento può creare una voce grintosa che pulsa nel mix. Un attacco veloce mira a comprimere la voce il più velocemente possibile per una sensazione più precisa e coerente. Prova entrambe le impostazioni di attacco lento e veloce per vedere come si fondono con il tuo mix.
  4. Determine your release time. Now, it's time to adjust the release setting. You can start at a medium level around 40 ms. A slower release time will produce a vocal that feels more connected at flowing at the same level. A faster release time can make more of a distinction between different parts of the audio signal. As you would with the attack, try on different release time options because experimentation is the key.
  5. Finalizzate la compressione e controllate la riduzione del guadagno. Una volta trovato un equilibrio felice, è il momento di adattarsi a una soglia più alta e a un rapporto di compressione più basso. Regola questi parametri fino a raggiungere circa 2 o 3 dB di riduzione del guadagno o a piacere.
  6. Considera l'automazione del volume o l'automazione del guadagno del clip. A volte, la compressione può togliere la vita a una voce. Se hai bisogno di tutta la compressione che hai applicato con coerenza ma stai perdendo un po' della potenza originale della voce, sperimenta! Puoi usare l'automazione del volume per creare tensione in tutto il mix vocale. Non dimenticare che puoi anche automatizzare il guadagno della clip del tuo compressore che può rendere il suono più organico. Automatizzare il clip gain o il volume può sembrare noioso, ma questi piccoli dettagli possono certamente portare la tua voce al livello successivo. Se non stai ancora raggiungendo l'equilibrio sonoro che stai cercando, è un ottimo momento per provare a utilizzare la compressione parallela per creare una miscela tra i segnali elaborati e non elaborati.
  7. Non fermatevi qui! Una volta che il tuo compressore è impostato al livello desiderato e automatizzato a piacere, non dimenticare di aggiungere altri effetti o plugin alla tua traccia. È possibile che ciò che aggiungi a una determinata traccia ti richieda di tornare indietro e modificare le impostazioni del tuo compressore vocale principale. Non c'è anche niente di male nell'avere più di un compressore sulla tua voce, specialmente perché i compressori possono essere usati per scopi incredibilmente diversi.

Proprio come qualsiasi altra abilità, è essenziale riconoscere che la compressione vocale richiede molta pratica e allenamento. Continua a provare diversi metodi e cerca altre filosofie di compressione per espandere il tuo approccio lungo la strada.

Inoltre, presta attenzione al modo in cui gli altri tecnici comprimono la voce tramite una o due tracce di riferimento. È sempre una buona idea trascinare una traccia di riferimento nella tua sessione per un facile confronto e contrasto mentre stai impostando la tua compressione vocale.

Compressione vocale FAQ

Hai ancora problemi a capire la compressione vocale? Ecco un paio di domande e risposte comuni per ampliare la tua comprensione della compressione vocale.

Di quanta compressione hai bisogno per la voce?

This question varies greatly based on what genre of vocal you’re producing. For example, a hip-hop song is going to need a different type of compression from a pop song. That being said, a general rule of thumb is that you should have enough compression to bring the vocal forward, without killing the dynamics. Trust your ears above all.

Dovresti comprimere o equalizzare prima?

È una buona idea equalizzare qualsiasi imperfezione prima di comprimerla, dato che i compressori porteranno solo quelle imperfezioni più avanti in un mix. Tuttavia, non è raro aver bisogno di equalizzare prima e dopo il compressore nella catena degli effetti, dato che la compressione può aggiungere qualità tonali che possono richiedere un'ulteriore rifinitura.

Dovrei usare un limitatore sulla voce?

Puoi sicuramente usare un limiter sulle voci, anche se dovrai farlo con attenzione, dato che si tratta essenzialmente di compressori ultra potenti. Certi generi come il pop possono avere un suono più compresso. Vale anche la pena provare la compressione parallela in questo caso e mandare solo una parte della tua voce attraverso il limiter.

Cosa significa troppa compressione?

Troppa compressione produce una performance piatta e non dinamica che non ha una sensazione "live". Una voce eccessivamente compressa sembrerà innaturale e noiosa all'ascoltatore, quindi è fondamentale evitare questo punto se possibile. Le voci principali dovrebbero essere coerenti, ma comunque avere un certo grado di fluttuazione dinamica.

Quanto forte dovrebbe essere la voce in un mix?

Questo dipende molto dal tipo di genere di musica che stai cercando. Uno dei modi migliori per determinarlo è quello di utilizzare una traccia di riferimento in modo da poter facilmente confrontare i livelli di voce sulla vostra traccia attuale e la traccia di riferimento desiderata.

Come fa la compressione a rendere le cose più forti?

Compression brings up the gain of the lowest points in an audio signal, thereby creating the perception that the entire track is louder . This can also make for a more consistent sound, which can be more pleasant for the listener.

Dovresti comprimere prima dell'auto-tune?

È una buona idea fornire una leggera compressione prima di usare l'autotune in modo che il software possa identificare più facilmente le altezze nel tuo segnale audio. Detto questo, potresti anche aver bisogno di usare più compressione dopo l'autotune, a seconda del tuo caso d'uso.

Come fai a sapere se le tue voci sono compresse?

Puoi vedere la riduzione del guadagno sul tuo compressore per vedere che il tuo compressore funziona. In alternativa, un suono compresso dovrebbe essere percepito come più forte e coerente rispetto alla registrazione originale. La maggior parte delle canzoni moderne usa una qualche forma di compressione per mantenere la coerenza e creare una presenza nel mix.

La compressione vocale è un'arte in sé che non dovrebbe essere presa alla leggera. Gli ingegneri possono impiegare anni per padroneggiare questo concetto da soli, quindi non scoraggiarti se ti ci vorrà più tempo del previsto per imparare questa abilità incredibilmente utile.

Mentre abbiamo fornito un paio di consigli generali su come dovresti comprimere le voci, ricorda che le tue orecchie sono i più importanti valutatori del suono. Potreste non pensare a loro come tali, ma i compressori possono essere tanto stilistici e creativi quanto tecnici. Permettetevi di sperimentare con la compressione per trovare ciò che ha più senso per voi e per il vostro suono unico.

Speriamo che questa guida ti porti un passo più vicino alla produzione di voci correttamente processate. Ora vai a provare qualche compressore della tua DAW!

Dai vita alle tue canzoni con un mastering di qualità professionale, in pochi secondi!